Sport in TV: il Basket non decolla e le sconfitte non aiutano; meglio Rugby e Ciclismo

L’efficiente Ufficio Stampa della FIP ha diramato i dati di ascolto delle ultime due partite degli Europei con l’Italia protagonista. Interessanti, per chi lavora nella comunicazione e, ad onor del vero, non proprio esaltanti. In attesa di avere un quadro completo degli ascolti, che ci permetteranno di stilare un bilancio complessivo più aderente alla realtà, limitiamoci a quanto pubblicato. La fondamentale partita Italia Germania è stata seguita da circa 400.000 persone, quella successiva con la Lettonia, da meno della metà. Detta così si può facilmente dedurre che le sconfitte non aiutano. Anche lo share è calato, anche se in modo inferiore. C’è da credere che se la partita con la Lettonia avesse avuto una collocazione serale, sarebbe stata vista da un numero maggiore di persone. Sempre meno di quelle che si sono illuse nel successo dei nostri con la Germania. Probabilmente se invece di essere al cospetto di un Europeo sofferto avessimo avuto un Dream Team in grado di vincere a ripetizione, il numero degli ascoltatori sarebbe aumentato invece di diminuire. Questa è una considerazione abbastanza scontata quando si parla di sport.
Più interessante è la comparazione degli ascolti con altri sport. Ho la sensazione che la pallacanestro stia perdendo posizioni nel cuore degli appassionati, ed anche in questo l’anonimato del nostro movimento sportivo negli ultimi 5 anni non aiuta.
Alcuni esempi. La partita di rugby Italia Francia all’ultimo 6 Nazioni è stata seguita, su Sky e La7, da circa 500.000 persone. Aspettiamo i dati della Coppa del Mondo di settembre (in onda però solo su Sky) per avere conferma.
Una tappa del Giro d’Italia, di ciclismo, è vista in media da 1milione e mezzo di persone. Avete capito bene: quasi 4 volte gli spettatori di una gara della nazionale di basket. Se parliamo di tappe particolari, magari di montagna, con un italiano in corsa per la generale, allora gli ascolti sono ancora maggiori. Un mondiale di ciclismo è seguito, nonostante la diretta fiume, da circa 2 milioni di persone…. C’è di che meditare.
AU

Italia-Lettonia – 2 settembre 2011, 16.45/18.30
Numero spettatori medi: 181.000
Share: 2,29%
Numero spettatori medi secondo tempo: 219.000

Italia-Germania – 1 settembre 2011, 20.00/21.45
Numero spettatori medi: 400.000
Share: 3%

Lascia un commento

La tua email non apparirà

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.