Playlist Cariparma: il rugby ha scoperto YouTube?

Playlist Cariparma: il rugby ha scoperto YouTube?

Lo sport ha scoperto YouTube? A guardare cosa sta accadendo in questi giorni attorno al rugby e al 6 Nazioni, pare proprio di si. Qualche mese fa, in occasione di un meeting organizzato da YouTube Italia, Chiara Santoro, responsabile per l’Italia della sezione sport, affermò: “YouTube ha un potenziale per lo sport tale che, quando verrà scoperto, sarà in grado di competere con tutti i media”. In effetti molti organizzatori stanno utilizzando la piattaforma non solo per divulgare immagini “social” e “friendly”, ma anche per allestire dirette e sostituire così gli alti costi di broadcasting con un sistema versatile, facilmente utilizzabile ed economico. Con il vantaggio di poter usufruire, qualora si desideri, anche della più grande concessionaria di pubblicità del mondo (Google).
Ma torniamo al rugby. Dopo l’inaugurazione del canale ufficiale del 6 Nazioni, di cui abbiamo parlato ieri, anche uno dei più importanti sponsor della Nazionale e della Federazione Italia Rugby, Cariparma, ha appena inaugurato, all’interno del canale YouTube Gruppo Cariparma Crédit Agricole, una playlist dedicata alla palla ovale: “Rugby, una passione tutta da vivere”, con l’intento di raccontare le emozioni dei protagonisti attraverso la loro diretta testimonianza. La playlist si aggiunge così al già citato canale del Torneo e a quello della Federazione, che in tre anni di vita ha caricato oltre 200 video e 300.000 visualizzazioni, oltre alla famosa campagna pubblicitaria di Edison (altro sponsor della FIR) con Castrogiovanni impegnato in sport “olimpici” (campagna che nacque prima di tutto sui social, per poi sbarcare in TV).
I video presenti “Rugby, una passione tutta da vivere” sono produzioni autonome e originali dell’ufficio comunicazione del gruppo. In questi primi giorni sono state caricate interviste a Sergio Parisse, Alessandro Zanni, Tommaso Benvenuti, Simone Favaro e Giovanbattista Venditti e, soprattutto, un’intervista doppia a Mauro Bergamasco e il papà Arturo. Due generazioni di rugbisti a confronto con una simpatica dichiarazione finale da parte di Arturo… “lui è sicuramente più forte”

Lascia un commento

La tua email non apparirà

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.