Presentate a Milano le Nazionali impegnate ai Mondiali di Copenhagen

Presentate a Milano le Nazionali impegnate ai Mondiali di Copenhagen

La presentazione della Maglia

E’ un’Italia rigenerata quella che raccoglie la sfida mondiale, in programma dal 19 al 25 settembre, a Copenaghen (Danimarca). Il Palazzo delle Federazioni di Milano ha abbracciato la nascita delle Squadre Nazionali che si misureranno nel confronto internazionale per la caccia all’iride sui percorsi danesi. All’importante presentazione presenti il sottosegretario di Stato del Ministero dell’Interno Michelino Davico; il presidente onorario Fci Alfredo Martini; il Vicepresidente Fci Gianni Sommariva; il Vicepresidente vicario Fci Flavio Milani; il segretario generale della Fci Maria Cristina Gabriotti; il presidente commissione tecnica Ccp Marino Vigna; il presidente Accpi Amedeo Colombo.
“Sarà una competizione mondiale nel segno del rinnovamento per onorare la Maglia Azzurra e tenere alto il prestigio che il ciclismo italiano vanta nel mondo – dice il Presidente della Federazione Ciclistica Italiana Renato Di Rocco –. Abbiamo intrapreso un percorso indispensabile per favorire il ricambio generazionale e per valorizzare talenti capaci di inserirsi in un contesto che per la prima volta prevede l’assegnazione dei titoli iridati juniores su strada assieme a quelli delle categorie superiori. La possibilità di vivere un mondiale al fianco dei professionisti è un’esperienza preziosa, di arricchimento personale oltre che professionale, per i più giovani” – evidenzia il Presidente.
Rinnovamento anche al timone delle Nazionali maschili Under23 e Juniores, con Marco Villa nel ruolo di Coordinatore: “Il rapporto costante con le società di appartenenza degli atleti, la continuità di confronti internazionali ad alto livello, la polivalenza per l’attività su strada e pista sono i criteri che hanno ispirato la selezione di atleti capaci di interpretare al meglio il percorso iridato”.
Comune denominatore nell’analisi dei Commissari Tecnici del percorso che assegnerà l’oro mondiale nelle prove in linea è l’apparente semplicità che può trarre in inganno. Il CT Rino De Candido, Nazionale Uomini Juniores, sottolinea come: “Sarà indispensabile calibrare tempistiche e modalità di azione nella fase conclusiva della gara che, vista la pendenza, richiede una consapevolezza della propria condizione a l’abitudine ad arrivi in volata. La Nazionale è composta da atleti capaci di una gestione corretta di tutta la corsa e in grado di affrontare al meglio le insidie del percorso. Compongono la squadra anche atleti che fanno attività su pista, adatti quindi per le loro caratteristiche”. Una conferma arriva anche dal CT Marino Amadori, Nazionale Under23, che pone l’accento sulla necessità di avere: “Atleti polivalenti, veloci ma di spessore, in grado di affrontare il dislivello totale, i continui cambi di direzione e la parte finale in pendenza, senza sottovalutare il clima tipico di quella latitudine che può contribuire a fare una netta differenza in corsa”.
Così, anche Edoardo Salvoldi, Commissario Tecnico Nazionale Donne Elite e Juniores, mette in risalto le variabili da considerare: “L’arrivo è in cima ad una leggera salita su di una strada ampia, che può indurre le atlete ad anticipare troppo un’eventuale volata a gruppo compatto o frazionato. Da considerare, inoltre, le possibili condizioni meteo avverse, elemento che potrebbe fare selezione in gara. La Nazionale Juniores – continua Salvoldi – è competitiva, anche se avrebbe potuto esprimere al meglio le sue grandi qualità su di un percorso più lungo e impegnativo”.
La Nazionale Donne elite, che vanta al via la Campionessa del Mondo in carica Giorgia Bronzini, affronterà la corsa con la determinazione che sempre la contraddistingue: “Sarà la forza del gruppo a guidare la Nazionale in una lotta fino all’ultimo metro. Sarà necessaria grande abilità tattica nel fronteggiare avversarie di grosso spessore individuale. Nazioni come Olanda e Germania sono le squadre di punta. Noi non ci risparmieremo fin da inizio gara. Dal punto di vista altimetrico, avremmo preferito un tracciato più impegnativo, tuttavia l’arrivo si addice alle caratteristiche della nostra Bronzini. Devo verificare ancora la condizione di alcune atlete. Sceglierò l’ottava titolare dopo il Giro di Toscana”.
Anche per Paolo Bettini, Commissario Tecnico Nazionale Professionisti, una corsa da gestire fin dalle prime pedalate: “Dall’inizio all’ultimo metro: c’è la necessità di gestire qualsiasi situazione o imprevisto che si possa creare in corsa per affrontare al meglio l’arrivo. Dovremmo inoltre considerare la variabile climatica che potrebbe rendere la corsa veramente impegnativa, le insidie che il percorso nasconde, anche se apparentemente di facile interpretazione, e la lunghezza significativa di 266 km totali da percorrere. Il circuito è veloce eppure c’è la grande incognita del tratto finale in pendenza. Potrebbe risolversi con una volata a gruppo più o meno compatto, ma è un percorso aperto ad altre soluzioni, quindi non solo per velocisti”.
Ancora sulla gara, il ct dei professionisti afferma: “Quest’anno, almeno in partenza, possiamo lasciare ad altre nazionali il compito di fare la corsa. Parlo di quelle nazionali che vantano corridori più vincenti, come il Belgio di Gilbert, che ha corso l’ultimo mese in funzione della corsa iridata. Noi, dal canto nostro, saremo in grado di prendere in mano la corsa se ce ne sarà l’opportunità. Come gruppo, siamo ancora la nazionale che offre più carte. Siamo pronti ad ogni evenienza. Qualcuno degli atleti ha già visionato il percorso. Lo rivedremo nella settimana del mondiale e decideremo come muovere il nostro potenziale. L’esperienza fatta nei raduni, dove ho avuto il confronto diretto con gli atleti, è stata determinante per creare un forte spirito di squadra. Ho cercato di responsabilizzare ogni atleta e ho avuto segnali importanti da ciascuno”.
Delle prove a cronometro il CT Rino De Candido afferma: “ E’ un percorso livellato e molto tecnico ed esposto al vento. Francia, Olanda e Danimarca, in questa disciplina come nella prova in linea, vorranno dominare”. Determinato il CT Marino Amadori: “Il podio è il nostro obiettivo ed è alla nostra portata, vista la preparazione specifica svolta negli ultimi mesi dai due cronomen azzurri. Lineare e veloce, il circuito chiama atleti da 50 km/h nelle gambe! Lo abbiamo visionato per la prima volta lo scorso inverno. È un tracciato che va aggredito. Il velocista forte lo hanno altre nazionali, ma noi abbiamo ragazzi che sanno entrare nelle fughe e possiamo fare la corsa.”. Per Edoardo Salvoldi, CT Nazionale Donne, la gara contro il tempo è anche un test in ottica futura: “Al via le atlete più giovani e quindi le più motivate, con la consapevolezza che sarà difficile imporsi. Mentre per la nazionale élite è un test di verifica a nemmeno un anno dalle Olimpiadi”.
Il CT Bettini ha una certezza: “Occorrono atleti potenti. Di facile interpretazione, il percorso a cronometro è per specialisti puri, con gli ultimi chilometri più tecnici e un tratto pianeggiante dove è indispensabile spingere lunghi rapporti. Adriano Malori sarà il nostro faro: ha vinto la sua prima crono da pro dopo i raduni di marzo e mi ha dato segnali di crescita durante tutta la stagione. Marco Pinotti invece sta ancora recuperando la forma dopo la caduta al Giro. Ho voluto inserirlo in rosa perché è un corridore di esperienza e rientra nel progetto di crescita dei più giovani. Sarà fondamentale la sua presenza al fianco di Malori”.
Una settimana iridata molto intensa, quindi, che assegnerà dieci titoli mondiali e sarà preceduta dal Gran Premio Industria e Commercio di Prato che, il 18 settembre, avrà al via una rappresentativa azzurra a completare, ancora una volta, il Progetto Azzurro ideato dal CT Paolo Bettini per affiancare i giovani talenti a uomini di grande esperienza e dare continuità all’impegno della Nazionale nell’arco della stagione. Dopo il raduno in Toscana dedicato ai cronomen, quello in Sicilia dedicato agli specialisti delle prove in linea ed il Test Event di Londra, che ha visto il giovane azzurro Sasha Modolo conquistare il secondo gradino del podio, sarà il GP di Prato ad accogliere gli Azzurri per dare ad alcuni di loro l’opportunità di un continuo training in chiave mondiale.
Dopo la corsa di Prato, il CT Bettini ha convocato, la sera del 18 settembre, il raduno della Nazionale Professionisti, presso l’Hotel Le Robinie di Solbiate Olona (Va). La partenza verso Copenhagen della Nazionale Professionisti (prova in linea) è fissata per la sera del 19 settembre. Così la Nazionale Donne Elite, in raduno dal primo pomeriggio del 19 settembre a Solbiate Olona, partirà verso la Danimarca la sera del 19 settembre. Mentre, le Nazionali U23, Junior Uomini e donne, in raduno alle Robinie dalla sera del 18 settembre, partiranno verso la Danimarca la mattina del 19 settembre.
Anticipano le partenze delle Squadre Nazionali impegnate nella prova in linea, gli azzurri che si misureranno nelle prove a cronometro: per le Nazionali U23 e Junior uomini il ritrovo alle Robinie è fissato per la sera del 15 settembre. Per le Nazionali Donne Junior ed Elite il ritrovo, sempre a Solbiate Olona, è fissato per il primo pomeriggio del 16 settembre. Tutte le Nazionali delle prove a  cronometro, compresa i cronomen professionisti, partiranno alla volta della Danimarca la sera del 16 settembre. (com stampa)

GLI AZZURRI CONVOCATI

 

SQUADRA NAZIONALE JUNIORES – CT Rino De Candido

PROVA IN LINEA
Il ct comunicherà i sei titolari il giorno 20/9, dopo la prova a cronometro.

 

SIMONE ANDREETTACIEFFE FORNI VITTORIO VENETO
ALBERTO BETTIOLSTABBIA CICLISMO
NICCOLO’ BONIFAZIOTEAM PBR ABBIATEGRASSO
MATTEO CIGALAASPIRATORI OTELLI CASEIFICI ZANI
RICCARDO DONATOWORK SERVICE BRENTA
NICOLAS MARINIASPIRATORI OTELLI CASEIFICI ZANI
DAVIDE MARTINELLIGC FERALPI
JACOPO MOSCAUCAB BIELLA
FEDERICO ZURLOPOSTUMIA 73 DINO LIVIERO

PROVA A CRONOMETRO
Il ct comunicherà i nomi dei tre titolari il giorno 15/9, tra questi atleti:

 

ALBERTO BETTIOLSTABBIA CICLISMO
RICCARDO DONATOWORK SERVICE BRENTA
DAVIDE MARTINELLIGC FERALPI
JACOPO MOSCAUCAB BIELLA

SQUADRA NAZIONALE DONNE JUNIORES – CT Edoardo Savoldi

PROVA IN LINEA

BEATRICE BARTELLONIVERSO L’IRIDE
MARIA GIULIA CONFALONIERICICLI FIORIN DESPAR
DALIA MUCCIOLIGS POTENTIA 1945
ROSSELLA RATTOGIUSFREDI CICLISMO
CHIARA VANNUCCICICLI FIORIN DESPAR
ILARIA SANGUINETI (riserva)TEAM VALCAR

PROVA A CRONOMETRO

BEATRICE BARTELLONIVERSO L’IRIDE
MARIA GIULIA CONFALONIERICICLI FIORIN DESPAR
ROSSELLA RATTOGIUSFREDI CICLISMO
STELLA RIVERDITI (riserva in patria)NUOVO CICLISMO ASTI

SQUADRA  NAZIONALE UOMINI UNDER23  – CT Marino Amadori

PROVA IN LINEA
Il CT comunicherà i nomi dei sei titolari il giorno 22/9.

 

EUGENIO ALAFACILUCCHINI MANIVA SKI
NICOLA BOEMZALF DÉSIRÉE FIOR
SONNY COLBRELLIZALF DÉSIRÉE FIOR
MASSIMO COLEDANTREVIGIANI DYNAMON BOTTOLI
CHRISTIAN DELLE STELLETREVIGIANI DYNAMON BOTTOLI
FILIPPO FORTINTREVIGIANI DYNAMON BOTTOLI
GIANLUCA LEONARDIMARCHIOL ATI SITE
MATTEO MAMMINIMASTROMARCO SENSI MAPOORO
DANIELE ALDEGHERI (riserva in patria)MANTOVA TEAM CICLI FONTANA
MARCO AMICABILE (riserva in patria)DELIO GALLINA S.INOX
MATTIA CATTANEO (riserva in patria)TREVIGIANI DYNAMON BOTTOLI
IGNAZIO MOSER (riserva in patria)LUCCHINI MANIVA SKI
ANDREA PALINI (riserva in patria)GAVARDO TECMOR
KRISTIAN SBARAGLI (riserva in patria)HOPPLA’ TRUCKS ITALIA
PAOLO SIMION (riserva in patria)ZALF DÉSIRÉE FIOR

PROVA A CRONOMETRO

MASSIMO COLEDANTREVIGIANI DYNAMON BOTTOLI
MATTEO MAMMINIMASTROMARCO SENSI MAPOORO
GIANLUCA LEONARDI (riserva)MARCHIOL ATI SITE

 

 

SQUADRA NAZIONALE DONNE ELITE – CT Edoardo Savoldi

PROVA IN LINEA

MONIA BACCAILLEMCIPOLLINI GIAMBENINI GIORDANA
GIORGIA BRONZINICOLAVITA FORNO D’ASOLO
NOEMI CANTELEGARMIN CERVELO
ELENA CECCHINICOLAVITA FORNO D’ASOLO CHIRIO
TATIANA GUDERZOMCIPOLLINI GIAMBENINI GIORDANA – FIAMME AZZURRE
ELISA LONGO BORGHINITOP GIRLS
VALENTINA SCANDOLARAGAUSS RDZ ORMU UNICO1

 

Il CT comunicherà i nomi dell’ottava titolare, della riserva e delle due riserve in patria dopo il Giro di Toscana, tra queste atlete:

 

ELENA BERLATOTOP GIRLS FASSA BORTOLO
ALESSANDRA D’ETTORRECOLAVITA FORNO D’ASOLO – GRUPPO FORESTALE
MARTA TAGLIAFERROMCIPOLLINI GIAMBENINI GIORDANA – FIAMME AZZURE

 

PROVA A CRONOMETRO

NOEMI CANTELEGARMIN CERVELO
ELISA LONGO BORGHINITOP GIRLS

SQUADRA NAZIONALE PROFESSIONISTI  – CT Paolo Bettini

PROVA IN LINEA

Il CT comunicherà successivamente i nomi dei nove titolari

NOME E COGNOMESOCIETA’ D’APPARTENENZA
MANUEL BELLETTICOLNAGO – CSF INOX
DANIELE BENNATITEAM LEOPARD TREK
OSCAR GATTOFARNESE NERI
FRANCESCO GAVAZZILAMPRE ISD
SACHA MODOLOCOLNAGO – CSF INOX
DANIEL OSSLIQUIGAS CANNONDALE
LUCA PAOLINITEAM KATUSHA
MANUEL QUINZIATOTEAM BMC
MATTEO TOSATTOSAXO BANK – SUNGARD
GIOVANNI VISCONTIFARNESE – NERI
ELIA VIVIANILIQUIGAS CANNONDALE

 

PROVA A CRONOMETRO

ADRIANO MALORILAMPRE ISD
MARCO PINOTTIHTC HIGHROAD

 

 

Lascia un commento

La tua email non apparirà

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.