Myrtha Pools, da Baku a Rio, si nuota in acque italiane

Un'altra azienda italiana contribuirà alla realizzazione delle strutture per Rio. Si tratta della stessa che ha già realizzato le piscine per Baku 2015.

Myrtha Pools, da Baku a Rio, si nuota in acque italiane

Piscine Castiglione, nota all’estero con il brand Myrtha Pools, è “il made in Italy” che funziona e rende lustro al nostro paese all’estero. Dopo Tecnogym, azienda che da tempo fornisce palestre alle Olimpiadi e che sarà impegnata anche nella realizzazione dei macchinari di allenamento per Rio 2016, anche Myrtha Pools è stata scelta per la realizzazione delle piscine da competizione in occasione dei prossimi Giochi Olimpici in programma a Rio de Janeiro dal 5 al 21 agosto 2016. In particolare, Piscine Castiglione installerà la vasca da 50 metri dove si terranno tutte le competizioni di nuoto e la piscina dedicata al riscaldamento degli atleti, sempre da 50 metri, nell’Estadio Olimpico de Desportos Aquaticos.
Saranno inoltre realizzate una serie di altre piscine, tra cui una vasca da 50 metri per le fasi di riscaldamento del nuoto sincronizzato nel Centro Aquatico Maria Lenk. In totale le vasche – collegate alle Olimpiadi – che Piscine Castiglione ha già realizzato o si è ufficialmente aggiudicata sono dodici, mentre altre quattro (tra cui le piscine di allenamento all’interno del villaggio olimpico) sono in fase avanzata di contrattazione.
Si tratta di un’operazione rilevante per l’Azienda, per un valore complessivo di oltre 10 milioni di Euro e ottenuta grazie all’expertise e all’innovazione che rendono unica questa Azienda nel mondo.
L’azienda italiana per la realizzazione delle piscine di Rio può contare sull’esperienza dei giochi di Baku che si aprono oggi ufficialmente. Infatti Myrtha Pools ha realizzato anche cinque vasche in cui si svolgeranno le gare di nuoto. Tutte le piscine vedranno l’utilizzo dell’esclusiva tecnologia Myrtha® che grazie all’impiego di pannelli in acciaio inox, consente la costruzione di vasche in qualsiasi condizione del terreno, lunga durata nel tempo, manutenzione limitata e sostenibilità ambientale.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.