Show all’Hurricane di Boffalora, scacchipugilato e non solo

L’incontro clou della serata sarà quello tra il Campione del Mondo dei pesi massimi, già campione dei pesi mediomassimi, il russo Nikolay Sazhin, contro il Campione Europeo (2014-2015), l’italiano Sergio Leveque.

Show all’Hurricane di Boffalora, scacchipugilato e non solo

Due incontri validi per il titolo mondiale: basterebbero per fare dell’ International Chessboxing Show, in programma all’Hurricane di Boffalora sopra Ticino (MI) il 24 ottobre, un grande evento. Ma gli organizzatori, Giuseppe Dimasi e Volfango Rizzi, puntano più in alto e – salvo imprevisti dell’ultima ora e infortuni agli atleti – intendono ad arrivare a ben cinque incontri di scacchipugilato con valore ufficiale, il che costituirebbe un record e una novità mondiale: finora infatti solo una volta a Londra, nell’ormai lontano 2011, furono organizzati cinque incontri in una sola serata, ma almeno uno degli incontri fu una esibizione.

L’idea è dunque quella di affiancare ai due Campionati Mondiali un match di Campionato Italiano, serie Pioneers, e due altri incontri internazionali, così da fare della serata uno dei migliori eventi di scacchipugilato della storia, se non il migliore. Una novità è anche il primo evento al mondo di “chessboxing light”, un concetto e un regolamento interamente sviluppato in Italia dalla Federazione Italiana ScacchiPugilato che, in questa occasione, testerà il regolamento sul ring.

Per garantire i tempi, le porte dell’Hurricane apriranno a partire dalle 19 e per il pubblico ci sarà la possibilità di cenare assistendo alle varie performance.

L’incontro clou della serata sarà quello tra il Campione del Mondo dei pesi massimi, già campione dei pesi mediomassimi, il russo Nikolay Sazhin, contro il Campione Europeo (2014-2015), l’italiano Sergio Leveque. Ma prima vi sarà in palio un altro titolo mondiale, questa volta dei pesi leggeri, con un altro italiano come sfidante al titolo: Filippo Gubbini, che affronterà il Campione del Mondo, in due categorie di peso, leggeri e medi, Vladimir Agasaryan, con il solo titolo dei leggeri in palio (Agasaryan difenderà il suo titolo dei pesi medi il mese successivo a Londra).

Ci sarà poi un incontro “di peso” che vedrà sul ring il chessboxer italiano più conosciuto al mondo: Gianluca Sirci, già Campione Europeo dei pesi massimi (2009-2013) e finalista mondiale (2013). Il Vice-Campione del mondo affronterà, in un incontro internazionale sulle 7 riprese, il peso massimo finlandese Lars Bjorknas, che abbiamo visto all’opera a Milano durante il recente III Raduno Nazionale della FISP.

Vi sarà anche il primo incontro al mondo di “chessboxing light”, una versione pensata e sviluppata proprio in Italia, che sarà sperimentata nel match tra il peso medio umbro Raffaele Nigro, recentemente vincitore a Berlino, che affronta il russo Vladimir Makarov, atleta di notevole esperienza nello scacchipugilato sia sul ring, sia a bordo ring come secondo, e il match tra due giovani chessboxer, che si affronteranno il primo titolo italiano della storia: Jacopo Di Lauro e Daniele Rota che si sfidano nei pesi leggeri serie Pioneers.

I titoli mondiali in palio sono riconosciuti dalla World Chess Boxing Organisation (WCBO), la federazione mondiale e la manifestazione è organizzata sotto gli auspici della Federazione Italiana ScacchiPugilato.

Ulteriori notizie sono riportate sul sito http://www.scacchipugilato.it

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.