Mondiali Ginnastica Ritmica: primi titoli per Rizatdinova e Mamun

Mondiali Ginnastica Ritmica: primi titoli per Rizatdinova e Mamun
Mondiali Ginnastica Ritmica 2013

Mondiali Ginnastica Ritmica 2013

La prima giornata dei 32° Mondiali Ginnastica Ritmica si conclude con una classifica che regala una grande soddisfazione alla campionessa di casa Ganna Rizatdinova, eleggendola a regina nella finale del cerchio, con un punteggio di 18.266, mentre l’altra beniamina del pubblico ucraino, Alina Maksymenko, rimane ai piedi del podio, dietro alla  connazionale e alle rivali russe Yana Kudryavtseva e Margarita Mamun.
Nella finale alla palla, Rizatdinova ha meno fortuna, a causa di una perdita d’attrezzo, e scende fino alla sesta posizione, mentre le russa Mamun e Kudryavtseva ne approfittano per ribadire la loro supremazia, occupando rispettivamente il primo ed il secondo posto, seguite da vicino dalla bielorussa Staniouta che guadagna il gradino più basso del podio.
Domani prosegue la competizione con le routine alle clavette e al nastro, che completano la classifica del concorso generale dalla quale usciranno le prime ventiquattro ginnaste che accedono alla finale del concorso generale.
Le nostre individualiste Veronica Bertolini e Alessia Russo fanno bene: l’atleta della San Giorgio Desio ottiene 31.641 punti e la 25esima posizione, mentre la toscana in forza all’Armonia d’Abruzzo riceve dalla giuria 30.899 punti, per lei vale la 28esima posizione. Domani le due ragazze saranno impegnate nel difficile compito di entrare nelle 24 finaliste del concorso generale, mentre le farfalle di Emanuela  Maccarani scenderanno in pedana nel weekend per difendere i tre titoli iridati.
“Prima di entrare in pedana – ha dichiarato Alessia Russo – pensavo solo a far bene. Certo ero un po’ nervosa, perché anche se sapevo di avere l’alibi del noviziato ci tenevo a suscitare una buona impressione. Spero di esserci riuscita. Una volta partita la musica l’emozione si è disciolta, come d’incanto, e così sono riuscita ad esprimere la mia ginnastica. Alla fine mi aspettavo qualcosina in più dalla giuria, però sono ugualmente contenta del mio primo riscontro Mondiale. Al cerchio è andato tutto più liscio – ha continuato la toscana in forza all’Armonia d’Abruzzo –. Ormai avevo rotto il ghiaccio. Devo migliorare qualcosa sui giri, però con l’attrezzo non ho avuto problemi”.
“E il bello deve ancora venire – ha invece commentato Veronica Bertolini –. La gara si fa su quattro attrezzi, bisogna tenere alta la concentrazione. Vorrei fosse già domani. Devo ammettere che la palla me la sono proprio goduta. Venivo da una buona settimana di allenamento, ero carica  e vogliosa di mettermi in mostra. Mica ti capita tutti i giorni di partecipare ad un Campionato del Mondo. Quindi, mi sono detta, tanto vale divertirsi. Il cerchio era la specialità che mi preoccupava di più. Avrei potuto farlo meglio, ma l’importante adesso è pensare a ciò che devo ancora fare, non a quello che ho alle spalle. Peccato che non ci fosse tanto pubblico. Il pezzo dei Queen lo abbiamo scelto proprio per far venir giù il palazzetto. Vabbè, tanto io quando sono in pedana non sento nulla”.
Sara Sangalli

FINALE CERCHIO
1 RIZATDINOVA Ganna UKR 18.266 (D. 9.200 – E. 9.066)
2 KUDRYAVTSEVA Yana RUS 18.250 (D. 9.150 – E. 9.100)
3 MAMUN Margarita RUS 18.233 (D. 9.100 – E. 9.133)
4 MAKSYMENKO Alina UKR 17.950 (D. 8.950 – E. 9.000)
5 STANIOUTA Melitina BLR 17.800 (D. 8.900 – E. 8.900)
6 MITEVA Silviya BUL 17.666 (D. 8.800 – E. 8.866)
7 SON Yeon Jae KOR 17.158 (D. 8.525 – E. 8.633)
8 DENG Senyue CHN 16.933 (D. 8.400 – E. 8.533)

FINALE PALLA

1 MAMUN Margarita RUS 18.516 (D. 9.350 – E. 9.166)
2 KUDRYAVTSEVA Yana RUS 18.350 (D. 9.150 – E. 9.200)
3 STANIOUTA Melitina BLR 18.166 (D. 9.100 – E. 9.066)
4 MITEVA Silviya BUL 17.916 (D. 8.950 – E. 8.966)
5 MAKSYMENKO Alina UKR 17.900 (D. 8.900 – e. 9.000)
6 RIZATDINOVA Ganna UKR 17.050 (D. 8.550 – e. 8.500)
7 SON Yeon Jae KOR 16.658 (D. 8.325 – E. 8.333)
8 HALKINA Katsiaryna BLR 16.500 (D. 8.000 – E. 8.500)

Lascia il tuo commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.