Nazionale rugby – A Parma cominciato il raduno pre event 2020

Doppia seduta di allenamento ieri ed oggi nella Cittadella del Rugby della città ducale in previsione degli appuntamenti dell'autunno.

Nazionale rugby – A Parma cominciato il raduno pre event 2020

Parma – Iniziato ieri a Parma il raduno della Nazionale Italiana Rugby. Trentatrè gli atleti convocati – più  tre giocatori invitati – che dopo aver svolto i test previsti dal protocollo redatto dalla Commissione Medica Federale alle 15.30 si sono spostati presso gli impianti della Cittadella del Rugby della città ducale per la doppia seduta di allenamento tra palestra e campo sotto l’occhio vigile dello staff azzurro guidato dal capo allenatore Franco Smith.

Nel pomeriggio odierno alle 16 è in programma un nuovo allenamento, collettivo, sempre sul campo delle Zebre. “Sono giorni intensi e abbiamo tanta voglia di fare bene con la maglia della Nazionale. Manca circa un mese e mezzo alla partita con l’Irlanda – ha dichiarato Tommaso Allan, mediano di apertura azzurro e del Benetton Rugby – e tutti noi non vediamo l’ora di poter scendere nuovamente in campo con l’Italia”.

“Abbiamo un gruppo con giocatori di esperienza ma anche tanti giovani interessanti che si sono messi in mostra con la Nazionale Under 20. La concorrenza? E’ un fattore che ti porta a spingere e a chiedere di più a te stesso. E’ una componente fondamentale nel rugby ma nello sport in generale. Sono stato abituato sia nel club che in Nazionale a convivere con più giocatori che lottano per la stessa maglia. Nessuno ha il posto assicurato e bisogna lavorare tanto per avere un posto da titolare”.

Chiusura sui due derby di Guinness PRO14 – tra Zebre e Benetton – che hanno chiuso la stagione 2019/20 la scorsa settimana: “Era importante tornare a giocare. A tutti mancava l’aria che si respira in campo. Nel primo match abbiamo commesso alcuni errori che nei termini del risultato finale sono stati decisivi. Nella seconda partita, a Parma, siamo stati più cinici cercando di sfruttare al meglio a nostro favore le occasioni che abbiamo avuto” ha concluso Allan.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.