Roma – L’autunno internazionale è alle porte e il primo fine settimana di novembre regala agli appassionati un palinsesto televisivo ricco di appuntamenti, incluso il doppio debutto stagionale della Nazionale maschile, di scena sabato a Chicago contro l’Irlanda, e delle Azzurre di Italdonne che ricevono la Scozia a Calvisano domenica.

Ma anche il doppio appuntamento con le franchigie italiane di Guinness PRO14, di scena nel fine settimana, la copertura completa del TOP12 sulle piattaforme mobile della Federazione e il test-match di Twickenham tra Inghilterra e Sudafrica, una grande classica del rugby internazionale.

Dodici partite in totale, tutte da seguire prima di tuffarsi a capofitto, la settimana a venire, nei Cattolica Test Match.

Questo il palinsesto completo del rugby in tv nel fine settimana del 3-4 novembre:

Sabato 3 novembre, ore 14.30
TOP12, VI giornata – diretta Youtube.com/Fedrugby, Facebook.com/Federugby
Fiamme Oro Roma v Femi-CZ Rovigo

Sabato 3 novembre, ore 15.00
TOP12, VI giornata – diretta Youtube.com/Fedrugby
Valorugby Emilia v Verona Rugby
Toscana Aeroporti I Medicei v Rugby Viadana 1970
Valsugana Rugby Padova v Kawasaki Robot Calvisano

Sabato 3 novembre, ore 15.45
Test-match – diretta DAZN
Galles v Scozia

Sabato 3 novembre, ore 15.45
Guinness PRO14, VIII giornata – diretta DAZN
Benetton Rugby v Ulster

Sabato 3 novembre, ore 16.00
Test-match – diretta Sky Sport Arena
Inghilterra v Sudafrica

Sabato 3 novembre, ore 21.00
Test-match – diretta DAZN
Irlanda v Italia

Domenica 4 novembre, ore 13.45
TOP12, VI giornata – diretta Youtube.com/Fedrugby, Facebook.com/Federugby
Italia v Scozia

Domenica 4 novembre, ore 15.00
TOP12, VI giornata – diretta Youtube.com/Fedrugby
Argos Petrarca Padova v Lazio Rugby 1927

Domenica 4 novembre, ore 15.00
TOP12, VI giornata – diretta Youtube.com/Fedrugby, Facebook.com/Federugby
Mogliano Rugby 1969 v Lafert San Donà

Domenica 4 novembre, ore 15.45
Guinness PRO14, VIII giornata – diretta DAZN
Cardiff Blues v Zebre Rugby Club

Avatar
Sport24h.it nasce dall’idea che ogni disciplina sportiva è portatrice di un sistema di valori, emozioni e linguaggio unici. Contrariamente alla narrazione imperante: non esistono i fatti separati dalle opinioni (in questo ci sentiamo un po’ eretici). La realtà è sempre, inevitabilmente, interpretata dalla sensibilità di chi la racconta.