Rugby femminile, l’Italia strapazza la Scozia 38 a 0

Nel primo test match di Padova la Nazionale di Di Giandomenico supera nettamente le britanniche. Prossimo appuntamento contro il Sud Africa.

Rugby femminile, l’Italia strapazza la Scozia 38 a 0

La nazionale italiana femminile ha strapazzato la nazionale scozzese nel primo dei due test match in avvicinamento al prossimo Sei Nazioni 2019: 38 a 0 il risultato finale. Ricordiamo che l’ultima sfida tra le due formazioni avvenne a Padova in occasione del 6 Nazioni 2018, si concluse 26-12 per le ragazze di Di Giandomenico, che chiusero il torneo al quarto posto, con due successi.

”Risposte positive soprattutto per quel che riguarda l’aspetto difensivo – ha detto il tecnico azzurro al termine del match -. Ha funzionato la pressione per togliere opzioni alla Scozia. Abbiamo provato a cambiare un po’ la nostra organizzazione, provando ad essere più aggressivi in difesa. Le ragazze hanno risposto in campo in maniera molto positiva a questi nuovi dettami. In un’ottica di crescita futura ci sono state alcune imprecisioni; errori individuali dovuti ad alcuni meccanismi che sapevamo non essere perfetti nella prima gara della stagione. In partite più tirate di quella di oggi dobbiamo crescere sulla gestione della partita: aspetto su cui dobbiamo lavorare. Bene oggi la fase offensiva ed il gioco: abbiamo aggiustato in corso d’opera la nostra rimessa. Oggi è stata un’ottima opportunità per affinare il coordinamento generale dei tempi della squadra, un buon modo per cominciare questa stagione di cui siamo soddisfatti. Faccio i complimenti alle giocatrici per aver rispettato i due focus che avevo dato. Ovviamente tra gli aspetti positivi ci sono anche le tre esordienti ed un gruppo con molte ragazze con poca esperienza internazionale: la loro prova difensiva ci ha reso anche oggi orgogliosi.”

Le impressioni del capitano delle Azzurre Manuela Furlan:”Ho vissuto questa mia prima gara da capitano con uno strano mix di emozioni nel pre-partita. In campo invece sono stata concentrata sui miei compiti. Ho detto alle mie compagne nello spogliatoio prima della gara che questo gruppo ha bisogno di tutte le ragazze, soprattutto della grinta delle più giovani: fonte d’energia non indifferente anche per noi veterane”.

L’inizio gara è tutto a tinte azzurre con la nazionale femminile padrona del campo grazie ad una difesa molto aggressiva ed avanzante e precise giocate che fruttano due mete nei primi 10 minuti. La Scozia prova a rispondere ma le saltatrici italiane rubano la rimessa ai 5 metri e colpiscono poco dopo con l’azione delle avanti finalizzata dalla Ruzza. Prima dell’intervallo c’è tempo per la quarta meta con uno splendido lancio da touche che porta in meta Arrighetti. Cresce la Scozia ad inizio ripresa sfruttando l’indisciplina italiana ma è brava la difesa di casa a non concedere punti. Punti che arrivano ancora per l’Italia che colpisce con altre due mete del secondo centro Sillari, la prima a sfruttare le sue doti di velocità e la seconda di furbizia raccogliendo un pallone in ruck. La trasformazione della migliore in campo fissa il finale sul 38-0 per le Azzurre. La due squadre si ritroveranno in Scozia nel turno inaugurale del Sei Nazioni 2019 a Glasgow il 1 Febbraio 2019.

Il Novembre di Furlan e compagne in preparazione al Sei Nazioni 2019 proseguirà con un secondo test match: domenica 25 Novembre a Prato le Azzurre ospiteranno il Sudafrica allo Stadio Chersoni.

Ultima considerazione: l’Italia femminile del rugby funziona meglio di quella maschile. Ci sono a nostro avviso due elementi che giocano a suo favore: il livello dello sport femminile italiano è sicuramente superiore in generale a quello maschile e, soprattutto, nel rugby femminile non ci sono le Accademie. La selezione delle giocatrici si fa solo in base alle prestazioni nelle singole squadre di club. Se si iniziasse a ragionare così anche nel rugby maschile forse avremmo un gruppo più competitivo.

Italia Vs Scozia 38-0 (p.t. 26-0)
Marcatori: 5’ m Sillari (5-0); 9’ m Duca tr Sillari (12-0); 17’ m Ruzza tr Sillari (19-0); 34‘ m Arrighetti tr Sillari (26-0); s.t. 12’ m Sillari (31-0); 30’ m Sillari tr Sillari (38-0);
Italia: Furlan (cap), Muzzo, Sillari, Busato (29’ s.t. Cavina), Stefan, Madia (13’ s.t. Mancini), Barattin (31’ s.t. Sarasso); Giordano, Franco (29’ s.t. Sberna), Arrighetti, Duca (21’ s.t. Tounesi), Ruzza (6’ s.t. Fedrighi), Gai, Bettoni (31’ s.t. Merlo), Giacomoli (1’ s.t. Turani) All.Di Giandomenico
Scozia: Rollie, Harris, Thomson (cap), Nelson, Evans (24’ s.t. Sergeant), Martin, Grieve (10’ s.t. Maxwell); Bonar, McMillan L. (24’ s.t. McLachan), Cattigan, Howat (26’ s.t. Winter), Wassell, Kennedy (38’ s.t. Dougan), Skeldon, Cockburn (24’ s.t. Rettie) (Non entrate: McMillan S., Nelson) All.Munro

Calciatori: Sillari (Italia) 4/6,
Cartellini:al 37’ s.t. Maxwell (Scozia)
Woman of the match: Michela Sillari (Italia)

Lascia un commento

La tua email non apparirà

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.