Sei Nazioni 2019, la Scozia nel mirino dei ragazzi di O’Shea

Goosen: Sarà una gara dura. Noi stiamo preparando al meglio l’esordio in Scozia e cercheremo di imporre il nostro ritmo.

Sei Nazioni 2019, la Scozia nel mirino dei ragazzi di O’Shea

Roma – Iniziato ieri a Roma presso il Centro di Preparazione Olimpica “Giulio Onesti” il raduno della Nazionale Italiana Rugby in vista dell’esordio al Guinness Sei Nazioni 2019 in calendario sabato 2 febbraio alle 14.15 locali (15.15 italiane) in Scozia a Murrayfield, gara che sarà trasmessa in diretta su DMAX, canale 52 del digitale terrestre.

Confermata la lista di convocati annunciata giovedì scorso con il rientro di Dean Budd, capitano del Benetton Treviso, che sostituisce Marco Fuser nella rosa dei giocatori che hanno partecipato al primo raduno del 2019 al CPO Giulio Onesti la scorsa settimana.

Oggi doppia seduta di allenamento. Al termine della sessione pomeridiana sul campo in cui il freddo e la pioggia hanno fatto da contorno, Giampiero “Ciccio” De Carli ha dichiarato: “Il Sei Nazioni è sempre stato un torneo duro, ma quello che sta per iniziare credo sia il più competitivo di sempre. Per noi sarà ancor più stimolante affrontare 5 squadre tra le più forti al mondo. Vogliamo essere efficaci in ogni momento della partita: tutti i giocatori stanno lavorando concretamente in questa direzione”.

La Scozia sta dimostrando che sul piano fisico, qualità dei singoli e intensità di gioco è sicuramente una squadra di altissimo livello” ha concluso l’allenatore degli Avanti dell’Italia.

Sarà una gara dura. Noi stiamo preparando al meglio l’esordio in Scozia – ha dichiarato Marius Goosen –  e cercheremo di imporre il nostro ritmo. La vittoria di Treviso contro Glasgow? E’ stata sicuramente una gran giornata e una partita ben giocata, ma questo non significa che aumenta o diminuisce le nostre possibilità di portare a casa il risultato. Ogni match ha una sua storia. L’approccio mentale in tutti gli 80 minuti può fare la differenza”.

Lascia un commento

La tua email non apparirà

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.