Mondiali Giovanili 2016, Giorgio Bendazzoli campione del Mondo Lead

A Guangzhou, in Cina, il vicentino si laurea Campione nella categoria Youth A e la romana Laura Rogora conquista il Bronzo nella Youth B.

Mondiali Giovanili 2016, Giorgio Bendazzoli campione del Mondo Lead

Nella difficile (dal punto di vista logistico) trasferta a Guangzhou, in Cina per i Campionati del Mondo Giovanili di Arrampicata la Nazionale azzurra conquista un oro e un bronzo nelle prove dedicate alla difficoltà. Nella categoria Youth A (Under 18), il vicentino Giorgio Bendazzoli conquista un meritato oro  dopo una gara passata in prima posizione fin dalle qualifiche, dove è stato l’unico atleta a chiudere le due vie. Tra le Youth B (Under 16), invece, arriva la seconda soddisfazione di giornata, il bronzo della romana Laura Rogora che ha offerto uno spettacolo entusiasmante al pubblico presente, lottando fino alla fine per un posto sul podio.

Laura Rogora podio, Mondiali Giovanili in CinaBendazzoli domina incontrastato la gara senza lasciare spazi agli avversari, con un risultato che lo avrebbe visto vincere persino tra gli Juniors (Under 20); dietro di lui, ben distaccati, l’americano Kai Lightner ed il giapponese Taito Nakagami. Sugli scudi anche un ottimo Pietro Biagini, quinto, e Filip Schenk, che termina settimo, entrambi frenati solo da un errore in un singolo passaggio. Tra gli U16 l’esordio mondiale di Davide Marco Colombo, il più giovane della spedizione azzurra, fa ben sperare per il futuro, con un ottavo posto finale e tre giorni di gare affrontate con la giusta determinazione e competitività; vince la categoria il francese Sam Avezou, che si lascia alle spalle i nipponici Katsura Konishi e Hidemasa Nishida. La Juniors, infine, vede trionfare il belga Simon Lorenzi, seguito dal giapponese Yuki Hada e dallo svizzero Dimitri Vogt.

Tra le donne la romana Rogora, neo Campionessa italiana della specialità Boulder, dimostra la sua versatilità prendendosi anche il bronzo mondiale Lead dopo una gara combattutissima, che la vede cedere solo alla fine il passo alle americane Ashira Shiraishi, in prima posizione dopo aver chiuso la via con una salita monstre, e Brooke Raboutou. Tra le U18 dominio incontrastato della Slovenia, che piazza tre atlete sul podio: la solita Janja Garnbret, dominatrice in Coppa del Mondo, si prende Top e oro davanti alle connazionali Mia Krampl e Vita Lukan. Tra le Juniors, infine, l’americana Margo Hayes conquista la prima posizione seguita dall’austriaca Hannah Schubert e alla giapponese Aika Tajima. Le gare continuano oggi con le finali Speed dove l’Italia si presenta con Elisabetta Dalla Brida, campionessa del mondo uscente e Ludovico Fossali, che punta anche ad un ottimo piazzamento nella combinata.

I RISULTATI DEGLI AZZURRI:

MASCHILE
Youth B (U16): 8^ Davide Marco Colombo
Youth A (U18): 1^ Giorgio Bendazzoli, 5^ Pietro Biagini, 8^ Filip Schenk
Juniors (U20): 17^ Stefano Carnati, 33^ Ludovico Fossali

FEMMINILE
Youth B (U16): 3^ Laura Rogora
Youth A (U18): 27^ Giulia Medici

Lascia un commento

La tua email non apparirà

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.