Qualificazioni Eurobasket 2015, oggi si comincia con la Russia alle 17,00

Qualificazioni Eurobasket 2015, oggi si comincia con la Russia alle 17,00
_MOR5971

Una fase della gara contro l’Olanda in occasione della preparazione alle qualificazioni di Eurobasket 2015

Tra le squadre che non giocheranno il Mondiale – dice il CT Simone Pianigiani – la Russia è quella con più taglia fisica. Ci attende poi anche un esordio in trasferta contro una squadra arrabbiata. Ci aspettiamo fin da subito una Russia aggressiva e fisica, decisa a cancellare la sconfitta subita contro la Svizzera. Per questo dovremo essere bravi e attenti a resistere ad inizio gara per poter restare in partita ed eventualmente giocarcela nel finale”.
Con queste parole il tecnico toscano presenta il primo appuntamento di qualificazione per Eurobasket 2015 (13 agosto, ore 17 italiane), che giunge dopo 43 giorni di preparazione e 12 partite amichevoli (con 11 vittore e la brutta sconfitta contro il Montenegro). Una partita, quella contro la Russia, che non ha nulla di facile, a cominciare dall’avversario, ferito ed arrabbiato per la sconfitta contro la Svizzera (79-77 nella prima partita di qualificazione), e per continuare con la logistica: in casa loro, al “Krylatskoe Sport Palace” di Mosca, impianto inaugurato nel 2006 e capace di ospitare circa 5.000 persone.
Siamo consapevoli – dice Luca Dalmonte – che per la Russia domani sarà una sorta di ‘finale’ che peserà nell’economia del girone. Dovremo dunque avere la capacità mentale e la forza per impattare fin dalla palla a due la loro aggressività. In attacco la chiave sarà quella di aprire il campo con i nostri giocatori perimetrali supportati da un’esecuzione veloce e di qualità. In questo modo vogliamo battere la loro taglia fisica costringendoli a uscire dal pitturato. In difesa invece dovremo aggredirli fin dall’inizio per evitare che trovino linee di passaggio facili per centrare gli obiettivi dei loro giochi. Dovremo collassare dentro l’area perché è proprio li che la Russia può essere dominante. Trovare equilibrio tra attacco e difesa sarà determinante per l’interpretazione della partita”.
Nel bilancio complessivo degli incontri l’Italia ha un attivo di 13 vinte e 8 perse, il che dimostra che la squadra slava, per quanto temibile, rappresenta una delle grandi decadute del basket mondiale, incapace di far fronte al collasso del blocco sovietico che ha impoverito le sue nazionali a scapito dei tanti stati nati dalla dissoluzione di Urss e Yugoslavia. Nell’ultimo incontro tra Italia e Russia, lo scorso anno, ha vinto l’Italia 76-69.
Il 2nd Qualifying Round vedrà in campo 26 squadre, che si contenderanno 13 posti in vista dell’EuroBasket 2015. Le gare di qualificazione si giocheranno ad agosto 2014 e l’Italia è inserita in uno dei due gironi composti da sole 3 squadre (13, 17, 24, 27 agosto). Si qualificano le prime classificate di ogni girone (7) più le 6 migliori seconde classificate. Il calcolo delle migliori seconde verrà effettuato eliminando, per i gironi da 4, i risultati ottenuti contro l’ultima squadra del gruppo.
Sono già certe di un posto all’EuroBasket 2015 l’Ucraina, le prime sei squadre qualificate all’EuroBasket 2013 che questa estate giocheranno i Mondiali in Spagna (Francia, Lituania, Spagna, Croazia, Slovenia, Serbia), le squadre che hanno ottenuto la Wild Card FIBA (Finlandia, Grecia, Turchia) e l’Estonia, che ha vinto il primo turno di qualificazione disputato l’estate scorsa.
La Rai ha reso noto nel pomeriggio di ieri che la partita non potrà essere trasmessa in Italia. Solo nella giornata odierna la tv russa ha infatti comunicato di non essere in possesso dei diritti per i territori al di fuori della Russia. La Rai non ha pertanto potuto portare a termine la procedura di acquisizione dei diritti. Confermate le dirette delle altre tre partite del girone di qualificazione.

La partita potrebbe essere visibile in streaming ai seguenti indirizzi:
http://allsport-live.net/ita/
http://sportgoal.net/tv.php?channel=79463&m=online_Russia_vs_Italy

Italia
5 Alessandro Gentile (1992, 200, G, EA7 Emporio Armani Milano)
7 Luca Vitali (1986, 201, P/G, Vanoli Cremona)
8 Giuseppe Poeta (1985, 190, P, Libero da contratto)
12 Marco Cusin (1985, 211, C, Libero da contratto)
13 Luigi Datome (1987, 203, A, Detroit Pistons – Usa)
14 Riccardo Cervi (1991, 214, C, Grissin Bon Reggio Emilia)
18 Daniele Magro (1987, 208, C, Giorgio Tesi Group Pistoia)
20 Andrea Cinciarini (1986, 193, P, Grissin Bon Reggio Emilia)
22 Stefano Gentile (1989, 191, P, Acqua Vitasnella Cantù)
24 Riccardo Moraschini (1991, 192, P/G, Pallacanestro Mantovana)
27 Davide Pascolo (1990, 201, A, Aquila Basket Trento)
31 Michele Vitali (1991, 196, G, Pasta Reggia Caserta)
32 Amedeo Della Valle (1993, 194, G, Grissin Bon Reggio Emilia)
33 Pietro Aradori (1988, 195, G, Galatasaray Sk Istanbul – Tur)
34 Achille Polonara (1991, 203, A, Grissin Bon Reggio Emilia)

All: Simone Pianigiani

Russia
4 Ivan Strebkov (1991, 192, G, Avtodor – Rus)
5 Nikita Kurbanov (1986, 202, A, Lokomotiv – Rus)
6 Pavel Antipov (1991, 204, A, Unics Kazan – Rus)
7 Dmitry Kulagin (1992, 197, A, Zenit – Rus)
8 Pavel Korobkov (1990, 206, C, CSKA Mosca – Rus)
9 Egor Vyaltsev (1985, 193, G, Khimky – Rus)
10 Dmitry Sokolov (1985, 214, C, Unics Kazan – Rus)
11 Valery Likhodey (1986, 205, A, Unics Kazan – Rus)
12 Andrey Zubkov (1991, 205, A, Lokomotiv – Rus)
13 Dmitry Khvostov (1989, 190, G, N. Novgorod – Rus)
14 Anton Ponkrashov (1986, 200, G, Lokomotiv – Rus)
15 Timofey Mozgov (1986, 216, C, Denver Nuggets – Usa)
22 Sergey Karasev (1993, 201, G, Cleveland Cavs – Usa)
23 Semen Antonov (1989, 202, A, N. Novgorod – Rus)
24 Eugeny Voronov (1986, 194, G, Lokomotiv – Rus)

All: Eugeny Pashutin

Il calendario del gruppo G

10 agosto
Svizzera-Russia 79-77

13 agosto
Russia-Italia (Mosca, 19.00 locali/17.00 italiane)

17 agosto
Italia-Svizzera (Cagliari, 20.30, diretta Raisport1)

20 agosto
Russia-Svizzera (Mosca, 19.00 locali)

24 agosto
Italia-Russia (Cagliari, 20.30, diretta Raisport1)

27 agosto
Svizzera-Italia (Bellinzona, 20.45, diretta Raisport1)

La classifica
Svizzera 2 (1/0)
Russia 1 (0/1)
Italia 0 (0/0)

I gironi
Girone A         Islanda, Gran Bretagna, Bosnia Erzegovina
Girone B         Bulgaria, Israele, Montenegro, Paesi Bassi
Girone C         Austria, Polonia, Germania, Lussemburgo
Girone D        Bielorussia, Macedonia, Belgio, Danimarca
Girone E         Portogallo, Georgia, Repubblica Ceca, Ungheria
Girone F         Slovacchia, Svezia, Lettonia, Romania
Girone G         ITALIA, Russia, Svizzera

Lascia il tuo commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.