Pugilato – Le “lezioni mondiali” di Giovanni De Carolis

L'inaugurazione di un corso per tecnici e atleti organizzato a Roma presso la palestra dell'Atletico Aniene è l'occasione per fare una breve chiacchierata con il campione mondiale supermedi 2016 (WBA) Giovanni De Carolis.

Pugilato – Le “lezioni mondiali” di Giovanni De Carolis

Roma – Mattina di sabato 14 ottobre. Due ore, dalle 11:00 alle 13:00, di allenamento pugilistico per una quindicina di partecipanti caratterizzate da un notevole impegno, sia fisico che mentale. Due ore grondanti sudore ma anche, al termine, una grande e più che percepibile soddisfazione. Ha preso così il via, nella bella sede dell’Atletico Aniene, inaugurata appena una settimana prima, in via Palmiro Togliatti n. 1640, il corso per tecnici ed agonisti organizzato da Massimo Barone, tecnico della FPI. Il primo di una serie di appuntamenti da qui in avanti – il prossimo, sabato 25 novembre p.v. -, di cui i primi dieci, almeno, si avvarranno dell’eccezionale apporto didattico del campione mondiale supermedi 2016 (WBA) Giovanni De Carolis.

Ed è proprio lui a fornirci alcuni interessanti ragguagli sul programma tenutosi in questo riuscitissimo prologo…”Abbiamo svolto – spiega al termine, con grande disponibilità – una panoramica sui principali aspetti della preparazione fisica di un pugile: agilità, equilibrio, resistenza muscolare (con particolare riferimento al distretto addominale), coordinazione. Sono stati forniti stimoli caratterizzati dal raggiungimento delle punte più elevate di velocità, di potenza entro i sei secondi, dal lavoro al sacco con gli adattamenti per questi obiettivi specifici, dal lavoro in coppia per riprodurre le situazioni da ring. Alla fine un potenziamento core di tutta la muscolatura ricompresa tra ginocchia e petto, sia anteriore che posteriore, fondamentale per un pugile. Devo dire che la struttura dell’ Atletico Aniene si è dimostrata perfettamente funzionale per questo lavoro, non manca nessun tipo di attrezzatura utile. Negli step successivi avremo modo di approfondire aspetti ancor più tecnici, lavori atletici, forza, resistenza, velocità, tattica nell’ottica di quello che potrebbe diventare un corso di carattere “permanente”. Per concludere, mi ha molto favorevolmente colpito la presenza del fattore più importante, ossia la grande passione messa in mostra già in questa occasione da partecipanti di tutte le età ed esperienze: è un vero, immenso piacere operare in un clima del genere, in cui ai partecipanti piace lavorare ed a me, non meno, insegnare.” Quanto ai suoi programmi futuri, Giovanni De Carolis ci dice che sosterrà uno, forse due incontri entro la fine dell’anno e, risultati alla mano, valuterà quali obiettivi prefiggersi nel 2018. Nel frattempo, abbiamo appreso, la sua intensa preparazione non conosce soste e si svolge principalmente in due centri, la Next di Monterosi (VT) vicina alla località di residenza e la Team Boxe Roma, in zona Montagnola – Eur.In bocca al lupo!

Un’impressione al volo abbiamo voluto chiederla ad una giovane partecipante, Fulvia Godeau, 29enne, arbitro della FPI, un fisico ben proporzionato, tonico e scattante che le consentirebbe senz’altro di ben figurare in qualsiasi disciplina:” Il pugilato – risponde convinta Fulvia, allieva agli esordi di Gianluca Volponi, tecnico della FPI – è una parte essenziale della mia vita, è una cosa che quasi si “respira”, con le sue dinamiche simboleggia tante situazioni della vita di tutti i giorni, e si finisce per vivere con esso come in una sorta di osmosi, una realtà dalla quale è impossibile separarsi. Ho preso parte a questa iniziativa con molto piacere, del resto avevo già seguito lezioni con Giovanni De Carolis ed anche stavolta ha dimostrato eccezionali doti di insegnante e di animatore del gruppo, non limitando il discorso alla sola forza fisica ma a quell’intelligenza che potrei definire polivalente ed applicata, che sempre dovrebbe caratterizzare la pratica pugilistica…”

Leandro Spadari

Abbonati qui a Express VPN, ottieni il 30% di sconto

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.