RWC 2015, Sud Africa Nuova Zelanda 18-20

Gli All Blacks battono il SudAfrica e volano in finale. Troveranno la vincente di Argentina Australia in campo oggi alle 18 ore italiana.

RWC 2015, Sud Africa Nuova Zelanda 18-20

Per le sorprese passate domenica… o forse mai. Sud Africa Nuova Zelanda non ne ha regalate e alla fine ha vinto la squadra favorita della vigilia. Ha vinto, ma non stravinto. Infondo era previsto che sarebbe stata una battaglia dura ed incerta. La pioggia ha contribuito a creare quell’alone epico che in una lotta tra titani non da fastidio.

Ha vinto la Nuova Zelanda di soli due punti o di due mete a zero. Dipende dai punti di vista e da come vogliamo intendere questo sport.  Lo scontro, in alcuni momenti chiave, poteva prendere un’altra piega e 2 punti di differenza nel rugby sono nulla: un drop e cambia la partita. Chiedete a Jhonny Wilkinson. Resta l’impressione però che questa Nuova Zelanda in alcuni momenti ha giocato con il freno a mano tirato, soprattutto dopo aver colmato il gap ed essersi riportata avanti. Ma andiamo con ordine…

Il primo tempo ci regala un Sud Africa capace di difendersi con tenacia e una Nuova Zelanda fallosa, troppo per una squadra di questo livello. Ogni volta che i Boks superano la linea di metà campo, portano a casa punti, mentre i Blacks segnano la meta (e trasformazione) alla prima azione; poi il buio. Che per una squadra di questo livello vuol dire azioni continuate di attacco, anche nei 22 metri, senza però trovare la seconda meta né i pali. Insomma sembra che la diga degli Springboks, encomiabili per l’umiltà con la quale sono scesi in campo, possa tenere. La differenza della partita la fanno i falli degli All Blacks, tanti e ripetuti.

Si torna in campo nel secondo tempo con la sensazione che qualcosa stia per accadere ed infatti la pressione dei Blacks diventa maggiore fino alla seconda meta. Siamo al 52′, i tuttineri mettono la testa avanti e poi allungano con un calcio di Carter in forse l’unica debolezza difensiva dei Bocks. Non è finita, perché il Sud Africa esprime il proprio massimo sforzo negli ultimi 20′. Ma alcuni errori “capitali” in una partita di questa importanza, come 2 touche perse nei 22 avversari, la condannano alla seconda sconfitta consecutiva in questo mondiale, la seconda anche contro la Nuova Zelanda nella Coppa del Mondo e alla finale per il terzo/quarto posto contro la perdente di Australia Argentina (SkySport 2 ore 18, leggi qui).

score

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.