Mondiali giovanili Arrampicata: Laura Rogora sul tetto del mondo Lead

Laura Rogora regina mondiale tra gli Junior, 7° Colombo tra i maschi Youth A. Il nipponico Nishida beffa l’americano Duffy e lo spagnolo Ginès Lòpez. Nika Potapova meglio di Hirano (e Douady) grazie alla semifinale.

Mondiali giovanili Arrampicata: Laura Rogora sul tetto del mondo Lead

Dopo una mezza delusione in occasione del Mondiali Assoluti, Laura Rogora torna a sorridere in occasione del Mondiali Giovanili di Arrampicata in svolgimento ad Arco di Trento. La 18enne romana ha infatti vinto il titolo mondiale Lead tra le U20 e guarda adesso con rinnovata fiducia all’appuntamento di Tolosa per le qualificazioni olimpiche.

Difficile mantenere la concentrazione dopo aver dominato qualifiche e semifinali, e invece Laura è riuscita ad entusiasmare anche in finale davanti ad un pubblico festante, dove ha dovuto dare il meglio di sé viste le ottime prove della francese Nolwenn Arc (seconda) e della statunitense Brooke Raboutou (terza). Un brivido è corso lungo la schiena quando – a metà percorso – la romana ha effettuato un balzo senza appigli; ma non si è scomposta, arrivando a toccare l’ultima presa ed esultando a squarciagola per il prestigioso titolo ottenuto, una campionessa (Fiamme Oro) di appena 153 centimetri di altezza: “Ero prima dalle qualifiche e dalle semifinali e non è stato facile partire con questa responsabilità. Ho sentito molto l’ansia poi scalando, grazie al tifo, sono riuscita a rilassarmi e ho dato tutto quello che avevo”.

La semifinale è stata molto dura per i climber mentre la finale era più scalabile e la cima incaricata di lasciar spazio all’intraprendenza degli atleti. E ora… sotto con il boulder, dove Laura Rogora cercherà di replicare il titolo mondiale ottenuto lo scorso anno in Russia.

Nella finale Youth A tutti si aspettavano lo spagnolo Alberto Ginés López o l’americano Colin Duffy, ma i due sono stati sopraffatti dal giapponese Hidemasa Nishida, con Duffy secondo e López terzo. Davide Marco Colombo, dopo il quinto posto in semifinale, centra la settima posizione, proiettandosi anch’egli su boulder e speed dove – come la Rogora – completerà il trittico arcense. L’ucraina Nika Potapova si è invece imposta in semifinale femminile sulla giapponese Natsumi Hirano e sulla transalpina Luce Douady. Anche in questo caso grande equilibrio, con le prime due atlete giunte appaiate ma ad alzare le braccia al cielo è stata la Potapova, per una miglior performance in semifinale: “Adoro Arco e questa parete, per me vincere è stato il coronamento di un sogno”, ha affermato l’ucraina, che competerà anche nel boulder.

Finali Lead – Youth A maschile

1 Nishida Hidemasa JPN 51+; 2 Duffy Colin USA 49+; 3 Ginés López Alberto ESP 47+; 4 YURIKUSA Ao JPN 46+; 5 McArthur Hamish GBR 43+; 6 Jenft Paul FRA 41+; 7 Colombo Davide Marco ITA 40+; 8 Waller Zander USA 40

Finali Lead – Youth A femminile

1 Potapova Nika UKR 54+; 2 Hirano Natsumi JPN 54+; 3 Douady Luce FRA 42+; 4 Phillips Emily GBR 33.6+; 5 Michalkova Vanda SVK 33.3; 6 Pouget Camille FRA 31+; 7 Rauth Jana AUT 26; 8 Egli Zoé SUI 24

Finali Lead – Junior femminile

1 Rogora Laura ITA 55+; 2 Arc Nolwenn FRA 55+; 3 Raboutou Brooke USA 54+; 4 Adamovska Eliska CZE 43+; 5 Dörffel Lucia GER 40+; 6 Grossman Natalia USA 40+; 7 Higuchi Yuka JPN 31+; 8 Pötzi Mattea AUT 24+

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.