Rossi e De Filippis nel 2° Gran Premio di Fossa Olimpica

Rossi e De Filippis nel 2° Gran Premio di Fossa Olimpica
Tiro a volo, Jessica Rossi

Jessica Rossi

Jessica Rossi e Mauro De Filippis, già coppia nella vita, nel 2° Gran Premio di Fossa Olimpica hanno condiviso anche il primo posto dei rispettivi podi.
La Campionessa Olimpica è entrata in semifinale con 67/75, miglior punteggio delle qualificazioni fatto registrare anche da Deborah Gelisio (Forestale) di Mel (BL), altra atleta di rango da poco tornata all’agonismo dopo un anno sabbatico, la poliziotta ha dovuto faticare un po’ per guadagnare il secondo ed ultimo pass per il medal match più importante. Il primo se lo è aggiudicata Silvana Stanco (Fiamme Gialle) di Winterthur (SUI), unica ad essere arrivata a quota 13/15. Con 12/15 la Rossi si è dovuta scontrare con la già citata Gelisio e con Romina Giansanti di Roma, arrivate allo stesso punteggio e con +1 a +0 ha avuto ragione di entrambe.
Nello scontro diretto ad avere la meglio sono state l’esperienza e la classe che hanno giocato un peso importante a sfavore della giovane e molto talentuosa tiratrice della Guardia di Finanza. Con 11 a 8 l’oro è andato, dunque, a super Jessica.
Decisamente più “liscia” la scalata alla vetta per Mauro De Filippis. Il poliziotto originario di Taranto è stato il migliore di tutte le tre fasi della competizione. Approdato in semifinale grazie al 122/125, punteggio più alto delle qualificazioni, nella serie di accesso ai medal matches si è concesso solo un errore e con 14/15 si è preso il primo biglietto per lo scontro diretto per l’oro in cui si è misurato con Paolo Cavarzan di Vedelago (TV). Negli ultimi 15 piattelli, iniziati con un errore nel primo turno di tiro, De Filippis ha ripreso subito il ritmo e, approfittando di qualche defaillance di troppo del trevigiano, è arrivato al gradino più alto del podio con il parziale di 12 a 11.
Nelle classifiche Juniores a farla da padrone sono stati due tiratori sardi. Nel comparto maschili ad imporsi è stato Attilio Ricci di Olbia (SS), migliore con 115/125 in qualificazione, 11/15 in semifinale e 12/15 nel medal match per il primo posto, mentre in quello femminile il prima è spettato a Lisa Nicole Marzo, anche lei di Olbia, arrivata all’oro con 67/75 in qualificazione, 12/15 i semifinale e 7/15 nell’ultimo scontro diretto.
Per quanto riguarda i Gran Premi di Prima categoria, William Barbotti di Cesara (VB) si è preso l’oro nella gara organizzata sulle pedane del Tav Rimini, Graziano Frassini è stato il migliore di quella organizzata dal Tav Santa Lucia di Piave di San Dona’ di Piave (TV), mentre Paolo Vitale è salito sulla vetta del podio di quella disputata dal Tav Torretta di Caltanissetta.
Considerando anche le 19 gare dei Campionati Regionali, organizzate su tutto il territorio nazionale  con eccezione del Trentino Alto Adige, questa seconda prova ha portato complessivamente in pedana 2.387 tiratori.

Lascia il tuo commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.