Si sta delineando una lotta a tre per la vittoria del campionato 2020/21: dopo anni di dominio incontrastato della Juventus, con sporadiche apparizioni di Roma e Napoli, senza però riuscire a impensierire realmente il regno bianconero che dura da ben nove anni, finalmente sia Inter che Milan sono tornate ai vertici del calcio italiano. L’Inter, in verità, già lo scorso anno aveva conquistato la seconda posizione a una sola lunghezza di distanza dalla Juventus di Sarri, mentre il Milan di Pioli, dopo il sesto posto dello scorso anno, sta sorprendentemente tenendo le redini del campionato da ormai diversi mesi.

Al momento, ci sono diverse squadre in un fazzoletto di punti. Il successo dell’Inter di Antonio Conte ha confermato le quote sulla serie A: i neroazzurri infatti sono quotati a 2,10, a seguire la Juventus a 3,30 e il Milan a 3,60.

Nonostante il Milan sia stato in vetta alla classifica da inizio campionato, perdendo soltanto tre partite, attorno alla squadra rossonera c’è ancora un po’ di scetticismo sul lungo periodo, che per i valori assoluti in rosa nessuno si aspettava potesse lottare per le primissime posizioni in classifica, almeno a inizio campionato.

Ecco perchè la favorita rimane l’Inter guidata da Lukaku, Barella e Hakimi: i nerazzurri sono probabilmente la miglior squadra nell’undici titolare, mentre invece pagano in profondità della rosa nei confronti di altre squadre. In primis la Juventus, che in estate si è cospicuamente rinforzata e nella prima parte di campionato ha affrontato diversi passaggi a vuoto, ma anche rispetto al Napoli, vera sorpresa in negativo di questo campionato, e all’Atalanta, che da centrocampo in su possiede una batteria qualitativa di tutto rispetto.

Ecco perchè, dopo le otto vittorie di fila inanellate prima della fine del 2020, l’Inter rimane la squadra più credibile per la vittoria del campionato: i nerazzurri saranno anche gli unici a non avere coppe europee nelle prossime settimane, e, seppur complice una dolorosa eliminazione dalla Champions League, questo sarà un significativo vantaggio da sfruttare per una squadra che potrà giocare soltanto una volta a settimana.

Complessivamente la Juventus, nonostante la sconfitta di sabato con il Napoli, rimane l’altra squadra da battere: sia perchè al momento è la squadra più in salute, avendo inanellato solo vittorie da inizio gennaio eccezion fatta per la clamorosa debàcle a San Siro e la partita persa al San Paolo, sia perchè ha soluzioni all’interno della rosa come nessun’altra squadra del campionato.

Tutte le squadre sembrano attualmente godere di buona salute, eccezion fatta per gli uomini chiave dell’Inter che stanno soffrendo l’impossibilità di poter rifiatare, ma a breve avranno appunto la possibilità di giocare una sola partita a settimana.

Rimane improbabile l’inserimento di Roma e Lazio all’interno di questa lotta scudetto, che pare proprio si giocherà tra queste tre teste di serie: una lotta finalmente appassionante e incerta dopo anni, che ci terrà incollati alla tv sicuramente fino all’ultima giornata di Serie A.

Sport24h.it nasce dall’idea che ogni disciplina sportiva è portatrice di un sistema di valori, emozioni e linguaggio unici. Contrariamente alla narrazione imperante: non esistono i fatti separati dalle opinioni (in questo ci sentiamo un po’ eretici). La realtà è sempre, inevitabilmente, interpretata dalla sensibilità di chi la racconta.

Commenta