Nazionale Sperimentale: a Shenzhen Italia-Francia 68-74

Nazionale Sperimentale: a Shenzhen Italia-Francia 68-74

Shenzhen – Neanche il tempo di festeggiare per la vittoria contro la Slovenia, che la Francia riporta sulla terra la Nazionale Sperimentale di Attilio Caja. Nella seconda partita del Torneo di Shenzhen, infatti, gli azzurri sono stati sconfitti 68-74 dai transalpini che, ad onor del vero, prima di partire per la Cina ci avevano già battuti in due diverse occasioni con punteggi molto più pesanti. Gli Azzurri giocano un ottimo secondo tempo, ma si è rivelato decisivo il parziale di 27-15 a favore dei transalpini nel secondo periodo.
Partita dai due volti la nostra – ha affermato il coach azzurro Attilio Caja – nel primo tempo siamo stati troppo teneri sotto canestro, faticando dentro l’aria e subendo le ottime percentuali dall’arco della Francia. Nel secondo tempo abbiamo capito il metro arbitrale e siamo stati bravi a giocare con maggiore fisicità. Abbiamo aumentato l’intensità difensiva e offensiva, riuscendo ad essere competitivi sino alla fine con una squadra forte come la Francia. Senza dubbio delle tre amichevoli giocate contro i francesi questa è stata la nostra miglior partita. Peccato per il 58% ai tiri liberi che ci ha impedito di completare la rimonta”.
Mian, Rullo, Abass, Saccaggi e Udom il quintetto di partenza scelto da Attilio Caja. A partire forte è la Francia, che infila subito un parziale di 7-0. E’ il libero di Rullo a firmare il primo punto degli Azzurri. L’Italia fatica in fase offensiva e i tanti errori ai liberi ci penalizzano. I transalpini trovano il + 8 (8-16) a 2′ dalla fine del primo quarto, vantaggio che mantengono sino a fine periodo: dopo 10′ Italia 12, Francia 20. Restano basse le percentuali dal campo degli Azzurri e la Francia ne approfitta trovando il vantaggio del +17 (19-35) a 4’16” dall’intervallo lungo: Caja chiama timeout. La Francia continua ad essere incisiva e con la tripla di Invernizzi trova il massimo vantaggio del +22 (22-44) a 1’20” dall’intervallo lungo. A metà gara i transalpini conducono 27-47.
Equilibrato l’inizio del terzo quarto: il parziale è di 5-5 dopo 3′ dal rientro in campo. L’Italia perde il capitano Abass per cinque falli, ma sono gli Azzurri a dettare i ritmi di gioco; dopo essere tornata a -13, l’Italia chiude il terzo periodo sotto 48-64. Continuano a spingere gli Azzurri, che tornano a -7 (57-64) a 3’20” dalla conclusione dell’incontro. Diventano 4 i punti che separano le due squadre a 15” dal termine (68-72), ma questa volta la rimonta non arriva: vince la Francia 68-74.
Da sottolineare, alla fine i 14 punti di Ryan Arcidiacono e 13 di Awudu Abass, già miglior marcatore nella prima partita. Appare evidente che quando giocano i due, allora gira alla grande anche la squadra. In doppia cifra anche Fabio Mian con 11 e Mattia Udom con 10. Domani la sfida con la Cina (ore 14.00 in Italia), ultima gara del primo dei tre tornei che gli Azzurri giocheranno nella Tournée in Cina.

Italia-Francia 68-74 (12-20, 27-47, 48-64)
Italia: Arcidiacono 14 (3/4, 2/4), Chillo 2 (1/5), Mian 11 (3/7, 0/1), Baldi Rossi ne, Rullo 1, Sandri 6 (1/2, 1/2), Abass 13 (5/8), Casella (0/1 da tre), Saccaggi 2 (1/1), Pini, Udom 10 (2/3, 1/1), Tonut 9 (3/7, 1/3). Coach: Caja. Assistente: Lepore
Francia: Rousselle 6, Julien 22, Lacombe,  M’Baye 14, Aboudou 3, Morency 7, Sy 4, Poirier, Camara 4, Invernizzi 6,  Prenom 1, Moerman 7. Coach: Donnadieu

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.