Riprendono le regate dopo uno stop dovuto alle 72 ore di lockdown che hanno bloccato Auckland a causa di un’allerta Covid. I due team sono tornati ad affrontarsi questa notte sul campo di regata E, in altre due regate, disputate con 9- 12 nodi di brezza.

La giornata registra il colpo di coda di Ineos, che ferma il cammino di Luna Rossa verso la Coppa e nell’ultima regata della giornata porta a casa un punto, fissando il punteggio sul 5-1. Questa notte si torna in acqua. A Luna Rossa mancano due vittorie per chiudere la partita.

La barca italiana vince la prima regata con un comodo vantaggio. La contesa inizia con una partenza molto concitata che vede le barche rimanere in equilibrio sui foil in modalità alta e lenta. Entrambi attraversano la linea di partenza con un secondo di anticipo, questo comporta una penalità per tutti e due i team, che consiste nel rallentare di 50 metri. Luna Rossa fin da subito riesce a mettersi davanti agli inglesi e a guadagnare metri, sempre sulla parte giusta del campo. Ad ogni gate rosicchia secondi, fino alla linea di arrivo, che Luna Rossa taglia 1’20 secondi davanti al team inglese.

Nella seconda prova la partenza è pari per i due team, ma a metà della prima bolina gli inglesi riescono a posizionarsi davanti e iniziare a mettere metri di distanza tra loro e Luna Rossa. Il vantaggio passa da oltre 30″ registrati nella seconda boa di poppa a 9″ dell’ultima boa di bolina. Il recupero non è sufficiente per portare a casa un’altra vittoria.

Vasco Vascotto, afterguard: “Avremmo sicuramente firmato alla vigilia per essere a questo punto con questo vantaggio. È chiaro che nel momento in cui perdi l’ultima regata del giorno ti rimane l’amaro in bocca. Siamo convinti che abbiamo tutte le carte per ben figurare, ci mancano due vittorie. Cercheremo di portare a casa questi due punti il prima possibile.”

Commenta