Mondiali – Il ritorno di Lucas

Mondiali – Il ritorno di Lucas

Lucas Preti in azione durante la semifinale

L’ottavo posto di Lucas Preti ai Mondiali di Boulder è di quelli che pesano. Quest’anno il bresciano ha praticamente gareggiato soltanto due volte, nella prova di Coppa Italia (vinta) di Ivrea e ai Mondiali. Si tratta di uno degli atleti migliori del panorama internazionale, sicuramente tra i più forti in Italia, che merita ancora tanta fiducia, anche per la sua capacità di “raccontare” l’Arrampicata attraverso le sue riprese e i suoi cortometraggi, una passione che è anche un lavoro. Nel frattempo lo aspettiamo nella velocità per vedere a che punto è rimasto in quella specialità, nella quale fino a poco tempo fa deteneva anche il record italiano, soffiatogli poi dai ragazzi “terribili” Ghisolfi e Gontero.
Nella semifinale di oggi l’azzurro ha chiuso due blocchi, al pari del tedesco Tauporn e dello svizzero Lachat, rispettivamente quinto e sesto, ma con un numero di tentativi superiore. Probabilmente una maggiore attitudine alla competizione avrebbe permesso al bresciano di sciogliere i problemi con maggiore velocità. Una finale, ad onor del vero, sarebbe stato un risultato insperato visti i risultati degli azzurri quest’anno, anche se a livello assoluto Lucas e Gabriele Moroni hanno in passato più volte dimostrato di essere da podio.
Complimenti anche a Gabriele Moroni, 16° ad Arco, che in questi anni ha spesso portato la “croce” di un risultato importante per l’Italia. Il “rosso” ha ancora tanto da dare a questo sport, se solo spogliasse le vesti del novello Amleto e si convincesse delle sue potenzialità (magari con un occhio meno attento alla falesia e più alla… palestra). Ultimo, ma non meno importante, un saluto e  un incoraggiamento a Stefan Scarperi; la “nouvelle vague” dell’arrampicata italiana continua a sfornare atleti che hanno soltanto bisogno di confermarsi. Complimenti a tutti e tre e in bocca al lupo per il prosieguo dei Mondiali.
AU

COMUNICATO STAMPA – Impresa quasi sfiorata per l’azzurro Lucas Preti, che ritornato in Italia dopo un periodo di studio in America, ha fatto vedere di che pasta è fatto con l’ottavo posto nella semifinale Boulder. Purtroppo la prova di Lucas non è bastata ad accedere alla finale, riservata ai primi sei atleti delle semifinali, ma la prestazione resta così, come l’amaro in bocca per una finale mancata di poco. Sedicesimo posto per Gabriele Moroni, diciottesimo per Stefan Scarperi. Alle ore 16.00 ha preso il via la finale femminile mentre alle 19.00 sarà la volta di quella maschile.
Per la Nazionale azzurra il prossimo appuntamento sarà Mercoledì 20 Luglio alle ore 15.00 con le qualificazioni femminili Lead e Giovedì 21 Luglio alle 12.00, sempre nella specialità Lead, con quelle maschili.
Per la Lead saranno ben otto gli azzurri ai nastri di partenza: Jenny Lavarda, Sara Avoscan, Manuela Valsecchi, Marcello Bombardi, Stefano Ghisolfi, Martino Ischia, Rudi Moroder e Silvio Reffo.
Ricordiamo che Lunedì 18 e Martedì 19 si terrà il I° Mondiale Paraclimbing, sempre ad Arco, con undici azzurri convocati, tra cui la l’olimpionica Silvia Parente, ex campionessa di sci con un oro e due bronzo nel suo palmares. (com stampa)

Lascia un commento

La tua email non apparirà

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.