Sono Sfide Sconfinate quelle che racconta il Polo del 900 di Torino in collaborazione con i Musei Acdb di Alessandria e Ghisallo di Magreglio (Co), con La Gazzetta dello Sport e il suo Giro d’Italia in un viaggio che racconta la storia dei 90 anni della Maglia Rosa.

Un racconto sconfinato come la gentilezza e la semplicità vincente di Franco Balmamion, ultimo campione piemontese capace di vincere due Giri d’Italia, che ci conquista con la sua testimonianza mercoledì 4 maggio 2021 alle ore 17 sulle pagine di Facebook qui e su Youtube qui c’è un appuntamento digitale che semina cultura e valori sportivi in attesa della Grande Partenza dell’edizione 2021 della Grande Corsa a tappe italiana.

Il progetto integrato che si titola Sfide Sconfinate coordinato dall’Unione Culturale, che sarà ufficialmente inaugurato il 21 maggio, rende omaggio con l’incontro In un secolo di Giro… 90 anni di Maglia Rosa al ciclismo in occasione della partenza del Giro d’Italia 2021 da Torino.

Il Giro d’Italia, promosso e organizzato da La Gazzetta dello Sport, primo quotidiano sportivo italiano, è diventato nei suoi oltre cento anni di vita un punto di riferimento per unire tradizioni, dialetti, culture, passioni e città nel nome del ciclismo.

Sarà occasione per presentare la mostra virtuale sui 90 anni della Maglia Rosa realizzata in collaborazione con alcuni dei più prestigiosi musei del ciclismo, Museo del Ghisallo e Museo AcdB della bicicletta di Alessandria, i cui direttori Carola Gentilini e Roberto Livraghi dialogheranno con le firme della “Gazzetta dello sport” Riccardo Crivelli e Luca Gialanella. L’incontro sarà arricchito da una testimonianza di Franco Balmamion, ultimo piemontese a vincere il Giro d’Italia con la doppietta del 1962-1963.

Introducono: Diego Guzzi, vicepresidente dell’Unione culturale Franco Antonicelli e Luca Rolandi, direttore del magazine del Polo del ‘900 N-Enne  e ricercatore della Fondazione Donat-Cattin.

Cresciuta alla scuola del giornalismo della gavetta, quella dei Rota nello sport, con papà Franco (firma de La Notte) e con zio Nino (firma de La Gazzetta dello Sport) è contributor di diverse testate e scrive soprattutto di sport di endurance, turismo attivo, vino, salute e anche di benessere. Ha maturato una lunga esperienza nel mondo dello sport olimpico, anche come consulente di alcune Federazioni (Federciclismo, Federazione Italiana Sport Equestri), ma ha seguito anche Pugilato, Sci Nautico, Triathlon e Scherma. Ama tutto il mondo dello sport all’aria aperta e la cultura della fatica, anche quella che ci porta a guardare con rispetto alla montagna. Ha una vera passione per la storia dello sport e del ciclismo in particolare.

Commenta