Mondiali Jrs e U23 canoa slalom a Ivrea, K1 azzurri sul podio

A firmare il primo bronzo iridato sono le tre agguerrite ferraresi Francesca Malaguti, Elena Borgi e Marta Bertoncelli nel K1 junior femminile; mentre nel pomeriggio protagonisti i ragazzi del K1 under 23 maschile Marcello Beda, Davide Ghisetti e Jakob Weger, che si tingono d’argento.

Mondiali Jrs e U23 canoa slalom a Ivrea, K1 azzurri sul podio

Si apre con due medaglie, un argento ed un bronzo, la prima giornata dei Campionati del Mondo Junior e Under 23 di canoa slalom dedicata alle gare a squadre. A firmare il primo bronzo iridato sono le tre agguerrite ferraresi Francesca Malaguti, Elena Borgi e Marta Bertoncelli nel K1 junior femminile; mentre nel pomeriggio protagonisti i ragazzi del K1 under 23 maschile Marcello Beda, Davide Ghisetti e Jakob Weger, che si tingono d’argento dopo un’emozionate discesa.

Le azzurrine del K1 junior sono rapide e precise, con un percorso ordinato e senza errori su un percorso, quello della Dora, difficile da interpretare. Uno scambio efficace sulla combinazione 8-10 per scendere poi in volata sul tracciato, in una danza armonica chiusa con lo scatto finale sull’arrivo, che le porta a tagliare il traguardo in 110.40 a +1.02 dalla Repubblica Ceca di Antonie Plochmann, Lucie Nesnidalova, Katerina Bekova (109.38). Slovenia d’argento con con Eva Alina Hocevar, Lea Novak, Sara Belinga, a 7 decimi dalle azzurre. Un eskimo mal riuscito ferma le tedesche campionesse del mondo in carica. Le tre pagatrici azzurre gareggiano insieme anche a livello di club, sotto il sodalizio del Canoa Club Ferrara. Allenate dal tecnico societario Paolo Borghi, nonché collaboratore tecnico federale, Francesca, Marta ed Elena vengono catapultate dal titolo italiano al bronzo mondiale. Complicità dentro e fuori l’acqua è la chiave del successo, mentre a caldo hanno dichiarato: “Ci siamo davvero divertite, è stata una gara fantastica!”

A poche ore di distanza, gli spalti dell’ansa della Dora tornano ad esultare per la splendida ed emozionante gara dei K1 under 23 maschili. Secondi solo ai rapidissimi cugini d’oltralpe, i talenti azzurri del kayak monoposto. Atleti d’esperienza con Marcello Beda e Davide Ghisetti già protagonisti quest’anno in categoria senior, affiancati da Jakob Weger, altoatesino già oro europeo junior 2016 e argento europeo under 23 2017. Il terzettoha  affrontato con sicurezza e rapidità il tracciato, senza sbavature. Ne esce una prova d’autore, chiusa in 90.31, a +2.10 dalla Francia campione del mondo con Mathurin Madore, Malo Quemeneur e Clement Travert. Ad accontentarsi del bronzo è l’Austria, che tra le acque di Ivrea è stata protagonista di una simpatica sfida di famiglia: tra le sue fila troviamo Mattias Weger, fratello maggiore di Jakob che gareggia sotto bandiera austriaca e che quest’oggi si è visto superato dal “piccolo” di casa.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.