Scacchi a Saint Louis, Caruana stravince la Sinquefield Cup

Scacchi a Saint Louis, Caruana stravince la Sinquefield Cup
Torneo di Scacchi di Saint Louis

Fabiano Caruana impegnato nel sesto turno

Concluso a Saint Louis il super torneo di scacchi. Come ormai noto ha vinto, con due giornate di anticipo, il nostro Fabiano Caruana che ha concluso con 8 punti e mezzo su 10, un punteggio ‘felliniano’, sicuramente astronomico per un torneo di questo livello, che vedeva in gara 6 dei primi 9 giocatori al mondo.
Alla vigilia Magnus Carlsen, il campione del mondo in carica, aveva pronosticato che per vincere sarebbero bastati 6 punti e mezzo, forse anche soltanto 6, ovvero 8 pari e due vinte. Invece Caruana ha stupito tutti, soprattutto per l’incredibile girone di andata, vinto a punteggio pieno, un record difficilmente eguagliabile.
Alla fine Caruana ha concluso con 8 e mezzo, 7 vittorie e 3 pareggi (a scacchi si assegna un punto per la vittoria e mezzo per il pareggio) distanziando di ben 3 punti Magnus Carlsen, che ha concluso con 2 vittorie, 7 pareggi e 1 sconfitta.
E Caruana avrebbea anche potuto fare mezzo punto in più, se nella penultima giornata con Nakamura, non avesse mancato la vittoria a causa del poco tempo a disposizione per la decisiva quarantesima mossa.
Ieri notte, nell’ultima giornata, i campioni erano stanchi e le partite si sono concluse rapidamente in parità. In particolare Carlsen e Topalov non hanno in pratica giocato, chiudendo in meno di 20 mosse, senza neppure rispettare la clausola regolamentare che richiede di non pareggiare prima della trentesima: una clausola fatta a beneficio degli spettatori, soprattutto quelli in sala che pagano il biglietto.
Aronian e Caruana hanno invece rispettato il vincolo, pattando alla … trentunesima! In realtà si era capito subito, sin dalle prime mosse di apertura e dalla variante scelta, che Aronian giocava apertamente per il pari; infatti ha cambiato tutti i pezzi, entrando in un finale di Torri in cui Caruana, sebbene in leggero vantaggio posizionale, non aveva prospettive di vittoria.
Termina così, con il netto successo del giocatore italiano, il più forte torneo degli ultimi anni.
Oggi, prima della cerimonia di premiazione, si giocherà un mini-match tra Aronian e il francese Vachier Lagrave: il vincitore incasserà l’asegno di 40 mila dollari, lo sconfitto quello di 30 mila.
Gli altri sono già assegnati: Caruana 100 mila, Carlsen 75 mila, Topalov 50 mila, mentre Nakamura, sesto e ultimo, si consolerà con 20 mila dollari.
Poi Caruana tornerà in Europa con  Vachier Lagrave e a Nakamura e insieme i tre andranno a Bilbao, in Spagna, dove da domenica prossima si gioca la Coppa dei Campioni, manifestazione europea per squadre di club. I tre, insieme agli altri due francesi Bacrot e Fressinet, al bulgaro Georgiev, e agli italiani Daniele Vocaturo e Danil Dvirny, vestiranno la maglia della squadra padovana di ‘Obiettivo Risarcimento’ puntando a dare all’Italia un posto sul podio, forse anche sul gradino più alto.

Adolivio Capece
Ufficio Stampa Federscacchi

Sinquefield Cup, Saint Louis (USA), classifica finale:  Caruana 8.5 su 10; Carlsen 5.5; Topalov 5; Aronian e Vachier Lagrave 4; Nakamura 3.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.