Progetto Filippide: tutti possono, l’Olimpiade è qui!

Progetto Filippide: tutti possono, l’Olimpiade è qui!
Progetto Filippide, Cip,

La locandina del Progetto Filippide 2013

E’ stato presentato martedì 26 novembre 2013, presso la Sala “Aldo Moro” di Palazzo Montecitorio, l’Evento Nazionale “Progetto Filippide 2013”, patrocinato dal Senato della Repubblica, dalla Camera dei Deputati, dal Dipartimento della Protezione Civile, dal Ministero dello Sport e dal Comitato Italiano per l’UNICEF. Il progetto ha l’originalità di proporre un’attività sportiva impegnativa (la corsa e il nuoto) per bambini autistici. Un’attività meritoria, che perlustra “zone” difficili da esplorare anche per chi lo sport lo vive quotidianamente, sia per gli aspetti di carattere organizzativo e logistici, sia per il disinteresse che spesso accompagna un’iniziativa in cui il risultato agonistico passa, inevitabilmente, in secondo piano. La disabilità legata all’autismo è una di quelle meno conosciute e con le quali la nostra società meno si confronta. La vera sfida, per un progetto sportivo come questo (e altri simili), è quella di riuscire, attraverso lo sport, di rendere cittadini più consapevoli ed autonomi anche chi affetto da questa sindrome, come ha ricordato il vicepresidente del CIP Borzacchini nel suo intervento. Quello che nessuno focalizza mai, in questi casi è che si richiede allo sport di svolgere, per i disabili, la identica funzione che si richiede anche per i “normodotati”: creare cittadini, migliori e più felici.
La vera intuizione di De Coubertin fu proprio questa sua “illusione”: migliorare il mondo attraverso lo sport. Per questo motivo il progetto Filippide si inserisce nella più pura tradizione dell’Olimpismo, e per questo motivo meriterrebbe il maggior risalto possibile.
Aspettiamo questo evento da un anno – ha detto in apertura il Direttore Generale dello stesso progetto, Nicola Pintus -, un periodo nel quale abbiamo cercato di preparare al meglio queste giornate… Momenti di sport e non solo che legittimano ancora una volta il nostro impegno all’interno della grande casa del Comitato Italiano Paralimpico.”.
Momenti salienti descritti da Nicola Pintus e ribaditi anche dalla stessa conduttrice della presentazione, la giornalista Ciardiello: il 29 novembre il Trofeo Progetto Filippide presso il Centro Sportivo dell’Acquacetosa, il giorno successivo la serata inaugurale con lo spettacolo inneggiante al mito di Filippide presso l’Auditorium Parco della Musica e il 1 Dicembre la Run For Autism, autentica festa sportiva che concluderà il programma dell’Evento Nazionale 2013.
Importante in questo contesto la partecipazione di UNICEF comitato per l’Italia, rappresentato dal portavoce Andrea Iacomini, diretto nel messaggio lanciato con le sue parole. “I ragazzi con disabilità hanno e devono avere gli stessi sogni ma anche e soprattutto gli stessi diritti che hanno tutti i bambini nel mondo, perché in tutti riconosciamo delle abilità ma per tutti dobbiamo impegnarci affinché sia rispettato il diritto a giocare, apprendere, correre… per questo motivo UNICEF Italia ha voluto sostenere fortemente questa iniziativa. Dobbiamo sostenere con forza i loro sogni ma ancora di più quelli delle loro famiglie che definirei eroi del nostro tempo, lottatori contro una situazione avversa che cercano in ogni momento di sovvertire questo destino”.
A chiudere i lavori le parole del Vice Presidente Nazionale CIP e Presidente della FISDIR Marco Borzacchini: “Seguo il Progetto da molti anni e riscontro in questo i valori democratici dello sport e di quello paralimpico in particolar modo; tutti possono arrivare, attraverso lo sport, a quel livello di autonomia ed autostima che permette loro di elevarsi nel contesto sociale, quello nel quale riescono ad esprimere le loro straordinarie abilità. Ripeto in continuazione come non siano loro a doversi adattare alla società ma la società a doversi dimensionare rispetto alle loro necessità e caratteristiche; rimane tuttavia lo sport quale elemento e mezzo attraverso il quale i ragazzi autistici riescono ad integrarsi. Lo sport è vita, aiuta nelle relazioni sociali, stimola l’autonomia e fornisce un segnale forte di integrazione, quella per la quale nel quotidiano diamo gran parte delle nostre energie”.

PROGRAMMA
VENERDI’ 29 NOVEMBRE – Arrivo delegazioni
SABATO 30 NOVEMBRE
MATTINA: Gara di nuoto “Trofeo Progetto Filippide” – C.P.O. “Giulio Onesti”
SERA: Cerimonia Protocollare di Apertura – Auditorium Parco della Musica = Sala Sinopoli

DOMENICA 1 DICEMBRE
MATTINA: RUN FOR AUTISM (5 Km corsa competitiva + 2 Km camminata libera)
SERA: Chiusura Evento – Palazzetto dello Sport “Giulio Onesti”

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.