Sulle acque del bacino ungherese Maty-ér Regatta Course di Szeged Francesca Genzo ha conquistato la qualificazione per i Giochi Olimpici di Tokyo nel K1 200 metri.

Nella finale che assegnava i pass a cinque cerchi la 27enne triestina (Fiamme Azzurre) si è resa protagonista di una gara praticamente perfetta con una progressione costante che le ha consegnato il secondo posto e la carta olimpica: 43.11 il tempo dell’azzurra che si piazza alle spalle della britannica Deborah Kerr (42.23), resistendo al fotofinish all’attacco della russa Natalia Podolskaia, terza in 43.29.

Occasione persa invece per i fratelli Nicolae e Sergiu Craciun che chiudono la gara del C2 1000 metri in quarta posizione con il tempo di 3.50.90. I due pass olimpici vanno a Spagna e Ungheria. Nella finale del K2 500 Irene Bellan e Matilde Rosa chiudono al settimo posto con il tempo di 1.52.87, mentre l’unico  biglietto disponibile per Tokyo va alla Germania.

Nelle finali di questa mattina l’Italia non concretizza le chance di qualificazione. Nel C1 1000 metri Carlo Tacchini (Fiamme Oro) si ferma al terzo posto con il tempo di 4.05.60, appena dietro il romeno Costantin Diba, secondo in 4.05.50. L’unica carta olimpica in palio per questa disciplina va all’ucraino Pavlo Altukhov che ha dominato dall’inizio alla fine della gara con il tempo finale di 4.03.00.

Nulla di fatto anche per gli altri due atleti in gara nella mattina: Agata Fantini (Marina Militare) ha chiuso all’ottavo posto la finale in 2.00.86 che ha visto staccare il pass per Tokyo alla spagnola Isabel Contreras, prima in 1.56.15 e alla croata Annamaria Govorcinovic (1.56.70). Andrea Schera (Fiamme Gialle) si ferma al settimo posto in finale (3.46.78). I due pass a cinque cerchi vanno al belga Artuur Peters, primo in 3.40.33 e al francese Guillaume Burger (3.40.95).

L’ultima finestra di qualificazione per i Giochi, ma solamente per le barche singole, è in programma il 20 e 21 maggio a Barnaul, in Russia, dove l’Italia schiererà Carlo Tacchini nel C1 1000, Andrea Schera nel K1 1000 e Agata Fantini nel K1 500.

RISULTATI: https://results.szeged2021.com/results/competition/1/races

Sport24h.it nasce dall’idea che ogni disciplina sportiva è portatrice di un sistema di valori, emozioni e linguaggio unici. Contrariamente alla narrazione imperante: non esistono i fatti separati dalle opinioni (in questo ci sentiamo un po’ eretici). La realtà è sempre, inevitabilmente, interpretata dalla sensibilità di chi la racconta.

Commenta