Mondiali Copenhagen 2011: il percorso della prova in linea nelle parole dei protagonisti

Un secondo allenamento per la Nazionali Azzurre sulle strade danesi, in attesa dell’inizio delle prove su strada al via da venerdì 23 settembre.
La Nazionale Juniores uomini ha svolto un allenamento di 130 chilometri, di cui gli ultimi 70 sul circuito. La Nazionale Donne Junior ha pedalato per circa 70 km, compiendo tre giri del tracciato. Per la Nazionale degli Under 23, circa 3 ore di allenamento, l’ultima delle quali dietro macchina.
L’azzurro Sonny Colbrelli, già azzurro a Geelong 2010 (fu sesto nella prova su strada), spiega le sue impressioni: “Per la nostra categoria, è un percorso sul quale ci sarà bagarre. La distanza si farà sentire. Il finale è da velocista potente. Come squadra, sarà importante correre uniti e e bisognerà stare attenti alle fughe”.
La Nazionale Donne Elite ha svolto quattro giri del tracciato insieme alla Nazionale dei professionisti. Per le Donne un allenamento di distanza. Tatiana Guderzo, campionessa del Mondo su strada a Mendrisio 2009, dice: “Percorso veloce, ma allo stesso tempo potrebbe essere adatto alle fughe. Siamo un gruppo affiatatissimo, ed è la nostra forza. Giorgia Bronzini e Monia Baccaille saranno le nostre due punte. La nazionale olandese, con Marianne Vos, e la nazionale tedesca, con Yoko Teutenberg, saranno le squadre più agguerrite”.
Daniele Bennati, alla sua terza presenza in azzurro dopo le avventure di Zolder 2002 (riserva) e Madrid 2005, dice a proposito del percorso: “Si faranno medie alte. Il tratto finale del circuito presenta strade strette con curve e controcurve. Sarà stressante. Inoltre, sarà importante limare il più possibile, per risparmiare energie. La nostra Nazionale farà una corsa attendista, ma ci assumeremo le nostre responsabilità”. (com stampa)

Lascia un commento

La tua email non apparirà

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.