Mondiali Ginnastica Ritmica: le “nuove farfalle” sono d’argento

Mondiali Ginnastica Ritmica: le “nuove farfalle” sono d’argento
Le farfalle azzurre protagoniste del Mondiale di Kiev

Le farfalle azzurre protagoniste del Mondiale di Kiev

Sabato 31 agosto è sicuramente il giorno del riscatto per le ragazze della squadra nazionale italiana di ginnastica ritmica. Marta Pagnini, Andreea Stefanescu, Camilla Bini, Camilla Patriarca, Chiara Ianni e Valeria Schiavi sono scese in pedana a Kiev, ai Mondiali Ginnastica Ritmica, agguerrite e determinate a portare a casa una medaglia.E la medaglia è arrivata, di un metallo prezioso come l’argento, ottenuta grazie ad un 17.600 dell’esercizio alle 10 clavette, sommato al punteggio di 17.133 della routine alle tre palle e due nastri. L’esecuzione delle azzurre è stata pressoché perfetta, sporcata in minima parte da alcune imprecisioni che non hanno però diminuito il valore di questa squadra, superata solo da una Bielorussia in stato di grazia.
Queste temibili avversarie hanno infatti disputato una gara incredibile, caratterizzata da esecuzioni impeccabili ed esercizi ritmati e accattivanti che hanno stregato i giudici. Sono state premiate con la medaglia d’oro, ottenuta sommando il 17.783 delle clavette con i 17.925 punti alle tre palle e due nastri. La squadra russa si piazza invece in terza posizione, vittima di una giornata negativa che la porta a perdere per due volte le clavette, la cui esecuzione viene pagata 16.775, superata dalla Spagna (17.133).
Anche la Bulgaria affronta un periodo negativo, i punteggi ricevuti in questa competizione le permettono di arrivare solamente al quinto posto nella classifica generale, soprattutto a causa di una performance deludente alle clavette, che preclude l’ingresso alla finale di specialità di domani.
Un campionato mondiale é soprattutto un’occasione per apprezzare le esibizioni di nazioni meno conosciute nell’ambiente della ginnastica ritmica, in particolare durante questa edizione hanno suscitato una certa simpatia nel pubblico presente allo Sports Palace di Kiev le atlete dell’Angola, che nonostante le evidenti mancanze tecniche e l’ultima posizione in classifica, hanno saputo regalare un sorriso agli spettatori, che hanno voluto supportarle con un tifo molto caloroso.
Domenica dalle 15,00 (14,00 ora italiana) vedremo gareggiare le migliori otto squadre nelle finali di specialità. Per la routine alle 10 clavette si sono aggiudicate un posto le squadre di Bielorussia, Italia, Spagna, Russia, Ucraina, Cina, Germania e Giappone, mentre alle tre palle e due nastri vedremo Bielorussia, Russia, Bulgaria, Italia, Spagna, Azerbaijan, Cina e Giappone.
Il presidente federale, che si è subito complimentato con Emanuela Maccarani e le sue assistenti, Valentina Rovetta e Klarita Kodra, è stato a sua volta raggiunto telefonicamente dal presidente del Coni Giovanni Malagò, il quale nell’esprimere le sue più vive congratulazioni per la piazza d’onore a Kiev ha chiesto al prof. Agabio se, alla vigilia, avrebbe messo la firma su questo risultato. Pronta la risposta del numero uno della Ginnastica azzurra: “Ne avrei messe 10. Con una squadra rinnovata per 2/3, programmi ed esercizi nuovi di zecca e poche gare alle spalle per testarli, con l’eredità dei tre titoli mondiali vinti nel passato quadriennio e tutti i problemi legati alle giurie di questi ultimi mesi, ebbene come potrei non considerare questo argento quanto una medaglia d’oro. Il podio dei Mondiali ucraini è lo stesso di Londra ma a posizioni invertite, ciò significa che, al di là delle interpreti, Le Farfalle sono sempre lì. Segno che la nostra scuola ormai è un punto di riferimento nel mondo ed è un segnale confortante sulla strada che porta a Rio de Janeiro. In fondo le nostre ragazze hanno soltanto aggiunto il prefisso VICE, ma rimangono sempre Campionesse”.

Sara Sangalli

Interviste all’allenatrice della Squadra azzurra di Ginnastica Ritmica, vice campione del Mondo, Emanuela Maccarani e alla capitana, aviera dell’Aeronautica Militare, Marta Pagnini: http://www.federginnastica.it/?module=multimediaVideo

CLASSIFICA CONCORSO GENERALE A SQUADRE
1. Bielorussia: 10CL 17.783 8.950 8.833 – 3PA/2NA 17.925 9.125 8.800 TOT. 35.708
2. Italia: 10CL 17.600 9.000 8.600 – 3PA/2NA 17.133 8.800 8.333 TOT. 34.733
3. Russia: 3PA/2NA 17.450 8.750 8.700 – 10CL 16.775 8.575 8.200 TOT. 34.225
4. Spagna: 10CL 17.133 8.600 8.533 – 3PA/2NA 16.816 8.600 8.216 TOT. 33.949
5. Bulgaria: 10CL 15.783 8.050 7.733 – 3PA/2NA 17.150 8.650 8.500 TOT. 32.933
6. Cina: 3PA/2NA 15.900 8.200 7.700 – 10CL 16.683 8.450 8.233 TOT. 32.583
7. Azerbaijan: 10CL 15.416 7.950 7.466 – 3PA/2NA 16.166 8.300 7.866 TOT. 31.832
8. Giappone:  3PA/2NA 15.533 8.100 7.733 – 10CL 16.116 8.050 8.066 TOT. 31.649
9. Germania: 3PA/2NA 15.158 7.600 7.558 – 10CL 16.400 8.200 8.200 TOT. 31.558
10. Svizzera: 10CL 15.866 8.000 7.866 – 3PA/2NA 15.000 7.900 7.400 TOT. 30.866

 

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.