Pianigiani incontra Belinelli a casa degli Spurs

Pianigiani incontra Belinelli a casa degli Spurs
Pianiginai, NBA, Marco Belinelli, Fantastici 4

Simone Pianigiani e Marco Belinelli durante l’incontro di ieri

Il resoconto della Federazione Italiana Pallacanestro del primo incontro di Simone Pianigiani in terra USA non lascia molto spazio a voli pindarici. Nonostante la calda accoglienza (“essere accolti in questo modo è uno stimolo e un onore..”) da parte degli Spurs, il CT della Nazionale incassa il primo “ni”, da Marco Belinelli. Un ni che in realtà assomiglia più ad un no che a un si: “sappiamo – ha detto lo stesso Pianigiani alla fine – che questa estate sarà piena di appuntamenti per Marco… lasciamo tranquillo a lavorare…”. D’altra parte lo stesso Belinelli, nel ringraziare Pianigiani della visita, ha ricordato come: “.. nonostante la qualificazione svanita all’ultima partita, penso che l’ultima mia esperienza con la Nazionale sia stata la migliore, per qualità del lavoro svolto e per la coesione del gruppo…” ma non ha poi fatto cenno ai futuri impegni della stessa. Considerato che anche da Gallinari e Bargnani, attualmente ai box per problemi di salute, il nostro CT riceverà analoga e comprensibile risposta, crediamo che alla fine, per la qualificazione ai prossimi europei dovremo fare senza almeno tre/quarti dei Fantastici 4.
Resta da sondare Datome, che ancora non ha lasciato il segno in NBA e che pertanto potrebbe essere lasciato tranquillamente partire, anche se proprio la sua, per ora, ineffabile presenza nel circuito potrebbe consigliare di lavorare questa estate a rafforzare la massa muscolare piuttosto che partecipare agli appuntamenti della Nazionale.
Si prospetta, quindi, uno schema del tipo: “per le qualificazioni fate senza di noi… poi in caso di fase finale, si vedrà”. Tempi duri per il basket italiano, doppiamente vampirizzato: dagli stranieri nelle squadre di club e dalla NBA per quanto riguarda i giocatori più forti.
Arriveranno giorni migliori? (au)

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.