Sorteggi mondiali a Tokio: Italdonne ok, un po’ meno la maschile

Si sono svolti ieri, presso la Prince Park Tower di Tokyo i sorteggi ufficiali del 43° Campionato del Mondo di Ginnastica Artistica, maschile e femminile, in programma dal 7 al 16 ottobre in Giappone. Alla presenza di entrambi i presidenti dei Comitati tecnici, Nellie Kim (BLR) per le donne, Adrian Stoica (ROU) per gli uomini, i 555 partecipanti complessivi, in rappresentanza di 83 Paesi, sono stati divisi nei vari gironi di qualificazione. Gironi fondamentali, perché, al di là degli abituali posti in finale, distribuiranno i pass olimpici alle migliori 8 squadre della classifica per Nazioni. E’ chiaro che poi a livello individuale tutti gli atleti che finiranno sui vari podi di specialità potranno ugualmente festeggiare l’ammissione a Londra 2012. Ma l’obiettivo delle Federazioni più importanti rimane quello di portare Oltremanica il proprio Team al completo, magari senza aspettare la seconda chance del Test Event fissato tra il 10 e il 13 gennaio nella North Greenwich Arena londinese e riservato ai gruppi che finiranno dal 9° al 16° posto nella graduatoria nipponica. Ebbene grande soddisfazione nell’ambiente della Femminile azzurra. La Ferrari e compagne, infatti, sono state inserite nella 9ª suddivisione, la penultima, insieme a Spagna, Ungheria ed Ucraina. L’Italia in rosa, di conseguenza, scenderà in pedana nel pomeriggio dell’8 ottobre, dopo che saranno passate già 17 rappresentative, inaugurando la propria rotazione al corpo libero. Nella 10ª e conclusiva suddivisione, dopo la quale avremo il verdetto definitivo del Concorso I di qualificazione, sono finite la Francia, la Gran Bretagna e le padrone di casa del Giappone. Nelle precedenti occasioni, a Londra 2009, a Stoccarda 2007 e ad Aarhus 2006 le ginnaste italiane erano sempre state costrette ad inaugurare la sfida, nelle primissime ore del mattino del primo giorno, con le giurie in totale rodaggio, senza punti di riferimento. Meno fortunata, in questo caso, la Nazionale maschile. Morandi e soci sono finiti nella 3ª delle 8 suddivisioni previste, insieme ai colleghi olandesi e brasiliani, nonché a tre gruppi misti. L’Italia aprirà alla sbarra, il 9 ottobre, nella avveniristica Tokyo Metropolitan Gymnasium. E’ proprio il caso di dire…Gamba ragazzi! (com stampa)

 

Lascia un commento

La tua email non apparirà

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.