Parte il “Progetto Lunghi” della Federbasket, il 29_31 a Roma

Tre giorni al mese di allenamenti specifici per i lunghi italiani. Ad allenarli sarà Gregor Fucka con la supervisione di Boscia Tanjevic.

Parte il “Progetto Lunghi” della Federbasket, il 29_31 a Roma

Progetto lunghi al via. Sotto la supervisione del Direttore Tecnico Boscia Tanjevic, Gregor Fucka, uno dei migliori giocatori che abbiano mai vestito la canotta Azzurra, allenerà per tre giorni alcuni tra i lunghi più promettenti dei nostri campionati per cercare di dar loro una preparazione specifica nei ruoli di 3, 4 e 5. Detta così potrebbe sembrare una cosa fantastica, eppure personalmente non riusciamo a capire. Ci fidavamo (e continuiamo a fidarci) di Boscia Tanjevic, eppure questo suo primo “atto formale” per il rilancio del basket italiano ci convince poco: nella sostanza e nella location. Partiamo da quest’ultima, la Stella Azzurra a Roma, società, secondo la vulgata comune, leader nel settore giovanile. Apparentemente leader, perché nella sostanza è una delle realtà che meno lavora sui talenti nostrani, per dedicarsi invece all’importazione di ragazzi di 15_17 anni provenienti dall’estero, solo in nome dei risultati. Infatti se scorrete l’elenco dei convocati, della Stella non c’è traccia… Sarà un caso?

Non ci convince la sostanza. Parlando qualche giorno fa con Roberto Castellano (un grande ex che ancora insegna basket, quello vero, fatto di fondamentali, e lo insegna a tutti: alti, basssi, nessuno escluso), siamo venuti a sapere che Tanjevic ha deciso di puntare solo sui giocatori alti. Insomma ne più ne meno la stessa politica di quelli della Stella Azzurra (forse per questo si comincia proprio da qui) che qualche anno fa portarono in Italia un quindicenne di oltre 2.30, incapace di muoversi e stare in piedi.. figuriamoci di giocare. Eppure in questa filosofia esiste una grande contraddizione: perché convocare i migliori prospetti se la logica è solo quella di prenderli alti? Non sarebbe più logico, seguendo il pensiero di Boscia, prendere i più alti, forti o deboli che siano?

La verità è che dovremmo ricominciare ad allenare i fondamentali. Se poi un bambino a 20 anni sarà alto 2.10 buon per lui, forse riuscirà anche andare in Nazionale. Ma se dovesse essere alto solo 1,75 sicuramente potrebbe continuare a giocare e divertirsi su i parquet di mezzo mondo. Il talento non si misura dall’altezza.

COMUNICATO STAMPA – Il primo appuntamento sarà a Roma, presso l’Arena Altero Felici, il 29, 30 e 31 gennaio.
“Vogliamo dare un’occasione ai nostri ragazzi, giovani e meno giovani ma comunque di prospettiva – parole di Tanjevic – di lavorare individualmente con Gregor Fucka, un allenatore ambizioso e un giocatore che nella sua carriera è stato un lungo di livello assoluto. Gregor mi ha impressionato perché quando giocava aveva un’etica del lavoro fuori dal comune e una cura dei dettagli simile a quella del grande Drazen Petrovic. Non basta avere un grande talento, bisogna lavorare duramente per migliorare ancora e ancora. Noi vogliamo che Gregor insegni a questi ragazzi ciò che sapeva fare meglio in campo per aiutarli a diventare giocatori più forti vicino a canestro. Non conosco esempio migliore di Fucka per poterli aiutare a crescere individualmente”.

“L’idea – spiega Fucka – è quella di lavorare sulla tecnica individuale specifica per i lunghi. Nelle squadre di club spesso c’è poco tempo per dedicarsi solo ed esclusivamente a questo aspetto e noi vogliamo agire su questo focus per fornire spunti in più per migliorarsi. Il tempo è poco ma lavorando in sintonia con le società si riesce a remare tutti dalla stessa parte per aumentare la qualità del gioco espresso dai nostri ragazzi sotto canestro”.

I convocati per lo stage di fine gennaio
Simone Barbante (’99, 211, De’ Longhi Treviso)
Lorenzo Benvenuti (’95, 207, Metextra Reggio Calabria)
Francesco Candussi (’94, 211, Dinamica Generale Mantova)
Riccardo Cattapan (’97, 213, Novipiù Casale Monferrato)
Guglielmo Caruso (’99, 205, Cuore Basket Napoli)
Andrea Donda (’99, 210, Betaland Capo d’Orlando)
Andrea Mezzanotte (’98, 207, Remer Treviglio)
Alessandro Simioni (’98, 204, Andrea Costa Imola Basket)
Amedeo Vittorio Tessitori (’94, 204, Eurotrend Biella)
Leonardo Totè (’97, 208, Tezenis Verona)

Lo staff
Direttore Tecnico: Bogdan Tanjevic
Allenatore: Gregor Fucka
Assistenti: Alessandro Guidi, Paolo Conti
Preparatore Fisico: Matteo Panichi
Medico: Federico Martello
Fisioterapista: Valerio Serafin

Il programma

29 gennaio
Ore 12.00 – Raduno a Roma
Ore 16.30/19.30 – Allenamento presso Arena Altero Felici (Via Flaminia, 867)

30 gennaio
Ore 10.00/12.00 – Allenamento
Ore 17.00/19.00 – Allenamento

31 gennaio
Ore 9.30/11.30 – Allenamento

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.