Come ai “vecchi” tempi, quando si confrontavano, davanti alla scacchiera, due blocchi, due concezioni del mondo o, per chi la volesse buttare in politica, l’impero del male contro quello delle opportunità (ma poi non era vero…), oggi la finale delle Olimpiadi online di Scacchi vede contrapposti la Russia e gli Stati Uniti.

Nelle semifinali di ieri hanno rispettivamente eliminato Cina e India. Lo scorso anno India e Russia si erano divise la posta in una finale interrotta per l’improvviso down mondiale del web (qui).

Le squadre di Stati Uniti d’America e Russia si daranno battaglia dalle ore 16.30 (UTC) per le medaglie d’oro nell’edizione 2021. Qui per la diretta

Dal punto di vista geopolitico bisogna riconoscere che gli Usa sono riusciti a rompere il dominio asiatico, anche se hanno messo in campo giocatori spesso nati o cresciuti proprio nel continente che ormai rappresenta il maggior serbatoio di talenti per questo gioco.

La Russia è stata la prima squadra, in ordine di tempo, ad accedere alla finale sconfiggendo la Cina in due partite ravvicinate su sei scacchiere, mentre gli Stati Uniti si sono qualificati sconfiggendo l’India al tiebreak, dopo che le due partite regolari si erano concluse con una vittoria a testa.

Entrambe le squadre arrivano in ottima forma dopo quasi un mese di competizione, in cui squadre provenienti da 155 paesi si sono affrontate in un nuovo sistema strutturato a pool, terminando con un playoff ad eliminazione diretta.

Prima dell’inizio delle Olimpiadi, il presidente russo Vladimir Putin ha inviato una lettera di auguri a tutti i paesi partecipanti all’evento di scacchi più universalmente riconosciuto della FIDE.

Usa vs India

Il Team USA è arrivato in finale dopo aver sconfitto, non senza troppe difficoltà, il team India. Il risultato è eccezionale: dopo essere stati schiacciati 5-1 nella prima partita, sono stati in grado di riprendere la concentrazione e vincere la seconda partita per 4-2, prevalendo infine con un netto 4.5-1.5 nei tiebreak blitz.

Nella prima partita, Jeffrey Xiong ha stappato un’interessante novità (10…Qa3 invece di 10…Qxc2) contro Vishy Anand in una linea alla moda del Caro-Kan. I motori non sono entusiasmati ma l’americano stava andando molto bene fino a quando non si è perso nel finale.

Nella seconda partita gli americani hanno fatto una grande rimonta. Xiong si è preso la sua rivincita contro Anand in un bel gioco posizionale, mentre Vidit ha giocato troppo per la parità di posizione con il bianco, contro Ray Robson, e ha finito per perdere.

Nel tiebreak blitz l’India ha deciso di sostituire Anand con Adhiban, un giocatore molto pericoloso in questo tipo di partite velocit, noto per le sue capacità d’attacco, mentre Nihan Sarin è entrato al posto di Praggnanandhaa. Gli USA hanno schierato la stessa squadra della seconda partita e la loro strategia ha pagato, vincendo 4.5-1.5.

In prima scacchiera Harikrisna ha fatto di tutto contro Xiong, ma non è stato all’altezza del contrattacco del giovane americano. Sulla scacchiera due, Ray Robson ha convertito il vantaggio di due pezzi minori contro una torre contro Adhiban.

Russia vs Cina

L’altra finalista della giornata è stata la Russia, che ha sconfitto la Cina in entrambe le semifinali per 3,5-2,5 e poi 4-2, confermandosi come l’unica formazione attualmente imbattuta e candidata più seria per la vittoria finale.

Nella prima partita, le prime tre scacchiere hanno chiuso in parità, ma Alexandra Kosteniuk – recentemente incoronata Campionessa della Coppa del Mondo femminile – ha vinto la prima delle sue due partite contro Ju Wenjun, che fino a quel momento si era comportata in modo spettacolare nell’evento.

L’altra vittoria per la squadra russa è arrivata dalla scacchiera junior U20 Andrey Episenko che ha anche vinto entrambe le sue partite, prima contro Wang Shixu B (grande tecnica di fine partita) e poi contro Xu Zhihang.

Episenko si è dimostrato per tutto il torneo il grande vantaggio per la Russia: sebbene abbia solo 19 anni, con il suo incredibile punteggio standard di 2720 ha vinto praticamente tutti gli incontri. Potrebbe benissimo giocare in prima o seconda scacchiera con ottimi risultati.

Nel secondo match, la Cina si è ripresa con la vittoria di Hou Yifan su Aleksandra Goryachkina, nell’incontro tra la numero uno e due del mondo femminile, ma non è riuscita a vincere la partita a causa della fantastica vittoria offensiva di Dubov contro Ding Liren, insieme alla vittorie già menzionate di Kosteniuk ed Episenko.

Sport24h.it nasce dall’idea che ogni disciplina sportiva è portatrice di un sistema di valori, emozioni e linguaggio unici. Contrariamente alla narrazione imperante: non esistono i fatti separati dalle opinioni (in questo ci sentiamo un po’ eretici). La realtà è sempre, inevitabilmente, interpretata dalla sensibilità di chi la racconta.

Commenta