Sei Nazioni 2020 Galles v Italia: ecco i XV titolari per sabato (ore 15,15)

Esordio su una panchina dei Sei Nazioni per entrambi i coach. Smith è più coraggioso e inizia la trasformazione, Wayne Pivac punta ancora sulla vecchia guardia.

Sei Nazioni 2020 Galles v Italia: ecco i XV titolari per sabato (ore 15,15)

Cardiff – Franco Smith ha ufficializzato la formazione che sabato alle 14.15 locali (15.15 italiane) affronterà il Galles al Principality Stadium di Cardiff nel match d’esordio del Guinness Sei Nazioni 2020 (per seguire in streaming, qui).

Per il proprio debutto alla guida dell’Italrugby Smith sceglie un triangolo allargato tutto padovano con Matteo Minozzi estremo e sulle ali Mattia Bellini e Leonardo Sarto, che torna a vestire la maglia dell’Italia dopo poco più di due anni dall’ultima presenza in maglia azzurra, datata 18 novembre 2017.

Coppia di centri inedita formata da Carlo Canna e Luca Morisi che collezioneranno rispettivamente 40 e 30 caps con Italrugby nel prossimo match: per il trequarti beneventano, una inedita apparizione alle spalle della linea mediana. Confermata la mediana e le terze linee che hanno ben figurato nel secondo match della Rugby World Cup in Giappone contro il Canada, con Braley che affiancherà Allan, mentre il numero 8 Steyn sarà supportato da Negri e Polledri.

In seconda linea accanto ad Alessandro Zanni – che toccherà quota 118 caps, ad una lunghezza da Castrogiovanni, terzo Azzurro più presente di sempre – troverà spazio l’esordiente Niccolò Cannone, unico atleta del Peroni TOP12 presente nella rosa. Prima linea tutta di marca Zebre con Zilocchi e Lovotti che giocheranno ai lati di Luca Bigi, al suo primo cap da capitano della Nazionale.

In panchina pronti  a dare peso e freschezza Zani, Fischetti – a caccia del suo primo cap con la maglia dell’Italia dopo l’annullamento del match contro la Nuova Zelanda nell’ultima RWC– Riccioni, Budd, Lazzaroni, Licata – questi ultimi due al rientro dopo il Test Match giocato contro l’Irlanda nell’agosto 2019 – Palazzani e Hayward.

“Abbiamo lavorato tanto in questi giorni, dentro e fuori dal campo, in piena sinergia con tutto lo staff e i giocatori. Conosciamo le nostre potenzialità e cosa possiamo dare. Ho fiducia nella squadra e non vedo l’ora di vederli in campo contro il Galles” ha dichiarato Franco Smith.

Anche Wayne Pivac, neo Commissario Tecnico del Galles, ha ufficializzato la formazione che affronterà l’Italia.

“Sono fiducioso nella formazione schierata. Tutta la squadra è concentrata, c’è un’ottima atmosfera e non vediamo l’ora di scendere in campo sabato davanti ai nostri tifosi” ha dichiarato il tecnico gallese chiamato al compito di rifondare un gruppo che ha ben figurato nella Coppa del Mondo in Giappone (ha perso in semifinale contro il Sudafrica poi diventato campione del mondo), ma non come si aspettava il popolo gallese.

L’ex coach degli Scarlets ha deciso di iniziare il nuovo ciclo praticamente senza alcun cambiamento. Sono solo due gli esordienti, l’ala McNicholl e Tompkins, che si siede in panca. Infondo il Galles è la formazione campione in carica e non può certo mandare all’ortiche il titolo senza prima concedere l’onore delle armi alla vecchia guardia. Da segnalare il ritorno da titolare come estremo per Halfpenny e il 134° cap del capitano Jones.

Le statistiche sono sicuramente impietose e ci condannano. Non battiamo il Galles dal marzo del 2007 e nella storia l’abbiamo fatto solo due volte e pareggiato una. Non stiamo parlando dello zero che ancora abbiamo nei confronti di Nuova Zelanda, Inghilterra e Australia, ma i tempi in cui provavamo a dargli fastidio sono lontani.

Dove vedere la partita in tv, qui

Galles

15 Leigh Halfpenny (85 Caps)
14 Johnny McNicholl (*Uncapped)
13 George North (91 Caps)
12 Hadleigh Parkes (25 Caps)
11 Josh Adams (21 Caps)
10 Dan Biggar (79 Caps)
9 Tomos Williams (16 Caps)
8Taulupe Faletau (72 Caps)
7 Justin Tipuric (72 Caps)
6 Aaron Wainwright (18 Caps)
5 Alun Wyn Jones (C) (134 Caps)
4 Jake Ball (42 Caps)
3 Dillon Lewis (22 Caps)
2 Ken Owens (73 Caps)
1 Wyn Jones (22 Caps)

A disposizione:
16. Ryan Elias (9 Caps)
17. Rob Evans (36 Caps)
18. Leon Brown (6 Caps)
19. Cory Hill (24 Caps)
20. Ross Moriarty (41 Caps)
21. Rhys Webb (31 Caps)
22. Jarrod Evans (3 Caps)
23. Nick Tompkins (esordiente)​

Italia

15 Matteo MINOZZI (Wasps Rugby, 16 caps)*
14 Leonardo SARTO (Benetton Rugby 34 caps)*
13 Luca MORISI (Benetton Rugby, 29 caps)*
12 Carlo CANNA (Zebre Rugby Club, 39 caps)
11 Mattia BELLINI (Zebre Rugby Club, 22 caps)
10 Tommaso ALLAN (Benetton Rugby, 54 caps)
9 Callum BRALEY (Gloucester Rugby, 5 caps)
8 Abraham STEYN (Benetton Rugby, 36 caps)
7 Sebastian NEGRI (Benetton Rugby, 22 caps)
6 Jake POLLEDRI (Gloucester Rugby, 13 caps)
5 Niccolò CANNONE (Argos Petrarca Rugby/Benetton Rugby, esordiente)*
4 Alessandro ZANNI (Benetton Rugby, 117 caps)
3 Giosuè ZILOCCHI (Zebre Rugby Club, 2 caps)*
2 Luca BIGI (Zebre Rugby Club, 24 caps) – capitano
1 Andrea LOVOTTI (Zebre Rugby Club, 40 caps)*

A disposizione:
16 Federico ZANI (Benetton Rugby 13 caps)
17 Danilo FISCHETTI (Zebre Rugby Club, esordiente)*
18 Marco RICCIONI (Benetton Rugby, 7 caps)*
19 Dean BUDD (Benetton Rugby, 26 caps)
20 Marco LAZZARONI (Benetton Rugby, 4 caps)*
21 Giovanni LICATA (Zebre Rugby Club, 8 caps)*
22 Guglielmo PALAZZANI (Zebre Rugby Club, 36 caps)
23 Jayden HAYWARD (Benetton Rugby, 23 caps)

*membro dell’Accademia FIR “Ivan Francescato”

Lascia il tuo commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.