L’atto finale dei Campionati Mondiali di Paraclimbing IFSC 2021 si è svolto all’Irina Viner-Usmanova Palace di Mosca, in Russia, dove sono stati assegnati 11 titoli di Campione del Mondo in una notte lunga ed emozionante.

SHO BRILLA CON LA QUINTA MEDAGLIA D’ORO

Essendo l’unico atleta a raggiungere un top, il giapponese Aita Sho (25) ha rubato lo spettacolo nella finale di paraclimbing B1 maschile. Sho ha quindi aggiunto una quinta medaglia d’oro alla sua collezione, vincendo il 100% delle competizioni internazionali di Paraclimbing a cui ha partecipato.

Il rumeno Razvan Nedu ha conquistato la medaglia d’argento con un punteggio di 35+, con il britannico Jesse Dufton che ha completato il podio dopo aver raggiunto la posizione 23.

BORSE HAMANOUE ORO IN B2

Nella finale di paraclimbing B2 maschile, il 31enne giapponese Fumiya Hamanoue ha conquistato il primo posto del podio con un punteggio di 40+, aggiornando la sua medaglia di bronzo dai Campionati del mondo 2018 a uno scintillante oro a Mosca. Argento il britannico Richard Slocock, seguito dallo spagnolo Raul Simon Franco che ha concluso al terzo posto. Entrambi hanno chiuso la competizione con 38+, anche se Slocock si è piazzato sopra Simon Franco grazie al primo posto nel girone di qualificazione.

SECONDO TITOLO MONDIALE PER ZELLER

L’austriaco Angelino Zeller (25) ha lottato per mantenere il suo titolo di Campione del Mondo nella finale maschile di RP1 Paraclimbing, vincendo con 39+. Zeller si è classificato primo ai Campionati Mondiali di Paraclimbing IFSC Briançon 2019 e finora ha avuto un anno di successi dopo essere salito sul podio alle coppe del mondo 2021 a Briançon e Innsbruck. Lo statunitense Tanner Cislaw si è piazzato al secondo posto con un punteggio di 26+, mentre il tedesco Korbinian Franck si è classificato terzo con 18+.

ALTRA MEDAGLIA PER MOR MICHAEL SAPIR

Mor Michael Sapir (30) di Israele ha aggiunto una quarta medaglia d’oro alla sua bacheca dei trofei nella finale maschile di paraclimbing RP2. Dopo aver superato l’ultimo percorso, Sapir si è assicurato il suo ottavo podio internazionale dal 2016 – il suo secondo podio nel campionato mondiale dopo aver conquistato l’argento nel 2019.

Con un punteggio di 45, lo statunitense Benjamin Mayforth ha conquistato la medaglia d’argento e il francese Bastien Thomas si è classificato terzo con 39+.

QUARTO TITOLO MONDIALE CONSECUTIVO PER IL FRANCESE ROMAIN PAGNOUX

I francesi Romain Pagnoux (34) e Mathieu Besnard (35) hanno ottenuto ciascuno un punteggio di 27+ nella finale maschile di RP3 Paraclimbing. Poiché la coppia ha pareggiato nel turno di qualificazione, la loro classifica è stata finalizzata in base al tempo per completare il percorso finale. Alla fine, è stato Pagnoux a conquistare la vittoria, assicurandosi il titolo mondiale che detiene dal 2016. Besnard ha chiuso al secondo posto, salendo sul podio per la diciottesima volta in carriera. L’iraniano Iman Edrisi, che ha pareggiato con le medaglie d’oro e d’argento nel turno di qualificazione, si è classificato terzo con un punteggio di 23+.

THIERRY DELARUE TRIONFA NELLA AL2 MASCHILE

Nella finale di AL2 Paraclimbing maschile, il francese Thierry Delarue (43) ha trionfato con un punteggio di 23+. Delarue ha così mantenuto il suo titolo di Campione del Mondo, essendosi anche piazzato primo durante i Campionati Mondiali di Paraclimbing 2018 e 2019 IFSC.

Il belga Frederik Leys si è piazzato secondo con un punteggio di 16+, eguagliato dal giapponese Shuhei Yukei, che si è classificato terzo a causa di un punteggio inferiore a Leys nel turno di qualificazione.

TOP DEL PODIO PER PHILLIPS

Con un punteggio di 44+, il britannico Matthew Phillips (20) ha vinto la finale maschile di AU2 Paraclimbing. Una medaglia d’oro a Mosca suggella il terzo titolo mondiale per Phillips, che ha conquistato un podio in tutte e otto le competizioni internazionali di paraclimbing a cui ha partecipato.

Brian Zarzuela degli Stati Uniti ha ottenuto il secondo posto con 35+, seguito da vicino dal tedesco Kevin Bartke con un punteggio di 35.

I TRE ORI DI ROBINSON

Nella gara di apertura di B2 femminile, la 23enne britannica Abigail Robinson ha aggiunto la terza medaglia d’oro consecutiva alla sua collezione, prevalendo sull’austriaca Edith Scheinecker e sull’italiana Nadia Bredice, rispettivamente seconda e terza. L’ultimo arrampicatore ad avvicinarsi alla via, Robinson è stato l’unico in grado di assicurarsi la presa più alta, con Scheinecker che ha chiuso con il punteggio di 40+ e Bredice con 35.

VANDENHOVEN MANTIENE LA SUA SERIE DI VITTORIE NEL 2021

La stella nascente belga Pavitra Vandenhoven (22) ha messo in scena un’altra performance spettacolare, intascando la sua prima medaglia d’oro ai Campionati del mondo nell’evento paraclimbing femminile RP1.

Vandenhoven – medaglia d’oro alla Coppa del mondo di paraclimbing di quest’anno a Innsbruck, Austria, e Briançon, Francia – si è assicurata la presa numero 37+, leggermente davanti all’olandese Eva Mol, che ha vinto l’argento con 34+. Il podio è stato completato dalla spagnola Marta Peche Salinero, medaglia di bronzo con il punteggio di 13+.

TRIPLA CORONA PER SOLENNE PIRET

La pluridecorata scalatrice francese Solenne Piret (23) ha portato un altro trofeo in vetrina, dominando la finale femminile di RP2 Paraclimbing e salendo sul primo gradino del podio per la quarta volta negli ultimi quattro anni. Piret aveva infatti vinto l’oro ai due ultimi Mondiali di Paraclimbing – Innsbruck 2018 e Briançon 2019 – a cui, nel 2021, ha aggiunto due medaglie d’oro ai Mondiali.

Segue in seconda posizione la britannica Leonora Volpe con 39, mentre l’italiana Lucia Capovilla fatica a metà percorso e conquista la terza posizione con 21.

LUCIE JARRIGE POCKETS IL QUARTO TITOLO DELLA NOTTE DELLA FRANCIA

L’evento conclusivo RP3 femminile, ancora una volta, si è concluso con il tricolore francese sventolato dal pennone più alto, grazie alla quarta vittoria iridata di Lucie Jarrige. L’atleta 30enne è salita fino alla presa più alta, precedendo la britannica Martha Evans – seconda con il punteggio di 33+ – e l’austriaca Katharina Ritt – terza con 29+.

MEDAGLIERE MONDIALI PARACLIMBING

  1. Francia: quattro ori, un argento, un bronzo;
  2. Gran Bretagna: due ori, tre argenti, un bronzo;
  3. Giappone: due ori, un bronzo;
  4. Austria: un oro, un argento, un bronzo;
  5. Belgio: un oro, un argento;
  6. Israele: un oro;
  7. Stati Uniti d’America: tre argenti;
  8. Paesi Bassi: un argento;
  9. Romania: un argento;
  10. Germania: due bronzi;
  11. Italia: due bronzi;
  12. Spagna: due bronzi;
  13. Iran: un bronzo.

RICORDANDO MELINDA VIGH

Poco prima delle cerimonie di premiazione, la famiglia di Paraclimbing si è riunita per piangere la recente perdita della tre volte medaglia della Coppa del Mondo di Paraclimbing Melinda Vigh, l’alpinista ungherese che ha tragicamente perso la vita il 7 agosto.

Il momento emozionante si è concluso con i discorsi del Presidente IFSC Marco Scolaris, del Presidente del Comitato Paraclimbing IFSC Sebastian Depke e della cara amica italiana di Melinda, Lucia Capovilla.

La stagione 2021 di Paraclimbing si concluderà a Los Angeles, negli Stati Uniti, dove il 9 e 10 ottobre è in programma la terza Coppa del Mondo della stagione.

Sport24h.it nasce dall’idea che ogni disciplina sportiva è portatrice di un sistema di valori, emozioni e linguaggio unici. Contrariamente alla narrazione imperante: non esistono i fatti separati dalle opinioni (in questo ci sentiamo un po’ eretici). La realtà è sempre, inevitabilmente, interpretata dalla sensibilità di chi la racconta.

Commenta