Stefano Ghisolfi terzo nella classifica IFSC Overall

Stefano Ghisolfi terzo nella classifica IFSC Overall
Coppa del Mondo Lead, Stefano Ghisolfi, Ghisolfi podio Wujiang

Ghisolfi podio Wujiang

Stefano Ghisolfi chiude la stagione 2014 di Coppa del Mondo con un prestigiosissimo terzo posto nella classifica generale, la quale tiene conto delle prove di tutte e tre le specialità dell’arrampicata sportiva (lead, speed e boulder). Il climber torinese classe 1993 ha totalizzato 284 punti, un bottino che gli ha permesso di salire sul podio alle spalle di due fuoriclasse come il canadese Sean McColl e il ceco Adam Ondra (campione del mondo in carica sia nella lead che nel boulder). Una stagione da incorniciare, quella di Ghisolfi (campione italiano Lead per il terzo anno consecutivo), che a Wujiang, in Cina, ha regalato all’Italia un successo in Coppa del Mondo Lead mancante dal 2007. Non solo, perché il talento delle Fiamme Oro è riuscito ad entrare per ben cinque volte in finale nella Lead e una volta anche nel Boulder. Nella classifica generale finale si è messo alle spalle grandi campioni come lo sloveno Skofic, il sudcoreano Chon, il giapponese Fujii, il francese Levier e tutti gli altri. Un piazzamento che è lo proietta già fra i protagonisti più attesi della prossima stagione.
La Federazione ed io personalmente – ha detto il Presidente FASI Ariano Amici – ringraziamo Stefano per i risultati che ha ottenuto in questa stagione, che hanno permesso alla Nazionale maggiore di chiudere la stagione con un bilancio positivo“.
NAZIONALI, NOMINATI I DIRETTORI SPORTIVI – Cambio della conduzione tecnica delle Nazionali di Arrampicata Sportiva: il presidente FASI Ariano Amici ha nominato nuovi direttori sportivi delle Nazionali Giovanile, Seniores e Paraclimb, rispettivamente Franco Gianelli, Carlo Beltrame e Davide Mandrà (riconfermato). Per Franco Gianelli e Carlo Beltrame si tratta di una più idonea definizione del ruolo, visto che all’inizio dell’anno erano stati già nominati Responsabili, per le rispettive Nazionali, dei rapporti con il Direttore Tecnico Donato Lella.
Ringrazio Donato per il percorso che abbiamo condiviso insieme in questi due anni e per il lavoro svolto – ha dichiarato il Presidente Amici – ma è ormai evidente che le Nazionali hanno bisogno di dirigenti in grado di avere un quadro complessivo delle problematiche del nostro ambiente, in grado soprattutto di spiegare e relazionarsi con le tante componenti che partecipano alla formazione e crescita tecnica degli atleti. A Lella rivolgo i migliori auguri per le sue attività future, mentre a Franco, Carlo e Davide un augurio di buon lavoro. Gli obiettivi da raggiungere sono ancora tanti a cominciare dai Mondiali Giovanili che nel 2015 si terranno in Italia e ai quali vogliamo ben figurare”.
Il nuovo assetto tecnico prevede, pertanto, tre Direttori Sportivi, uno per ogni Nazionale, che avranno la responsabilità della selezione degli atleti, degli allenamenti collegiali, della conduzione tecnica delle Squadre e del comportamento degli atleti in gara.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.