Mondiali di Ritmica 2014, il commento del presidente Agabio

Mondiali di Ritmica 2014, il commento del presidente Agabio
Mondiali di Ritmica 2014, Farfalle azzurre

Le azzurre di Ritmica in azione ai Mondiali di Izmir

Termina con le finali di specialità il Mondiale di Ritmica 2014 a Izmir, che ha visto le nostre farfalle con cuore di leonesse vincere la medaglia d’argento nel concorso generale, dietro alla Bulgaria che dimostra di essere tornata ai livelli di quando era protagonista nella lotta per le medaglie.
Nella finale alle 10 clavette, privata della presenza della Russia che nel concorso generale in questa routine hanno combinato un pasticcio lanciando un attrezzo fuori pedana, brilla una Spagna che ottiene un ottimo 17.433, soprattutto grazie ad una performance opaca delle più blasonate Bielorussa (bronzo con 16.600) e Bulgaria (4º con 16.583), seguita da Israele in seconda posizione con 16.983.
Purtroppo la perdita di un attrezzo costringe l’Italia – le aviere del Gruppo Sportivo dell’Aeronautica Militare Marta Pagnini, Andrea Stefanescu e Camilla Patriarca con le compagne Alessia Maurelli (E. Putinati Ferrara), Sofia Lodi (Brixia Brescia) e la riserva Arianna Facchinetti (ASDG Terranuova) – ad accontentarsi del 5° posto.

FINALE 10 CLAVETTE
1 Spagna 17.433
2 Israele 16.983
3 Bielorussia 16.600
4 Bulgaria 16.583
5 Italia 16.366
6 Ucraina 16.066
7 Germania 15.983
8 Azerbaijan 15.416

Purtroppo le ragazze di Emanuela Maccarani commettono un altro errore che le condanna ai piedi del podio delle 3 palle e 2 nastri. Marta Pagnini e compagne, che nel Concorso Generale hanno condotto una gara impeccabile, oggi ottengono solamente 17.000. L’oro è della Russia, che con 17.950 si riscatta dalla mancata medaglia del concorso generale. L’Argento è per le neo campionesse del Mondo della Bulgaria, pagate 17.616, mentre il bronzo finisce al collo della Bielorussia, il terzo di questa competizione iridata.

FINALE 3 PALLE – 2 NASTRI
1 Russia 17.950
2 Bulgaria 17.616
3 Bielorussia 17.466
4 Italia 17.000
4 Ucraina 17.000
6 Israele 16.850
7 Giappone 16.750
8 Azerbaijan 16.608

Questa trasferta in Turchia per i Mondi di Ritmica 2014 si è conclusa comunque in modo positivo per la delegazione italiana, che ormai dimostra ad ogni occasione una solidità nella propria prestazione agonistica difficile da mantenere, che continua ormai da Baku 2005.
Commenta così il Riccardo Agabio, il presidente della Federazione Ginnastica d’Italia: “Malgrado oggi non siano arrivate altre medaglie, la partecipazione ai Mondiali di Izmir si può considerare molto positiva sia per le individualiste azzurre che per l’Insieme, come dimostra la finale a 24 di Veronica Bertolini, che mancava dal 2011, e l’argento della Squadra Italiana nel Concorso generale. Risultati importanti in vista dell’edizione di Stoccarda 2015, qualificante per i Giochi di Rio de Janeiro, anche se, da qui alla prossima stagione cambierà molto, a cominciare dagli attrezzi della squadra – 5 nastri da una parte, 6 clavette e 2 cerchi dall’altra – e dallo stesso codice dei punteggi che, a mio modo di vedere, così com’è ora non è adatto a riconoscere i reali valori in campo.”
Sara Sangalli

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.