Roma 2024, Montezemolo valuta positivamente l’appoggio del Governo

Per il presidente del Comitato organizzatore di Roma 2024 finalmente in Italia si sta facendo un vero gioco di squadra per cercare di vincere la sfida.

Roma 2024, Montezemolo valuta positivamente l’appoggio del Governo

“La decisione del Governo italiano di partecipare al primo incontro di natura tecnica a Losanna con il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Claudio De Vincenti è un segnale importantissimo per la candidatura di Roma alle Olimpiadi. Il Governo scende  ufficialmente in campo e affianca la delegazione italiana che, proprio in casa Cio il 16 luglio, affronterà i primi passi per la preparazione ufficiale del dossier e del cosiddetto business plan di Roma 2024.” Ha detto Luca Cordero di Montezemolo in occasione dell’appoggio dato dal Governo alla candidatura di Roma alle Olimpiadi. Si tratta del secondo segnale politico importante incassato dal CONI e dal Comitato organizzatore, dopo quello del Comune di Roma. Il presidente dello stesso Comitato ha continuato: “Mi fa anche piacere notare che l’Italia finalmente fa quel gioco di squadra che spesso in altre occasioni è invece mancato: accanto a Claudia Bugno, Direttore Generale del Comitato Roma 2024, al segretario generale del Coni, Roberto Fabbricini, saranno presenti infatti il Consigliere del ministro Padoan, Giuseppe Fortunato, l’assessore al Patrimonio del Comune di Roma, Alessandra Cattoi, il delegato del ministero dell’Interno per la sicurezza e numerosi rappresentanti del mondo delle imprese, delle istituzioni e dello sport.”.
Noi abbiamo l’impressione, però, che la politica si stia giocando acriticamente la carta dei Giochi per recuperare quel poco di credibilità rimasta, non volendo (o potendo) impegnarsi su battaglie in grado di coinvolgere con altrettante convinzione l’opinione pubblica. Il Comune di Roma, del resto, come il Governo Renzi (soprattutto in questi ultimi mesi), appaiono in affanno su temi caldi come il Mafia Capitale (per Roma) e le politiche sociali (per Renzi). La carta “Giochi Olimpici” potrebbe permettere ad entrambi di uscire dall’angolo.

Ma questo non sembra un problema per il Comitato Organizzatore, figlio di quella stessa logica che ha portato al Governo l’attuale premier (e che si scopre in questi giorni con le recenti intercettazioni), ovvero di un asse tra PD e Forza Italia che, però, non sembra più ottenere l’appoggio della maggior parte degli italiani.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.