Otto barche azzurre agli Europei Junior in Polonia

Parte oggi la Nazionale Juniores direzione Kruszwica dove sabato e domenica prossimi si terranno gli Europei con la partecipazione di 22 nazioni (20 in campo maschile, 19 in campo femminile), 130 equipaggi (80 maschili e 50 femminili) e 411 vogatori (271 atleti, 140 atlete).
I Commissari Tecnici Claudio Romagnoli (maschile) e Josy Verdonkschot (femminile) portano otto equipaggi in Polonia, a un mese e mezzo dall’appuntamento con il Mondiale che si terrà nel campo regata olimpico di Eton. La spedizione azzurra conta 32 unità: 20 azzurri e 12 azzurre.
Nel quattro di coppia il vicecampione mondiale Marco Ferracci (Lavoratori Terni) farà da chioccia ai debuttanti Davide Mumolo (Elpis-riserva ai Mondiali 2010), Luca Rambaldi (Ravenna) e Marco Chiodelli (Baldesio). Il due senza è interamente targato Aniene con Carlo Portaccio e Luca Di Francesco. Nel quattro con, invece, sfida probante per Guglielmo Carcano (Moltrasio), Leone Maria Barbaro (Tirrenia Todaro), Matteo Tettamanti (Moltrasio), Marco Marcelli (Moto Guzzi) e per il timoniere Dario Favilli (Firenze). Per il terzo anno di fila,  dopo due medaglie di bronzo iridate, Giuseppe Vicino (CRV Italia) è ancora a capovoga dell’otto insieme al riconfermato timoniere Enrico D’Aniello (Stabia) ed a Bernardo Nannini (Firenze): i nuovi innesti sono Matteo Lodo (Fiamme Gialle), Pietro Zileri (Firenze), Giovanni Abagnale (Stabia), Federico Duchich (Saturnia), Paolo Di Girolamo (Fiamme Gialle) e Stefano Oppo (Oristano).
La vicecampionessa mondiale Elena Coletti (Lavoratori Terni) affronta gli Europei nella specialità del singolo. Fresche campionesse d’Italia per la terza volta, Giorgia e Serena Lo Bue (Palermo) provano a far decollare il loro due senza in campo internazionale dopo gli ori all’ultima Coupe de la Jeunesse. Due barche lunghe ai nastri di partenza. Da un lato il quattro di coppia di Silvia De Matteis (Tirrenia Todaro), Chiara Ondoli (De Bastiani Angera), Ludovica Lucidi (Tevere Remo) e Cecilia Bellati (Padova), dall’altro il quattro senza di Sandra Celoni (Cavallini), Beatrice Arcangiolini (Firenze), Sara Magnaghi (Moltrasio) e Greta Masserano (CUS Torino). Riserva Carmela Pappalardo (Irno).
Il programma prevede batterie sabato mattina dalle 9 alle 11:30, nel pomeriggio i recuperi a partire dalle 15. Semifinali domenica alle 9, finali a partire dalle 11:30. (com stampa)

Lascia un commento

La tua email non apparirà

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.