Con la scelta delle riserve, sono state definite le due formazioni che prenderanno parte al tradizionale appuntamento del NBA All-Star Game, giunto alla 70 edizione, che si giocherà domenica 7 marzo alla State Farm Arena di Atlanta e trasmesso in televisione da TNT come parte dell’NBA All-Star 2021.

Neanche una settimana fa la giuria mista pubblico-giornalisti-giocatori aveva indicato i due quintetti iniziali e i relativi capitani, che sono i giocatori più votati dei due schieramenti Est e Ovest.

Sulla costa Atlantica l’ha spuntata Kevin Durant, dei Brooklyn. Durant sarà affiancato da Giannis Antetokounmpo, Milwaukee, Joel Embiid, Philadelphia, Kyrie Irving, Brooklyn, e Bradley Beal, Washington.

Ad Ovest svetta ancora, per l’ottava volta, il Prescelto, al secolo LeBron James. Meglio di lui, nella storia NBA, ha fatto finora solo MJ (9 volte). Per il giocatore dei Lakers si tratta anche della 17^ partecipazione ai NBA All Star Games, si sta avvicinando anche al record di Kareem Abdul Jabbar, che collezionò 19 partecipazioni in 20 anni di militanza nella lega. Dato che questo sarà il 70 ° All-Star Game, più della metà ha visto partecipare o Kareem o LeBron.

I compagni di partenza di James nella zona d’attacco Ovest sono Nikola Jokic di Denver, Kawhi Leonard dei Clippers, Stephen Curry dei Golden State e Nikola Jokic, Denver.

LE RISERVE – Chiamarle tali, visti i nomi scelti, appare assurdo, ma tali sono considerate. Vediamo in sintesi le scelte operate.

La guardia dei Brooklyn Nets James Harden e la guardia dei Phoenix Suns, Chris Paul guidano la lista dei 14 giocatori selezionati dagli head coach dell’NBA come riserve per l’All-Star Game 2021 NBA. Per Harden è la nona partecipazione, l’11^ per Paul.

 Oltre a Harden, le riserve dell’NBA All-Star Game selezionate dall’Eastern Conference sono la guardia dei Boston Celtics Jaylen Brown e il centro Jayson Tatum, la guardia dei Chicago Bulls Zach LaVine, il centro dei New York Knicks Julius Randle, la guardia dei Philadelphia 76ers Ben Simmons e l’Orlando Magic Center Nikola Vučević.

Oltre a Paul, per la Western Conference, troviamo Anthony Davis, Los Angeles Lakers, Paul George, LA Clippers, il centro Utah Jazz Rudy Gobert e la guardia Donovan Mitchell, la guardia dei Portland Trail Blazers Damian Lillard e l’ala dei New Orleans Pelicans Zion Williamson.

Ricordiamo che per la scelta delle riserve dell’All-Star Game, ogni allenatore della NBA ha votato per sette giocatori nella sua Conference: due guardie, tre giocatori della zona d’attacco e due giocatori aggiuntivi in ​​qualsiasi posizione. Agli allenatori non era permesso votare per i giocatori della propria squadra.

I roster dell’All-Star Game saranno completati attraverso l’All-Star Draft NBA, durante il quale i capitani delle squadre, Kevin Durant e LeBron James selezioneranno dal pool di giocatori votati come titolari e riserve in ogni conferenza.

Durant e James faranno le loro scelte indipendentemente dall’affiliazione o dalla posizione di un giocatore nelle conference. Ogni capitano selezionerà 11 giocatori per completare un elenco di 12 giocatori. Le regole dell’NBA All-Star Draft includono:

 • Gli otto giocatori che, insieme ai due capitani, sono i titolari saranno sorteggiati al primo turno.

 • I 14 giocatori che sono le riserve verranno sorteggiati al secondo turno.

 • In qualità di massimo votante in assoluto tra i fan, James avrà la prima scelta al primo turno (Starters). Durant avrà la prima scelta nel secondo round (Riserve).

 • I capitani alterneranno le scelte in ogni round finché tutti i giocatori di quel round non saranno stati selezionati.

Avatar
Sport24h.it nasce dall’idea che ogni disciplina sportiva è portatrice di un sistema di valori, emozioni e linguaggio unici. Contrariamente alla narrazione imperante: non esistono i fatti separati dalle opinioni (in questo ci sentiamo un po’ eretici). La realtà è sempre, inevitabilmente, interpretata dalla sensibilità di chi la racconta.

Commenta