Scacchi: patta anche la 2^ partita del Campionato del Mondo

Apertura di donna per il norvegese e gambetto rifiutato da parte dell'italo americano portano il bianco in un territorio per lui minato.. ma Carlsen se la cava.

Scacchi: patta anche la 2^ partita del Campionato del Mondo

Anche il secondo incontro del Campionato del Mondo di scacchi in svolgimento a Londra tra Carlsen e Caruana finisce in parità, dopo tre ore e un quarto di gioco e 49 mosse. Non è stata la battaglia di ieri e forse proprio la stanchezza accumulata nella giornata di apertura ha giocato un ruolo fondamentale nel convincere entrambi i contendenti a lasciare la scacchiera in tempo per la cena. Il secondo match ha avuto un andamento per certi versi opposto al precedente. Carlsen ha aperto di donna e dopo aver proposto un gambetto rifiutato dall’italo americano ha capito che stava per entrare in territorio ben studiato dall’avversario. Infatti il norvegese ha impiegato più tempo di Caruana nelle sue mosse, cosa non frequente per lui. L’italo americano ha dimostrato oggi di aver superato l’emozione dell’inizio e di essersi preparato nelle varianti teoriche più sgradite all’avversario, tanto da sorprenderlo in apertura.

“Sono rimasto sorpreso in apertura – ha confermato Carlsen -, pensavo di poter avere un leggero vantaggio, invece devo aver calcolato male qualcosa… Alla fine ho dovuto offrire la patta.”. Concessa da Caruana anche se con un pedone di vantaggio (come del resto era accaduto ieri ma a parti invertite) in un finale di pedoni e una torre. La chiosa finale di Carlsen è di Catalano (ricordate “Quelli della Notte“?): “Certo non sono contento, ma è sempre meglio di perdere.“.

Adesso è previsto un giorno di riposo, poi i due si ritroveranno lunedì 12 novembre alle 15 ore di Londra (16 per noi) per il terzo appuntamento della serie.

Lascia un commento

La tua email non apparirà

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.