Presentati gli Internazionali di Scherma della Capitale

Presentati gli Internazionali di Scherma della Capitale
Internazionali di Scherma della Capitale, Trofeo Città di Roma

Il presidente della FIS Scarso con il sindaco Marino e il Presidente del Comitato organizzatore “Trofeo Città di Roma”, De Bartolomeo.

ROMA – E’ stata la prestigiosa Sala delle Bandiere, in Campidoglio a Roma ad accogliere la conferenza stampa di presentazione degli “Internazionali di Scherma della Capitale”. La due-giorni schermistica, in programma sabato 21 e domenica 22 marzo e che si terrà al Centro federale FIB all’Eur Torrino, è stata tenuta a battesimo dal Sindaco di Roma Capitale, Ignazio Marino, dall’Assessore allo Sport, Paolo Masini, oltre che dal Presidente della Federazione Italiana Scherma, Giorgio Scarso, e dal Presidente del Comitato organizzatore “Trofeo Città di Roma”, Vincenzo De Bartolomeo.
Gli “Internazionali di Scherma della Capitale” rappresentano la cornice dentro cui si svolgerà la tappa italiana del Circuito Europeo Under23 di fioretto maschile, fioretto femminile e sciabola maschile, il Torneo satellite di sciabola femminile ed anche la 4° prova Nazionale di scherma paralimpica.
Si è voluto creare infatti un appuntamento che racchiuda più eventi schermistici e che coinvolgerà complessivamente oltre 350 atleti, provenienti da tutta Europa e da diversi Paesi extra-europei.
Ogni evento avrà un proprio riferimento: dal sociale, con l’intitolazione alla memoria di Marta Russo della prova di fioretto femminile, ai successi con la dedica a Giulio Gaudini della gara di fioretto maschile, ma anche il legame con i dirigenti, dato che la prova di sciabola maschile sarà utile a ricordare Emanuele Fornario.
Gli Internazionali di scherma sono un grande onore per la nostra città – ha spiegato il primo cittadino della Capitale, Ignazio Marino -. Roma ha avuto tradizionalmente un lungo legame con la scherma, i valori che voi trasmettete sono valori importanti, come la capacità di gareggiare alla pari e saper scegliere il migliore, con i metodi che solo lo sport ha. E’ qui che trionfa la meritocrazia”.
Roma, dopo aver ospitato lo scorso mese di novembre il Congresso della Federazione Internazionale di scherma, da più parti ritenuto tra i migliori per organizzazione e fascino degli eventi proposti a margine, vuole tornare ad avere un ruolo baricentrico nello scenario della scherma mondiale. Un connubbio sottolineato anche dal Presidente della FederScherma, Giorgio Scarso: “Il comune di Roma Capitale – ha spiegato – riserva un ruolo di primo piano allo sport e alla scherma. I valori veri e autentici sono sempre vincenti rispetto a fatti che non hanno nulla a che fare con lo sport. Non saremmo sulla cronaca di tutti i giorni, ma conta essere nel cuore della citta’. Un connubio ideale che si concretizza con fatti autentici. Oggi siamo qui a presentare questi Internazionali di scherma italiana e non sottaciamo l’importanza di questi eventi per il nostro movimento“.
Sul piano agonistico e tecnico, ognuna delle gare incluse nella due-giorni romana, avrà un altissimo valore, sia dato dalla caratura dei partecipanti (per l’Italia vi saranno alcuni tra gli atleti più promettenti dello scenario nazionale), ma anche perché rappresenterà l’ultimo appuntamento prima dei Campionati Europei Under23 in programma a Vicenza dal 22 al 26 aprile.
Roma non può che dire grazie a quanti ampliano l’offerta sportiva in città – ha detto l’Assessore allo Sport, Paolo Masini -. La scherma fa parte della storia di Roma, ed anche negli anni recenti c’è sempre stato un ottimo rapporto. Questi Internazionali non potranno che consolidare ancora di più il ruolo della nostra città nel panorama internazionale della disciplina”.
La due-giorni rappresenterà un onere organizzativo “che però – ha detto il Presidente del Comitato organizzatore, Vicenzo De Bartolomeo – affrontiamo con un carico di entusiasmo. E’ il decimo anno che organizziamo eventi agonistici a Roma, ma quest’anno abbiamo alzato l’asticella. Saremo all’altezza, anche grazie ai tanti volontari e sostenitori che ci supporteranno, come ad esempio le Fiamme Gialle che ci forniranno un fondamentale supporto logistico. Grazie anche a Conad ed ad HDI Assicurazioni che, come già avvenuto in occasione del Congresso della Federazione internazionale lo scorso mese di novembre, ci permettono di presentarci al Mondo nel migliore dei modi possibili“.

Il programma delle gare:

Sabato 21 marzo
ore 10.00 – Circuito Europeo under23 – Fioretto femminile
ore 13.00 – Circuito Europeo under23 – Sciabola maschile

Domenica 22 marzo
ore 10.30 – Circuito Europeo under23 – Fioretto maschile
ore 13.00 – Torneo Satellite FIE – Sciabola femminile
ore 9.00 – 4° prova Nazionale – Spada paralimpica (maschile/femminile – cat. A, B, C)
ore 12.00 – 4° prova Nazionale – Fioretto paralimpico (maschile/femminile – cat. A, B, C)
ore 14.00 – 4° prova Nazionale – Sciabola paralimpica (maschile/femminile – cat. A, B, C)

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.