Parma – Andrea Di Giandomenico ha ufficializzato la formazione che sabato alle 12 locali (13 ITA) affronterà  l’Irlanda all’Energia Park di Dublino nel match valido per la finale del terzo posto del Sei nazioni femminile 2021, partita trasmessa in diretta su Eurosport 2 e Eurosport Player.

Confermata in toto la formazione scesa in campo nella vittoria in Scozia di sabato scorso. “Abbiamo preparato la prossima partita con una grande attenzione nei dettagli e una maggiore fiducia nei nostri mezzi dopo la vittoria in Scozia. La precisione nella costruzione del gioco e la pressione in fase difensiva credo che saranno le due componenti fondamentali che potranno decidere il match in Irlanda” ha dichiarato Di Giandomenico.

Questo il XV che scenderà in campo:
15 Vittoria OSTUNI MINUZZI(Valsugana Rugby Padova, 5 caps)
14 Manuela FURLAN (Arredissima Villorba, 77 caps) – capitano
13 Michela SILLARI (Valsugana Rugby Padova, 59 caps)
12 Beatrice RIGONI (Valsugana Rugby Padova, 45 caps)
11 Maria MAGATTI (CUS Milano, 35 caps)
10 Veronica MADIA (HBS Colorno, 21 caps )
9 Sara BARATTIN (Arredissima Villorba, 97 caps)
8 Elisa GIORDANO (Valsugana Rugby Padova, 45 caps)
7 Francesca SGORBINI (ASM Romagnat, Francia, 7 caps)
6 Ilaria ARRIGHETTI (Stade Rennais, Francia, 47 caps)
5 Giordana DUCA (Valsugana Rugby Padova, 20 caps)
4 Valeria FEDRIGHI (Stade Toulousain, Francia, 24 caps)
3 Lucia GAI (Valsugana Rugby Padova, 72 caps)
2 Melissa BETTONI (Stade Rennais, Francia, 60 caps)
1 Erika SKOFCA (Valsugana Rugby Padova, 4 caps)

A disposizione
16 Lucia CAMMARANO (Rugby Belve Neroverdi, 26 caps)
17 Gaia MARIS (Valsugana Rugby Padova, 2 caps)
18 Michela MERLO (Kawasaki Robot Calvisano, 9 caps)
19 Sara TOUNESI ASM Romagnat, Francia, 17 caps)
20 Isabella LOCATELLI (Rugby Monza 1949, 25 caps)
21 Beatrice VERONESE (Valsugana Rugby Padova, 6 caps)
22 Sofia STEFAN (Valsugana Rugby Padova, 56 caps)
23 Aura MUZZO (Arredissima Villorba, 15 caps)

Sport24h.it nasce dall’idea che ogni disciplina sportiva è portatrice di un sistema di valori, emozioni e linguaggio unici. Contrariamente alla narrazione imperante: non esistono i fatti separati dalle opinioni (in questo ci sentiamo un po’ eretici). La realtà è sempre, inevitabilmente, interpretata dalla sensibilità di chi la racconta.

Commenta