Mondiali nuoto paralimpico, è ancora Grand’Italia: 10 ori al terzo giorno!

Quanta Italia sul podio della rassegna mondiale. Dopo tre giorni di gare il bottino azzurro è di 10 ori, 7 argenti e 6 bronzi.

Mondiali nuoto paralimpico, è ancora Grand’Italia: 10 ori al terzo giorno!

“Se puoi sognarlo, puoi farlo”. Questo il motto dell’azzurra Angela Procida (Nuotatori Campani), debuttante a questi Mondiali di nuoto paralimpico, qui all’Aquatics Centre di Londra. La giovane atleta apre il pomeriggio di finali con un’emozionante medaglia di bronzo nella gara dei 100 dorso S2, il crono di 2’42”71 le vale anche il primato italiano. Oro al Singapore con l’atleta Yip Pin Xiu (2’18”61), argento invece alla Spagna con Van Wyck Smart Aly (2’39”27).

“Questo è il mio primo mondiale, so bene che non è una cosa da tutti giorni, questo è solo l’inizio del lungo lavoro che avrò da fare. Ho dato tutta me stessa in gara, ma dietro questo successo ci sono allenamenti e sacrifici ed è per questo che vorrei dedicare questo bronzo alla mia mamma, perchè è solo grazie a lei se oggi sono qui. Salire sul podio con la medaglia al collo è stata la cosa più emozionante della mia vita”.

Federico Morlacchi e Simone Barlaam ex aequo nella finale dei 100 farfalla S9 in 1’00″36

Fratelli d’Italia. Doppio oro nei 100 metri farfalla categoria S9 per Simone Barlaam e Federico Morlacchi ai Mondiali di Londra. Con lo stesso tempo. Mai successo, forse nella storia del nuoto. I due campioni azzurri hanno toccato nello stesso identico istante la piastra che chiude il tempo, facendo fermare il cronometro a 1.00.36. E tutti gli altri dietro con lo stadio Olimpico di Londra in piedi a celebrare i due fratellini del nuoto tricolore.

La regina Arjola Trimi (Polha Varese), dopo l’oro di ieri nella finale dei 100 stile libero torna a conquistare il podio dell’ Aquatics Centre di Londra, stavolta indossando una preziosa medaglia di bronzo nei 150 misti SM4 (3’02″12). “Onore al merito, la Smith, è stata bravissima, ma io sono felice lo stesso per esser ritornata a nuotare questa lunghezza che non è proprio la mia preferita però mi fa divertire”. Quindi oro all’americana Smith (2’56″49) e argento invece all’ucraina Verbova (3’00″85).

Gilli medaglia d’oro e record dei Campionati

La serata non poteva che chiudersi in maniera migliore qui all’Aquatics Centre di Londra, casa di questi strabilianti Campionati del Mondo. La diciottenne atleta della Rari Nantes Torino e del Gruppo Sportivo Fiamme Carlotta Gilli conquista l’oro nella finale dei 100 stile libero S13 (58”79). Instancabile e mai sazia di medaglie ricordiamo che la torinese è già campionessa nei 100 dorso e bronzo nei 400 stile libero.

Per la staffetta 4×50 argento e Record Europeo

La staffetta dei 4×50 stile libero conquista l’argento con Record Europeo nuotando in 2’22″40 con la formazione composta da: Arjola Trimi, Francesco Bocciardo, Arianna Talamona ed Antonio Fantin che va a migliorare il primato era già nelle mani dell’Italia dagli Europei di Dublino 2018 con 2’22″87 .

Abbonati qui a Express VPN, aiuti a finanziare Sport24h.it

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.