Perm’. Comincia domani la maratona Azzurra di tre partite in quattro giorni nella “bolla” di Perm’. Il primo impegno per la Nazionale del CT Meo Sacchetti sarà contro la Macedonia del Nord (oggi alle ore 15.30 italiane in diretta su Sky Sport Uno), in quello che è il recupero della gara mai disputata a novembre a Tallinn. Allora, con i giocatori in campo per il riscaldamento, la FIBA annunciò il rinvio della partita in seguito all’accertamento di tre casi COVID-19 all’interno del gruppo squadra macedone.

Non faranno parte dei 12 contro la Macedonia del Nord, per rotazione, Michele Vitali e Simone Zanotti.

Esordio assoluto in Nazionale A per Gabriele Procida.

La squadra di coach Todorov è attualmente ultima nel girone B con sole due partite disputate e perse contro Estonia in casa e Russia in trasferta nel febbraio 2020.

I balcanici sono di fatto ancora in corsa per la qualificazione visto che oltre all’Italia, qualificata come Paese ospitante, altre due squadre staccheranno il pass per EuroBasket 2022.

Per i macedoni quella con l’Italia sarà la prima di ben quattro partite da giocare a Perm’. I sei precedenti contro la Macedonia del Nord sono tutti favorevoli all’Italia, che fin dalla prima sfida nel 1996 non ha mai perso.

Venerdì 19 febbraio l’avversaria degli Azzurri sarà l’Estonia (ore 12.30 italiane in diretta su Sky Sport Uno), già affrontata e battuta a Tallinn 81-87 nel febbraio 2020. Anche la formazione di coach Toijala è in piena corsa per un biglietto a EuroBasket 2022. Al momento in terza posizione nel raggruppamento, gli estoni hanno una vittoria contro la Macedonia del Nord e due sconfitte contro Italia e Russia. Rispetto al roster di un anno fa mancheranno alcune pedine come il veterano Kristjan Kitsing (22 punti contro gli Azzurri) e la giovane promessa NCAA ad Arizona classe 2001 Kerr Kriisa. La stella è Henri Drell, fresco finalista di Coppa Italia con Pesaro nominato Best Offensive Player della Final Eight. Treier (Dinamo Sassari) l’altro volto noto.

Cinque incontri nella storia tra Italia ed Estonia: un solo ko per la nostra Nazionale, risalente all’Europeo del 1939.

Così il CT Meo Sacchetti: “Come sempre in Nazionale si respira un buon clima e mi fa piacere costatare come i ragazzi si integrino rapidamente e stiano bene insieme. Non è banale e ne sono contento. Dovremo affrontare tre partite in pochi giorni e sarà opportuno dosare uomini e minuti per non affaticarci e nello stesso tempo continuare ad offrire buone prestazioni. Siamo già qualificati e lo sanno tutti, ma ciò che ormai nessuno può ignorare è che i ragazzi convocati non hanno intenzione di perdere l’occasione per mettersi in mostra e migliorare. Abbiamo tutti voglia di portare a termine nel miglior modo possibile questo cammino. E il miglior modo è vincere. Di fronte avremo due squadre che non hanno la caratura della Russia e perciò con ogni probabilità dovranno lottare tra loro per un solo posto all’Europeo. E’ banale dire che non molleranno un centimetro. Attenzione e concentrazione saranno decisive per noi”.

Il calendario Azzurro si completerà con la gara di domenica 21 febbraio (ore 13.00 italiane, diretta Sky Sport Uno) di nuovo contro la Macedonia del Nord.

I 12 Azzurri

#00 Amedeo Della Valle (1993, 194, G, Buducnost VOLI – Montenegro)
#0 Marco Spissu (1995, 184, P, Banco di Sardegna Sassari)
#7 Leonardo Candi (1997, 190, G, UNAHOTELS Reggio Emilia)
#13 Tommaso Baldasso (1998, 191, P, Fortitudo Lavoropiù Bologna)
#16 Amedeo Tessitori (1994, 208, C, Virtus Segafredo Bologna)
#17 Giampaolo Ricci (1991, 202, A, Virtus Segafredo Bologna)
#18 Matteo Spagnolo (2003, 193, P, Real Madrid – Spagna)
#22 Giordano Bortolani (2000, 193, G, Germani Brescia)
#24 Filippo Baldi Rossi (1991, 207, A/C, UNAHOTELS Reggio Emilia)
#44 Davide Alviti (1996, 200, A, Allianz Pallacanestro Trieste)
#45 Nicola Akele (1995, 203, A, De’ Longhi Treviso)
#50 Gabriele Procida (2002, 200, G/A, Acqua S. Bernardo Cantù)

A disposizione
#31 Michele Vitali (1991, 196, G, Brose Bamberg – Germania)
#41 Simone Zanotti (1992, 208, A, Carpegna Prosciutto Pesaro)

Commenta