MTB – Un argento e un bronzo, l’Italia parte bene ai Mondiali

MTB – Un argento e un bronzo, l’Italia parte bene ai Mondiali

Scarovanati e Rossetto

Scaravonati e Rossetto portano i colori azzurri sul tetto del mondo. Nella finale Long di Mountain Bike Orienteering che si è svolta nei sentieri berici fra Marostica e Bassano, entusiasmante terzo posto di Laura Scaravonati, tra gli elite, a cui ha fatto seguito l’atleta di casa Riccardo Rossetto, argento tra gli junior.
Un successo di squadra che è stato completato da Giaime Origgi, 6° in elite maschile e Marco Guizzardi, 5° tra gli junior.
In campo elite femminile, il successo è andato alla danese Kornvig Rikke che ha chiuso la gara in 1:47:59, alle sue spalle la finlandese Stengard Ingrid a 6′ dalla campionessa mondiale.
Tra gli uomini, il successo parla finlandese con Saarela Samuli (2:00:12) a cui fanno seguito il danese Skovgaard Knudsen Erik e il russo Gritsan Ruslan.
I danesi si impongono anche nella finale Junior con Proschowsky Andreas, seguito dall’azzurro Riccardo Rossetto e dal russo Medvedev Grigoriy.
In campo femminile junior sono le bandiere russe a primeggiare con la medaglia d’oro di Poverina Svetlana seguita dalla connazionale Repina Tatiana e la ceca Brezinova Marie.
E’ stata una giornata durissima per gli atleti con un caldo afoso che ha reso ancor più difficile la prova tracciata da Roberto Manea come testimoniato dai numerosi atleti colpiti da crampi.

Per quanto riguarda gli azzurri, l’entusiasmo ha travolto tutto lo staff della nazionale che in questi mesi ha lavorato duramente per arrivare a questo momento.
Per tutti ha parlato il CT Daniele Sacchet: “Dentro di me sentivo e speravo di ottenere un risultato prestigioso. Abbiamo iniziato benissimo ma il Mondiale è ancora lungo e possiamo fare bene anche nelle altre prove. I risultati di Scaravonati, Rossetto e di tutto il team sono da applausi. Peccato per Origgi che credevo potesse fare ancora meglio, ma potrà rifarsi”.
Felicissima Laura Scarvonati, che ha conquistato uno storico bronzo: “Era una medaglia che tutti si aspettavano, nella gara che mi si addice maggiormente e che preferisco perché entra in gioco, oltre alla componente tecnica, anche la sofferenza fisica. Ho dato il meglio di me, di più non potevo fare. Complimenti alle mie avversarie (la danese Kornvig e la finlandese Stengard) che oggi erano più forti di me. Si tratta di un risultato voluto, fortemente cercato che corona un lungo percorso che mi ha visto ripartire a fine 2010 dopo un brutto infortunio. Mi aspetto ancora molto da questo Campionato Mondiale”.
L’altro medagliato, Riccardo Rossetto, ha mandato in visibilio i tifosi veneti che hanno visto il loro beniamino protagonista sui sentieri di casa:
“Non immaginavo di andare così bene. Ho messo a frutto le mie doti di biker, partendo senza strafare, consapevole del fatto che le prova era veramente lunga ed impegnativa. Per me è una grande gioia essere arrivato così in alto, non mi rendo conto ancora dell’importanza del risultato”.

Miglior risultato in carriera per Giaime Origgi che ha avuto anche dei motivi di rammarico. “Potevo fare meglio, il podio era ad un minuto di distanza. Ciò che mi ha fatto perder tempo è stato uno scontro accidentale con una sbarra piazzata sul percorso. Mi si è girato il leggio ed è servito parecchio tempo per risistemarlo. Comunque ho dato il meglio di me su un percorso duro e dove il caldo ha fatto soffrire tutti”.

Raggiante pure il presidente Fiso Sergio Grifoni che emozionato ha commentato un un brevissimo: “Bene, ci voleva, dopo il bronzo dello scorso anno ecco un nuovo importante segnale di crescita”.
(com stampa)

Classifiche

WM
1. Saarela Samuli FIN
2. Skovgaard Knudsen Erik DEN
3. Gritsan Ruslan RUS
6. Origgi Giaime ITA

WW
1. Kornvig Rikke DEN
2. Stengard Ingrid FIN
3. Scaravonati Laura ITA

JWM
1. Proschowsky Andreas DEN
2. Rossetto Riccardo ITA
3. Medvedev Grigoriy RUS
5. Marco Guizzardi

JWW
1. Poverina Svetlana RUS
2. Repina Tatiana RUS
3. Brezinova Marie CZE

Lascia un commento

La tua email non apparirà

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.