Olimpiadi di Scacchi online 2020: pareggio storico tra India e Russia

Problemi mondiali di connessione hanno portato alla storia decisione di assegnare il successo in parità tra India e Russia. La finale, nonostante questo, è stata una delle più entusiasmanti degli ultimi anni

Olimpiadi di Scacchi online 2020: pareggio storico tra India e Russia
Si è conclusa nel modo più inatteso la prima Olimpiadi di Scacchi online della storia, con un pareggio tra le due nazioni finaliste, India e Russia, per cause tecniche.
Bisogna dire che già il fatto di avere in finale questi due paesi è stata una piccola sorpresa. Cina e Usa, le due formazioni sicuramente favorite, sono uscite anzitempo dalla competizioni.
La Cina è uscita addirittura nel primo turno dei play off, battuta dall’Ucraina. Gli Usa hanno perso invece in semifinale per opera della Russia. Così ci si è ritrovati nella finale con un’India, vera dominatrice di queste Olimpiadi, che mai aveva vinto le Olimpiadi, e la Russia, il cui ultimo successo risale al 2002.
Dopo un pareggio 3-3 nel primo turno, dove tutte e sei le partite si sono concluse patte, la seconda e decisiva partita è stata influenzata da un’interruzione globale di Internet (!), che ha gravemente colpito molti paesi tra cui l’India. Due dei giocatori indiani, Nihal Sarin e Divya Deshmukh, hanno perso la connessione verso la fine della partita, perdendo successivamente in tempo. L’incidente è avvenuto quando tre partite sono terminate in parità e il risultato della partita non era ancora chiaro.
Di conseguenza, la Russia è stata inizialmente proclamata vincitrice dell’incontro, grazie al 4½-1½ al secondo turno. Tuttavia, l’India ha fatto ricorso sulla base del fatto che i suoi giocatori (insieme a centinaia di altri utenti) erano stati disconnessi da Chess.com a seguito della massiccia interruzione di Internet al momento dei giochi.
La Giuria internazionale ha esaminato tutte le prove fornite da Chess.com, nonché le informazioni raccolte da altre fonti sull’incidente di Cloudflare che ha causato l’interruzione. Dopo essere stato informato delle loro considerazioni e in assenza di un verdetto unanime, il Presidente della FIDE ha deciso di assegnare medaglie d’oro ad entrambe le squadre.
È un vero peccato che le difficoltà tecniche abbiano rovinato una finale che fino a quel momento era stata una delle più emozionanti ed equilibrate viste in questa edizione delle Olimpiadi di scacchi online 2020.
Nel primo turno, tutte le partite si sono concluse con un pareggio, ma in realtà è stata uno “scampato pericolo” della Russia, poiché l’India stava chiaramente premendo per la vittoria.
Vidit e Nepomniachtchi si sono dati battaglia in una delle linee più taglienti della difesa di Grunfeld e proprio quando Vidit sembrava essere molto vicino a lanciare un attacco decisivo, Ian ha trovato una risorsa sbalorditiva, sacrificando la sua torre in f2. Si potrebbe definire l’intero piano una scommessa, e probabilmente i motori dichiareranno che la mossa non è stata corretta, ma gli scacchi sono uno sport in cui contano anche improvvisazione e aspetti emotivi.
Il contropiede del fuoriclasse russo ha posto troppi problemi al suo avversario: Nepomniachtchi con quella mossa ha creato minacce molto serie ed è stato Vidit a optare per una patta.
Anche Humpy Koneru e Kateryna Lagno hanno optato per una linea affilata di Grunfeld, che si è evoluta in una posizione molto sbilanciata: Humpy ha accettato il cambio dei pezzi, ma la sua struttura di pedoni è stata distrutta e Lagno si è trovato con la coppia di alfieri. Il gioco è approdato in un finale in cui l’indiano aveva due torri contro una regina. Humpy stava chiaramente vincendo, ma con un re esposto ed essendo in gravi difficoltà di tempo, non è riuscita a sfuggire al matto perpetuo di Lagno.
La Kosteniuk è stato probabilmente l’unico giocatore russo a godere di una posizione favorevole al primo turno. È uscita dall’apertura con la coppia di alfieri e un migliore posizionamento dei pezzi e, con mano ferma, ha portato il gioco a una conclusione migliore. Probabilmente è stata la decisione giusta, ma il vantaggio di fine partita si è rivelato più difficile da convertire di quanto non sembrasse a prima vista, e la partita è finita in parità, la sesta dell’incontro.
Il secondo turno è iniziato con importanti cambiamenti in entrambe le squadre: l’India ha lanciato Anand, Vidit è passato in seconda scacchiera al posto di Harikrishna e Nihal Sarin ha sostituito Praggnanandhaa. Dalla parte russa Dubov, Goryachkina ed Esipenko hanno sostituito rispettivamente Artemiev, Lagno e Sarana.
Anand ha impostato la partita per non perdere, puntando alla patta contro Nepomniachtchi, probabilmente per una strategia di squadra in cui l’India puntava a fare risultato principalmente sulle altre scacchiere. Vidit, giocando con il bianco, ha accettato un sacrificio di pedone da parte di Dubov, un piano ingegnoso che ha permesso al nero di attivare rapidamente i suoi pezzi e ottenere un gioco molto confortevole. Quindi le due scacchiere principali sono presto finite in parità.
Aleksandra Goryachkina ha ottenuto l’unica vittoria per la Russia, contro Humpy Koneru. La seconda classificata del Campionato mondiale femminile 2020 ha giocato una buona partita, dove ha ottenuto un vantaggio e dimostrato ancora una volta la sua ottima tecnica. Questo gioco è stato influenzato da problemi di connettività, poiché Humpy si è disconnessa e, anche se riusciva a riconnettersi prima che finisse il tempo, ha perso del tempo molto prezioso.
Altri due giochi sono stati interessati dagli stessi problemi e sono terminati bruscamente. Al momento della disconnessione, Nihal Sarin difendeva contro Andrey Esipenko che godeva di un certo vantaggio. Al tabellone delle ragazze, Divya Deshmukh era in procinto di vincere contro Polina Shuvalova. Era solo questione di tempo prima che fosse lanciato un attacco decisivo.
Con una delle due partite che molto probabilmente sarebbe stata una vittoria indiana, la partita sembrava destinata a essere decisa di nuovo nell’Armageddon. Ma l’incidente con la disconnessione non ha permesso che accadesse. La decisione successiva, in queste circostanze senza precedenti, è stata quella di assegnare medaglie d’oro a entrambe le squadre.
Per info: https://olymp.fide.com/
Olimpadi di Scacchi online 2020

Il tabellone completo dei playoff

Lascia il tuo commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.