Sei Nazioni 2019, contro la Francia ultima chance

Oggi la partita che potrebbe dare un senso diverso a questo Sei Nazioni e ai piccoli progressi visti nei turni precedenti.

Sei Nazioni 2019, contro la Francia ultima chance

Roma – Oggi alle 13.30 a Roma di scena il quinto ed ultimo match dell’Italrugby al Guinness Sei Nazioni 2019 contro la Francia, partita che sarà trasmessa in diretta su DMAX, canale 52 del digitale terrestre, a partire dalle 12.50.

La Francia ha un settore giovanile importante– ha esordito Sergio Parisse durante la conferenza stampa a chiusura dell’allenamento di rifinitura – e il campionato domestico transalpino, che conosco molto bene, è uno dei migliori al mondo. Da parte della loro federazione c’è una volontà di premiare chi da spazio a giocatori francesi e, questi ultimi, giocando con atleti di livello internazionale sin da subito possono migliorare nel tempo”.

Ci sono grandi chances che domani possa essere la mia ultima partita in Nazionale, ma del mio futuro in linea generale non adoro parlare. L’aspetto importante è la squadra e che domani magari vinca l’Italia. Sono fiero ed orgoglioso di essere qui a 35 anni e sono soprattutto molto motivato per la competizione che c’è nel mio ruolo ed essere sempre al meglio per questa squadra. Domani per me sarà emozionante per vari motivi. Il mio focus è incentrato sul fare una bella prestazione andando a caccia di una vittoria che vogliamo fortemente”.

Zanon? Gli ho detto che nella carriera di un giocatore ci sono sempre dei momenti positivi e negativi e di cogliere l’opportunità che ha avuto. Merita di essere in questo gruppo. Domani per Marco sarà una giornata speciale, il primo cap non lo dimentichi mai. Mi auguro che possa fare una grande prestazione per la squadra e mettere in mostra il suo talento” ha concluso il capitano azzurro.

La Francia è una squadra molto forte – ha commentato Conor O’Shea durante la conferenza stampa di annuncio della formazione dell’Italia – come tutte le squadre che affrontiamo al Sei Nazioni ogni anno. Il nostro “viaggio” verso l’alto livello sta proseguendo sono sicuro che la strada è quella giusta. Sicuramente in Francia la pressione è diversa, ma noi abbiamo la stessa voglia di vincere e vogliamo chiudere il torneo nel migliore dei modi. Il focus sarà incentrato su noi stessi”.

Su Zanon, all’esordio in maglia Azzurra: “E’ un ragazzo con grandi abilità e avrà una grande opportunità. E’ tranquillo al momento. Sarà una grande sfida per lui contro Fofana e Bastareaud. Insieme a Morisi, con cui è abituato a giocare insieme anche a Treviso, sarà una giornata per lui e per la sua famiglia”.

Quella contro la Francia potrebbe essere l’ultima partita al Sei Nazioni con la maglia Azzurra per i tre centurioni Parisse, Zanni e Ghiraldini: “Hanno sempre la stessa energia ogni settimana. E’ difficile a volte avere tanta energia dopo una partita come quella di sabato scorso, ma quando vedo Sergio, Alessandro e Leonardo lottare sempre di più in allenamento… credo ancora di più che una grande prestazione sabato prossimo potrebbe essere un giusto riconoscimento per loro e per tutto il gruppo”.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.