Pronto il XV del Galles per l’esordio nel 6 Nazioni 2015

Pronto il XV del Galles per l’esordio nel 6 Nazioni 2015
6 Nazioni 2015, Alexandra Evans

Alexandra Evans intervista il capitano irlandese Paul O’Connell

Il capitano del Galles Sam Warburton raggiunge i 50 cap nella partita contro l’Inghilterra che, come sempre, si annuncia dura e combattuta. Il tecnico dei gallesi Warren Gatland ha già diramato la lista dei componenti il XV che esordirà il 6 febbraio al Millennium Stadium nel 6 Nazioni 2015, in un inedito (mai poi neanche tanto, l’ultima volta che è accaduto, sempre al Millennium, ha vinto l’Inghilterra) appuntamento di venerdì. Il sabato poi si svolgeranno i due tradizionali match alle 15,30 (Italia Irlanda) e alle 18 (Francia Scozia).
“Voglio che i ragazzi si preparino adeguatamente al match” ha detto Gatland a chi gli chiedeva come mai ha scoperto così presto le carte. Saranno solo due le novità tra i gallesi rispetto alla formazione che ha battuto il SudAfrica nell’ultimo test match di novembre: Richard Hibbard e George North.
Difficile capire chi possa primeggiare in quello che rappresenta uno dei tanti spareggi in previsione del successo finale. Chi vince mette nel sacco uno scalpo pesante e probabilmente sono i Gallesi quelli che hanno più da perdere, giocando in casa. Anche perché la vittoria contro il SudAfrica ha risollevato il pedigree (e il morale) recente di una squadra che altrimenti sembrava in crisi di risultati. Sei sconfitte nelle ultime 10 partite ed un quarto posto di poca soddisfazione nel 6 Nazioni 2014, davanti soltanto a Italia e Scozia, le uniche vittorie. L’Inghilterra però non può certo pensare di portarsi a casa il risultato senza faticare. Il Galles non ci sta facilmente a perdere contro di loro e l’eco del discorso storico di Phil Bennet ancora riecheggia negli spogliatoi, anche se allora (era il 1977) si giocava al National Stadium. Il Galles poco sopporta di essere considerata regione (se non provincia) minore e più povera della Gran Bretagna, il rugby è uno di quei momenti in cui l’antico orgoglio si può manifestare in tutta la sua brutale irruenza. Sarà battaglia al Millennium Stadium.

Per quanto riguarda gli azzurri, è di oggi la notizia del rientro in gruppo di capitan Parisse, che aveva svolto una sessione di allenamento separato dal gruppo ieri.  Sono rimasti ancora a riposo il seconda linea Marco Bortolami ed il flanker Robert Barbieri: gli esami strumentali a cui entrambi sono stati sottoposti hanno escluso lesioni muscolari ed i due avanti azzurri proseguono regolarmente il programma di recupero impostato dallo staff medico.
Domani giornata dedicata al riposo ed al recupero, mentre giovedì il CT Brunel svelerà il XV titolare per la partita contro il XV irlandese (diretta su www.federugby.it). Ci sarà tempo per presentare un incontro che appare proibitivo. I campioni in carica hanno perso una sola volta nelle ultime 10 partite, a Twickenham contro l’Inghilterra. L’Italia, nello stesso periodo, ha vinto solo una volta, il test match di autunno contro Samoa. Vorrà dire qualcosa?
Fioriscono intanto le attività social legate al torneo. Dopo la partenza ufficiale, ieri, del concorso di Cariparma Crédit Agricole, main sponsor della FIR, “Canta l’Inno con la Nazionale”, (tutte le informazioni sulla pagina FB Rugby Cariparma Crédit Agricole), il canale youtube ufficiale della manifestazione (https://www.youtube.com/user/RBS6Nations) ha annunciato di aver aggiunto alla squadra dei presentatori la top model ed attrice Alexandra Evans, impegnata in interviste a giocatori e tifosi. Un tocco di fascino non guasta mai…

IL GALLES CONTRO L’INGHILTERRA
Leigh Halfpenny (Toulon), Alex Cuthbert (Cardiff Blues), Jonathan Davies (ASM Clermont Auvergne), Jamie Roberts (Racing Metro), George North (Northampton Saints), Dan Biggar (Ospreys), Rhys Webb (Ospreys), Gethin Jenkins (Cardiff Blues), Richard Hibbard (Gloucester), Samson Lee (Scarlets), Jake Ball (Scarlets), Alun Wyn Jones (Ospreys), Dan Lydiate (Ospreys), Sam Warburton (Cardiff Blues, CAPT), Taulupe Faletau (Newport Gwent Dragons).

A DISPOSIZIONE: Scott Baldwin (Ospreys), Paul James (Bath Rugby), Aaron Jarvis (Ospreys), Luke Charteris (Racing Metro), Justin Tipuric (Ospreys), Mike Phillips (Racing Metro), Rhys Priestland (Scarlets), Liam Williams (Scarlets).

Please follow and like us:

Lascia un commento

La tua email non apparirà

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.