Mondiali pista juniores – Ultimo giorno di gare, nessuna soddisfazione per l’Italia

Si è chiusa la rassegna iridata ospitata al velodromo coperto di Mosca che ha visto l’assegnazione di ben diciannove titoli mondiali.
Nella giornata di oggi, l’azzurrina Beatrice Bartelloni, già bronzo in questa rassegna iridata nell’inseguimento a squadre insieme alle compagne Maria Giulia Confalonieri e Chiara Vannucci, è stata protagonista di una buona prestazione nell’inseguimento individuale. Nelle qualificazioni l’azzurrina registra un quarto tempo (2.30.558) alle spalle della tedesca Mieke Kroger, prima in 2.27.117, della neozelandese Georgia Williams, seconda e della russa Aleksandra Chekina, terza. Ed è proprio con quest’ultima che Beatrice Bartelloni lotta per la conquista del bronzo. La bagarre si chiude a favore della russa Chekina che con un 2.27.125 si guadagna il terzo gradino del podio. Un vero peccato per l’azzurrina (che chiude in 2.31.299) che rimane ai piedi del podio ma dimostra, ancora una volta, il suo talento ed il suo valore. Per la compagna Maria Giulia Confalonieri l’undicesima posizione (2.33.735). Il titolo iridato è andato alla tedesca Mieke Kroger sulla neozelandese Georgia Williams.
E’ stato assegnato l’oro anche nei 500 metri donne vinto dalla russa Anastasiya Voynova che ha segnato anche il nuovo record del mondo in 37.768. In questa disciplina nessuna azzurra al via.
Mentre, gli azzurrini Alex Paoli e Davide Ceci si sono misurati nel keirin. Per gli azzurrini, che hanno corso entrambi ai recuperi per accedere al secondo turno, non è bastato il secondo posto nella propria batteria per guadagnarsi l’ingresso al turno successivo. Il titolo iridato è andato al francese Julien Palma. Nel madison uomini il titolo è andato all’Australia, davanti a Nuova Zelanda, argento e Spagna, bronzo al traguardo. Per la coppia azzurra Niccolò Bonifazio e Giovanni Longo un undicesima posizione, con una prestazione un poco al di sotto delle aspettative.
L’Italia conquista in questa rassegna iridata, un oro nella Corsa a punti donne con Maria Giulia Confalonieri ed un bronzo nell’inseguimento a squadre Donne con Beatrice Bartelloni, Maria Giulia Confalonieri e Chiara Vannucci. I giovani talenti azzurri, guidati dal CT Marco Villa (Nazionale Uomini) e dal CT Dino Salvoldi (Nazionale Donne) hanno dimostrato di essere competitivi, oltre che un gruppo ben amalgamato ed in continua crescita dove risulta basilare il confronto internazionale come bagaglio di esperienza per un continuo miglioramento in chiave futura. (com stampa)

Lascia un commento

La tua email non apparirà

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.