Sabaudia: ecco tutti i vincitori della Coppa Italia, del Meeting Allievi e del Trofeo delle Regioni

Dopo le prove del GP Giovani (Trofeo delle Regioni), va in scena la Coppa Italia Società, appuntamento importante per i sodalizi italiani che rispondono schierando anche nuovi ed inediti equipaggi con i veterani e le veterane del remo azzurro al fianco degli Juniores. Vedi Gioia Sacco (Firenze) insieme alle ragazze di due e quattro senza oppure Lello Leonardo e Peppe De Vita con il quattro senza e l’otto oppure i finanzieri Canciani, Di Somma e Tranquilli (Andrea) con un altro giovanissimo Tranquilli (il cugino Emanuele).
Nella classifica della Coppa delle Coppe prima posizione per Sisport Fiat (54 punti) davanti ad Aniene (49) e Firenze (43).
Nel singolo femminile bella vittoria per Marta Novelli (Sisport Fiat) che, nelle acque di casa, regola la concorrenza di Enrica Locci (Timavo) e Francesca Gallo (Irno). Emiliano Ceccatelli (VVF Tomei) firma il successo tra i Senior dopo un lungo duello con Matteo Romano (Timavo), terzo Mattia Tranquilli (Civitavecchia).
Borghesi e Vicari dominano la scena nel doppio per la Canottieri Ravenna costringendo alla resa il Saturnia (Milos, Zboc) e la Sisport Fiat (Pegoraro, Palma). Cernobbio in festa tra le donne con Bianchi e Luppi che rifilano otto secondi all’Aniene (Serafini, Dal Panta) e nove al Padova (Baran, Derme). De Cristofaro e Castaldo (Savoia) conquistano la Coppa Italia nel doppio, specialità in cui Sisport Fiat (Tolu, Demagistris) e Aniene (Di Francesco, De Vita). Sacco e Ferrara esercitano la supremazia della Canottieri Firenze nel due senza femminile laddove sul podio salgono anche CUS Ferrara (Balboni, Santini) e Vittorino da Feltre (Confalonieri, Groppi). Sacco e Ferrara, assieme a Fossi e Muccini, vincono nel quattro senza davanti a Vittorino (Gruppi, Squeri, Irti, Cabassa) e Aniene (Dezi, Bizzarri, Salvetti, Allegra).
La Canottieri Firenze trionfa nel quattro con: Ramella, Giordano, Fossi e Marcaccini (tim. Tommaso Bellisario) battono Sisport Fiat (Zeppegno, Bertero, Bianco, Vigo, tim. Cappa) e Saturnia (Baldini, Glionna, Nessi, Rosario Panteca, tim. Tassan). A segno il quattro senza della Marina Militare (De Piccoli, Mazzali, Alex e Fabio Perali), 1’’70 più rapido di Sisport Fiat (Tolu, Pegoraro, Palma, Demagistris) e Aniene (Portaccio, Leonardo, Cavicchioli, Orfei).
Andrea Tranquilli ed il cugino Emanuele, assieme a Canciani e Di Somma, timbrano puntuali nel quattro di coppia per le Fiamme Gialle senza troppo soffrire gli attacchi di Ravenna (Borghesi, Vicari, Platamone, Traversa) e Civitavecchia (Giocondo, Mattia Tranquilli, Evengelisti, Berretti). Oro anche per le donne della Vittorino (Gruppi, Squeri, Irti, Cabassa), vincitrici del derby piacentino con Nino Bixio (Valisa, Lotti, Mussida, Libè) e bronzo per Pro Monopoli (Carparelli, Moretti, Muoio, Contento).
Per soli 14 centesimi, la Canottieri Firenze (Marcaccini, Martinelli, Giordano, Ramella, Romei, Del Bravo, Fossi, tim. Bellisario) si impone sull’Aniene (De Vita, Leonardo, Portaccio, Cavicchioli, Orfei, Di Francesco, Santoro, Roccheiani, tim. Ranucci), bronzo al Saturnia (Baldini, Glionna, Tedesco, Milos, Massimiliano, Rosario e Federico Panteca, Nessi, tim. Tassan). Nell’otto femminile la coppa va all’Aniene (Serafini, Del Panta, Bizzarri, Mancini, Salvetti, Dezi, Allegra, Turilli, tim. Altomare).
SABAUDIA, LE DICHIARAZIONI DEI PROTAGONISTI

ANDREA TRANQUILLI (FIAMME GIALLE): “Mio cugino? Non ha fatto rimpiangere i Senior! Scherzi a parte, è stata davvero una bella esperienza remare insieme a lui, un’esperienza culminata in una bella vittoria”.
CARLO PORTACCIO (ANIENE): “Finalmente, dopo diversi quarti posti in ambito internazionale, si torna sul podio. Tutti noi Junior ringraziamo Lello e Peppe per aver gareggiato insieme a noi”.
TOMMASO BELLISARIO (FIRENZE): “Abbiamo preparato il quattro con in tre giorni, abbiamo raggiunto ottimo risultato. Prima esperienza als timone mi hanno messo a mio agio”.
MARTA NOVELLI (SISPORT FIAT): “Vincere in casa e’ davvero emozionante, un grazie a tutti per il tifo ed il prossimo anno cerchero’ di rientrare in Nazionale”.
FABRIZIO BORGHESI (RAVENNA): “Cattivissimi sin dal primo colpo, abbiamo deciso di fare quest’equipaggio all’ultimo. Ci hanno dato fiducia, siamo stati premiati”.
SOFIA FERRARA (FERRARA): “Gioia e’ come un’allenatrice in barca, con lei ci siamo trovate molto bene. Un grazie anche al nostro allenatore Gigi De Lucia”.
FEDERICA BIANCHI (CERNOBBIO): “Il segreto per andare cosi forte? Non so, probabilmente l’affiatamento. Io e Martina vorremmo proseguire su questa strada”
EMILIANO CECCATELLI (VVF TOMEI): “Dopo i problemi del 2010, questa vittoria e’ veramente un toccasana. Ricevere la medaglia insieme a mia figlia e’ bellissimo”.
ALEX PERALI (MM SABAUDIA): “Abbiamo iniziato tutti insieme a praticare canottaggio, vincere nelle acque di casa ci ha dato forti emozioni e motivazioni per la prossima stagione”.
GIULIA CABASSA (VITTORINO): “Ci siamo preparate bene, ci credevamo. Il verdetto in acqua ci ha dato ragione”.
TROFEO DELLE REGIONI ALLA LOMBARDIA
 – Con 160 punti, la Lombardia si aggiudica il Trofeo delle Regioni. Soddisfazione per il presidente regionale Antonio Bassi, arrivato a Sabaudia con una squadra numerosa guidata dalla Commissione Tecnica Regionale di GB Della Porta, Osvaldo Morganti e Giulio Sala. Buone prestazioni anche per Toscana (130 punti) e Lazio (86). 

In apertura di giornata, le regate per l’assegnazione del Trofeo delle Regioni nell’ambito del Gran Premio Giovani. Il campano Norillo (Irno) ha ragione del pugliese Fiume (Pro Monopoli) e del lombardo Pizzetti (Lario). Nel singolo femminile successo per la toscana Mazzoni (Viareggio) davanti alla umbra Bizzarri (Piediluco) e alla laziale De Stefani (Fiamme Gialle). Il due senza Cadetti vede protagoniste Lazio (Ben Brahim, Francioni) e, in campo femminile, Toscana (Dori, Francalacci). Il podio maschile viene completato da Toscana (Cascone, Nepi) e Lombardia (Trinitas, Riva), quello rosa da Lazio (Ovindoli, Fiori) e Lombardia (Bini, Maraffino). 
La Lombardia va a segno anche nel doppio Cadetti con Pagliaro e Spreafico battendo i gemelli Edoardo e Tommaso Bellisario (Toscana) e la Marche di Frenquellucci e Verdecchia. Le Cadette più veloci in questa specialità sono Sansa e Leghissa (Friuli Venezia Giulia), capaci di precedere le lombarde Rusconi e Marzari e le toscane Yahya e Corsoni. Nella specialità del quattro senza Cadetti vittoria per la Toscana (interamente Canottieri Firenze) di Pietracaprina, Pallanti, Ferrara e Fanini. Sorride ancora il Friuli Venezia Giulia con i gemelli Paride e Samuele Centazzo, Chiostergi e Rusconi nel quattro di coppia Cadetti: argento Puglia e Basilicata (Catalano, Quercia, Iacuitti, Fiore) e bronzo Lombardia (Giovetti, Capasso, Leggeri, Gentili). 
Il team del coordinatore GB Della Porta è primo anche tra le Cadette con Iseppi, Luppi, Rabasca e Noseda. Piazza d’onore per il Lazio (Puglia, Petri, Tavazza, Leoni), terza Puglia con Capasso, Buono, Monte e Tria. Oro per i lombardi anche nell’otto Cadetti grazie a Bortolotti, Toscani, Keller, Bustaffa, Maralla, Fazzini, Bettiga e Bucci (tim. Sinibaldi), equipaggio composto da atleti in forza a ben otto società diverse. Facile affermazione sulla Toscana di Maccari, Bruni, Billeri, Belardi, Battaglini, Favilli, Susini, Sznura e timoniere Maggioni. 

Le regate Cadetti si concludono così con Toscana e Lombardia, prime a pari merito (punteggio finale e medaglie d’oro): la squadra del coordinatore Renzo Borsini vanta un maggiore di argenti.
Poi si passa alle sfide della categoria Ragazzi. Chiara Ondoli (De Bastiani Angera) e Jacopo Mancini (San Miniato) inaugurano un nuovo capitolo sul filone Lombardia-Toscana. L’allieva di Giorgio Vesco sconfigge la campionessa mondiale Serena Lo Bue (Canottieri Palermo) e l’azzurra Carmela Pappalardo (Campania), l’atleta del presidente Enzo Ademollo batte Michele Mazzarini (Lavoratori Terni) ed il pugliese Marco Raffaele (Barion). 

Nel due senza Ragazzi affermazione per la Toscana (Puccioni, Borsini) che piega la resistenza di Liguria (Mager, Corsa) e Lombardia (Lecchi, Gambogi). Broggini e Macrì trascinano la Lombardia alla vittoria nel due senza Ragazze superando Oppo e Cossu (Sardegna). Successi lombardi anche nel doppio femminile (Veronica Calabrese, Rodini) e maschile (Coan, Guanziroli). Nel primo caso vengono precedute Sicilia (Venora, Ficarra) e Toscana (Dini, Fornaciari), nel secondo Emilia Romagna (Valisa, Libè) e Veneto (Vitturi, Rizzato). Nuovo binomio Toscana-Lombardia nel quattro senza e quattro di coppia maschile. Pietra Caprina, Scalini, Pola e Muccini mettono in riga Emilia Romagna (Lommi, Ghetti, Riscazzi, Subacchi) e Lombardia (Tettamanti, Piffaretti, Morganti e Ribolzi), i fratelli Gerosa, Malacrida e Masperi staccano Lazio (Giulivo, Scarabello, Vastola, D’Amici) ed Emilia Romagna (Amadio, Cervellati, Pozzi, Lopez). 

Il quattro di coppia Ragazze va alla Lazio (Cortese, Stirpe, Striani, Cattaneo), più veloce di Lombardia (Cesarini, Cova, Festa, Mapelli) e Toscana (Campioni, Corsoni, Barderi, Fossi). Nell’otto Ragazzi, invece, primo posto per la Lombardia (Bertone, Petenatti, Sterzi, Lami, Ossola, Brunelli,Schwartz, Spirito, tim. Zoppi) che rifila nove secondi alla Toscana (Grimaldi, Toti, Marconcini, Borghi, Pezzotti, Francalacci, Corenich, Calabrese, tim. Favilli) ed oltre quattordici alla Sicilia (Barone, Grimaldi, Liseo, Barone, Giarrizzo, Palana, Zaccl, Vitagliano, tim. Messana). 

Nei punteggi, testa a testa Toscana (49)-Lombardia (47) nella categoria Ragazzi. Diversamente, tra le Ragazze, straripa la Lombardia con 38 punti.

il Trofeo Calabretto (Meeting Alliievi e Cadetti) è andato alle Fiamme Gialle.
 (com stampa)

Clicca per lo Speciale Coppa Italia di Società

Lascia un commento

La tua email non apparirà

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.