Posticipato ancora l’inizio dei Campionati Nazionali rugby dalla Serie A in giù

L’inizio dell'attività non sarà dal 7 marzo ma l’11 aprile 2021. Contestualmente è posticipato dall’1 febbraio all’8 marzo l’avvio dell’attività di allenamento con contatto per tutte le categorie inserite dal CONI tra quelle d’interesse nazionale.

1
13

Mentre si discute nel Paese se riportare alcune regioni al livello di minor contagio, la Federazione Italiana Rugby, nel consiglio federale di ieri, ha deliberato di spostare ancora la data per il ritorno all’attività di tutti i campionati nazionali.

L’inizio di detta attività non sarà dal 7 marzo ma l’11 aprile 2021. Contestualmente è posticipato dall’1 febbraio all’8 marzo l’avvio dell’attività di allenamento con contatto per tutte le categorie inserite dal CONI tra quelle d’interesse nazionale.

La Federazione, con questa decisione seppure comprensibile vista la pandemia, non sembra proprio interessata a tutto ciò che non concerne l’attività delle Nazionali e delle Accademie, non capendo che così facendo mina in modo irrecuperabile una base ormai stanca di allenamenti a distanza.

Ci sembra, in pratica, che il rugby di base stia pian piano morendo. Le date di svolgimento delle competizioni d’interesse nazionale, alla luce del nuovo spostamento, osserveranno quanto previsto dalla pianificazione allegata, con termine ultimo il 25 luglio 2021.

Le formule delle competizioni saranno rese note in vista della ripresa dell’attività di allenamento con contatto.

Attività di interesse nazionale identificata dal CONI
Serie A M/F
Serie B
Serie C Girone 1 e Girone 2
Coppa Italia Femminile
U18 M/F
U16 M/F

Date utili
8 marzo – inizio attività con contatto
11 aprile – inizio campionati di interesse nazionale
25 luglio – termine ultimo disputa campionati di interesse nazionale

Commenta